Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Il modello delle dichiarazioni d'intento

Modificato il modello delle dichiarazioni d'intento con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 11.02.2015

Il modello delle dichiarazioni d'intento - Modificato il modello delle dichiarazioni d'intento con Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 11.02.2015

Con il Provvedimento del 12.12.2014, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo Mod. DI con le connesse istruzioni che l’esportatore abituale è tenuto ad inviare: 

- all’Agenzia delle Entrate, telematicamente; 

- al fornitore/Dogana, unitamente alla ricevuta di avvenuta presentazione dello stesso all’Agenzia delle Entrate.  

 

Si rammenta che le nuove modalità di presentazione della dichiarazione d’intento vanno applicate obbligatoriamente a decorrere dallo scorso 12.2.2015. Le dichiarazioni d’intento inviate prima di tale data con le vecchie modalità (al fornitore) e relative anche ad operazioni da effettuare dal 12.2.2015, “coprono” soltanto le operazioni effettuate fino all’11.2.2015. Decorso tale termine, ossia a decorrere dal 12.2.2015, il fornitore potrà fatturare operazioni senza IVA solo se il mod. DI risulta presentato telematicamente all’Agenzia delle Entrate dall’esportatore abituale

 

Con il recente Provvedimento 11.2.2015, l’Agenzia delle Entrate ha apportato alcune modifiche al modello nonché alle istruzioni di compilazione dello stesso, che riguardano la Sezione “Dichiarazione” nella quale l’esportatore abituale, oltre a dichiarare per quale tipologia di operazioni, “ACQUISTI” ovvero “IMPORTAZIONI”, intende avvalersi della facoltà di effettuare acquisti senza applicazione dell’IVA, l’anno nel quale detti acquisti/importazioni saranno effettuati, la tipologia del bene/servizio che intende acquistare/importare, è tenuto ad indicare la “validità” della dichiarazione, ossia se la stessa si riferisce:
-  ad una sola operazione;  
- a più operazioni, fino a concorrenza dell’ammontare indicato;
- a più operazioni che saranno effettuate nell’arco temporale indicato.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Ravvedimento operoso

Il “nuovo” ravvedimento operoso e i recenti chiarimenti dell`Agenzia delle Entrate

Continua

Gestione Separata INPS

Soggetti obbligati all`iscrizione alla gestione separata

Continua