Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Ravvedimento operoso 2015

Legge di Stabilità 2015: i contribuenti potranno sanare i mancati versamenti fiscali, senza limiti di tempo, con sanzioni ridotte

Ravvedimento operoso 2015 - Legge di Stabilità 2015: i contribuenti potranno sanare i mancati versamenti fiscali, senza limiti di tempo, con sanzioni ridotte

La Legge di Stabilità 2015 effettua una riforma del ravvedimento operoso: i contribuenti potranno sanare i mancati versamenti fiscali, senza limiti di tempo,  con sanzioni sempre ridotte.  Gli articoli 44 e seguenti modificano l’articolo 13 del D.lgs n. 472/97, ed a partire dal 2015, data di entrata in vigore delle norme contenute nella Legge di Stabilità, i contribuenti potranno sanare i mancati versamenti fiscali, senza limiti di tempo, con sanzioni sempre ridotte.

Fino a tutto il 2014 il contribuente poteva ricorrere al ravvedimento operoso soltanto nel caso in cui la violazione non sia già stata contestata e comunque non siano iniziati accessi, verifiche, ispezioni, o altre attività amministrative di accertamento” da parte del Fisco. 

Il ravvedimento prevedeva:

- entro 14 giorni dopo la scadenza mancata: sanzione  allo 0,2% per ogni giorno di ritardo

- entro 30 giorni:                                                sanzione al 3%

- entro un anno:                                                 sanzione al 3,75%

Dal 2015 con le modifiche della Legge di Stabilità le cause ostative all’utilizzo del ravvedimento operoso vengono limitate al solo caso in cui al contribuente venga notificato un atto di liquidazione o un avviso di accertamento. In pratica, questo significa che un contribuente che ha ricevuto un Pvc a seguito di un’attività di ispezione e verifica da parte del Fisco potrà ancora usufruire del ravvedimento operoso per sanare la propria posizione. La Legge di Stabilità modifica i termini per usufruire del ravvedimento operoso, con una nuova riduzione delle sanzioni rispetto a quelle già in vigore. In particolare:

TERMINE DI EFFETTUAZIONE
DEL RAVVEDIMENTO                                       RIDUZIONE SANZIONE  SANZIONE APPLICATA

-Entro 14 giorni dal termine previsto per il versamento                                0,20% giornaliero

-Entro 30 giorni dal termine previsto per il versamento  1/10 del 30%        3,00%

-Entro 90 giorni dal termine previsto per il versamento,

o dal termine di presentazione della dichiarazione           1/9 del 30%        3,30%

periodica        

-Entro 1 anno dal termine previsto per il versamento /

entro il termine di presentazione della dichiarazione        1/8 del 30%        3,75%

relativa all’anno d`imposta in cui la violazione è

stata commessa          

-Entro 2 anni dal termine previsto per il versamento /

entro il termine di presentazione della dichiarazione         1/7 del 30%       4,20%

relativa all’anno d’imposta successivo a quello nel

quale la violazione è stata commessa

-Oltre 2 anni dal termine previsto per il versamento /

oltre il termine di presentazione della dichiarazione          1/6 del 30%       5,00%

 relativa all’anno d`imposta successivo a quello

nel quale la violazione è stata commessa      

Naturalmente, oltre al versamento dell’imposta e della sanzione, in misura ridotta, il contribuente dovrà versare anche gli interessi di mora, calcolati al tasso legale annuo a partire dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato e sino al giorno di effettivo versamento.

In pratica, con le nuove regole il Fisco concede la possibilità di ravvedersi anche senza limiti di tempo, con sanzioni sempre ridotte, al massimo il 5%.

La sanzione piena, del 30% resta applicabile esclusivamente nel caso in cui il Fisco intervenga attraverso la comunicazione di un accertamento.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

I principi del diritto comunitario

Impresa comunitaria che appalta i lavori in Italia e invia i lavoratori in trasferta

Continua

Tfr in busta paga

Dal 1° marzo 2015 il trattamento di fine lavoro (Tfr) potrà acquisire la forma di un'integrazione della retribuzione mensile

Continua

Stabilita’ 2015: ampliato il Reverse charge

Ecco quali sono le nuove categorie soggette al Reverse charge

Continua

Nuove regole di acquisto per la prima casa

Acquisto della prima casa: ecco cosa cambia dal 13 dicembre 2014

Continua

Guida pratica al commercio online

Riferimenti normativi, disposizioni Iva, sito online contenuto e consigli, fatturazione e news

Continua