Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza gestionale

Fattura elettronica per le PA chi sono i soggetti?

La Finanziaria del 2008 ha introdotto ll’obbligo che ogni fattura destinata alle PA debba essere emessa in formato elettronico.

Fattura elettronica per le PA chi sono i soggetti? - La Finanziaria del 2008  ha introdotto ll’obbligo che ogni fattura destinata alle PA debba essere emessa in formato elettronico.

La Finanziaria del 2008 (L. 244/2007) ha introdotto all’art. 1 commi da 209 a 214, l’obbligo che ogni fattura destinata alle PA debba essere emessa in formato elettronico. Le PA interessate dall'obbligo non possono accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea e soprattutto non possono procedere a pagamenti, anche parziali fino a invio in forma elettronica.

L'obbligo, va detto, riguarda l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture esclusivamente in formato elettronico, il prossimo 31 Marzo si completa un ulteriore fase del procedimento, quali sono gli organismi interessati? 

Il MEF con la Circolare n.1 del 09 marzo 2015 ha chiarito che l’ambito soggettivo di applicazione dell’obbligo è così riassumibile:

- soggetti di cui all’art.1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001: tutte le amministrazioni dello Stato,  ivi compresi gli istituti e scuole di ogni  ordine  e  grado  e  le  istituzioni  educative,  le aziende ed amministrazioni  dello  Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province,   i  Comuni,  le  Comunità  montane.  e  loro  consorzi  e associazioni,  le  istituzioni  universitarie,  gli Istituti autonomi case  popolari,  le  Camere  di  commercio,  industria, artigianato e agricoltura   e  loro  associazioni,  tutti  gli  enti  pubblici  non economici  nazionali,  regionali  e  locali,  le  amministrazioni, le aziende  e gli enti del Servizio sanitario nazionale l'Agenzia per la rappresentanza  negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e le Agenzie  di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e fino alla revisione organica della disciplina di settore, le disposizioni di cui al presente decreto continuano ad applicarsi anche al CONI;

- soggetti di cui all’art.1, comma 2 della L. n.196/2009: i  soggetti  indicati  a  fini  statistici nell'elenco  oggetto  del  comunicato  dell'Istituto   nazionale   di statistica (ISTAT), pubblicato  in Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana entro il 30 settembre di ogni anno e le Autorità   indipendenti;

- soggetti di cui all’art.1 comma 209 della L. 244/2007: le amministrazioni autonome.  

 

comprendendo in questo modo pressochè tutti gli organismi che fanno capo alla PA (ordini professionali compresi). 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza e assistenza gestionale

Studio Busin - Peschiera Borromeo (MI)

Studio Busin

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Via Liberazione 27

20068 - Peschiera Borromeo (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Reverse charge: valutazioni sulle cessioni di beni

La modifica all'art. 17 Dpr 633/72, amplia ed estende il Reverse Charge a nuovi casi. Le modifiche sono ancora oggetto di interventi e chiarimenti

Continua

Reverse charge: valutazioni sulle cessioni di beni

La modifica all'art. 17 Dpr 633/72, introduce nuove casistiche di Reverse Charge ancora oggetto di chiarimenti ed interventi

Continua

I beni significativi limitano l'aliquota agevolata

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito le modalità di applicazione dell'iva al 10% in caso di acquisto ed installazione di infissi

Continua

Scia-Imprese, controllo entro 60 giorni

Maggiori certezze per chi deve utilizzare la Scia per avviare un'attività di impresa regolamentata da leggi specifiche

Continua

Il buono acquisto alla stregua del denaro contante

Sempre più aziende, per omaggi e promozioni, si affidano al sistema dei buoni acquisto e dei buoni regalo. Ecco un piccolo vademecum

Continua

Associazioni con sponsorizzazioni scontate

Cambia la percentuale di detrazione IVA forfetaria dal 90% al 50% per le spese di sponsorizzazione delle associazioni

Continua

Semplificazioni verso l'estero

Cosa cambia per le operazioni con lettere di intento, servizi intracomunitari e scambi con paesi Black List

Continua

STOP alla solidarietà negli appalti

Committenti e appaltatori non saranno più costretti a richiedere la certificazione di regolarità ritardando i pagamenti alle imprese

Continua

Esportazioni indirette anche dopo 90 giorni

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito la non imponibilità delle esportazioni dirette per le uscite dal territorio Ue dopo i 90 giorni

Continua