Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

1 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

1) Traslatio Iudici

1 - Esame  Riforma del processo civile Legge 162/2014 - 1) Traslatio Iudici

In base ad un’istanza congiunta, le parti possono promuovere un procedimento arbitrale secondo le disposizioni del codice di procedura civile e chiedere il trasferimento di talune tipologie di cause civili pendenti, comprese quelle in appello. Tale possibilità è sottoposta ad alcune condizioni

 

a) Trattasi cause civili  

b) Tali cause devono pendere dinanzi al Tribunale o in grado di appello alla data di entrata in vigore del decreto legge 132/2014; 

c) Deve trattarsi di cause che hanno ad oggetto diritti disponibili; 

d) Le cause non possono vertere in materie di lavoro, di previdenza ed assistenza sociale; 

e) Le cause non devono essere state ancora assunte a decisione 

 

Il Giudice trasmette il fascicolo al Consiglio dell’Ordine degli avvocati del medesimo distretto del Tribunale o della Corte d’Appello, per la nomina del Collegio Arbitrale per le controversie il cui valore superi €100.000,00, mentre di un Arbitro Unico, per le controversie di valore inferiore. 

Gli Arbitri sono individuati tra le parti direttamente o dal Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati. La nomina di Arbitro viene effettuata tra gli avvocati con anzianità di iscrizione di almeno cinque anni nell’Albo dell’Ordine circondariale degli Avvocati e non devono avere subito negli ultimi cinque anni condanne definitive comportanti la sospensione dall’Albo. 

Sono state previste delle incompatibilità tra l’incarico arbitrale e la funzione di Consigliere dell’Ordine estesa anche ai Consiglieri uscenti per un’intera conciliatura successiva alla fine del mandato. 

Agli arbitri è stata prevista la facoltà di richiedere la proroga di ulteriori trenta giorni per il deposito del Lodo, su accordo delle parti. 

Qualora il procedimento arbitrale non si concluda con la pronuncia del lodo entro 120 giorni dall’accettazione della nomina da parte dell’Arbitro Unico o del Collegio Arbitrale, il processo dovrà essere riassunto entro i successivi 60 giorni, termine perentorio, dinnanzi all’Autorità Giudiziaria.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

5 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

5) Recupero crediti - interessi al tasso di mora - Disincentivare il ricorso al processo civile da parte del Debitore

Continua

4 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

Tutela del Credito - Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare - Innovazione nelle modalità di recupero dei crediti

Continua

3 - Esame Riforma Processo Civile Legge 162/2014

3) Convenzione di negoziazione assistita in tema di separazioni e divorzi

Continua

2 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

2) Convenzione di Negoziazione assistita

Continua

“Svolta” cambia l'amministrazione della Giustizia

La legge 162 del 10/11 2014 che ha convertito il D.L nr. 132/2014 - Esame dei 6 capisaldi della riforma del processo civile

Continua

Clausola compromissoria, una opportunità

Clausola compromissoria e compromesso arbitrale sono strumenti idonei per velocizzare il processo civile in caso di conflitti

Continua

Processo arbitrale scelta vincente

L'arbitrato è una procedura che consente di risolvere i contenziosi in tempi brevi avanti l'Arbitro, che applica con competenza e terziarietà la Legge

Continua