Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

3 - Esame Riforma Processo Civile Legge 162/2014

3) Convenzione di negoziazione assistita in tema di separazioni e divorzi

3 - Esame Riforma Processo Civile Legge 162/2014 - 3) Convenzione di negoziazione assistita in tema di separazioni e divorzi

Vorrei soffermarmi sul contenuto degli artt. 6 e 12 della Legge 162/2014 che prevedono, rispettivamente la negoziazione assistita degli avvocati per separazioni o divorzi e la richiesta congiunta dei coniugi di sciogliere il proprio matrimonio avanti l’Ufficiale dello Stato Civile. 

 

La semplificazione prevede tre modalità differenti

 

a) Coniugi senza figli minori o figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti: la convenzione di negoziazione assistita da almeno un avvocato per parte può essere conclusa tra coniugi al fine di raggiungere una soluzione consensuale di separazione personale, di cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento del matrimonio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. Raggiunto l’accordo questo è trasmesso al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente che, se non ravvisa irregolarità, comunica agli avvocati il nullaosta. (art. 6 comma 2) 

 

b) Coniugi con figli minori o figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti: l’accordo raggiunto a seguito della convenzione assistita, deve essere trasmesso entro 10 giorni al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente, il quale, quando ritiene che l’accordo risponda all’interesse dei figli, lo autorizza. Quando invece ritiene l’accordo non idoneo all’interesse dei figli il Procuratore della Repubblica lo trasmette entro cinque giorni al Presidente del Tribunale che fissa, entro i successivi trenta giorni, la comparizione delle parti per discutere le condizioni. (art. 6 comma 3); 

 

c) L’accordo raggiunto a seguito della convenzione produce gli effetti ed equivale ai provvedimenti giudiziali che definiscono i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili di matrimonio, di scioglimento del matrimonio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. 

 

d) I coniugi senza figli minori o di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap gravi, ovvero economicamente non autosufficienti, possono concludere innanzi al Sindaco, quale ufficiale dello stato civile del Comune di residenza di uno dei coniugi o presso il Comune presso cui è stato trascritto l’atto di matrimonio, con l’assistenza facoltativa di un avvocato, un accordo di separazione personale o di scioglimento del matrimonio o di cessazione del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. Inoltre l’accordo tra i coniugi non può contenere atti con cui si dispone il trasferimento di diritti patrimoniali. (art.12)
La limitazione si giustifica con il fatto che l’ufficiale dello stato civile non ha la formazione necessaria e sufficiente per compiere attività applicative del complesso di norme che regolano la materia minorile e la circolazione dei beni.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

5 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

5) Recupero crediti - interessi al tasso di mora - Disincentivare il ricorso al processo civile da parte del Debitore

Continua

4 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

Tutela del Credito - Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare - Innovazione nelle modalità di recupero dei crediti

Continua

2 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

2) Convenzione di Negoziazione assistita

Continua

1 - Esame Riforma del processo civile Legge 162/2014

1) Traslatio Iudici

Continua

“Svolta” cambia l'amministrazione della Giustizia

La legge 162 del 10/11 2014 che ha convertito il D.L nr. 132/2014 - Esame dei 6 capisaldi della riforma del processo civile

Continua

Clausola compromissoria, una opportunità

Clausola compromissoria e compromesso arbitrale sono strumenti idonei per velocizzare il processo civile in caso di conflitti

Continua

Processo arbitrale scelta vincente

L'arbitrato è una procedura che consente di risolvere i contenziosi in tempi brevi avanti l'Arbitro, che applica con competenza e terziarietà la Legge

Continua