Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Nuova sentenza del TAR LAZIO sullo scorrimento delle graduatorie

Secondo la sentenza n.6077 del 27 APRILE 2015 del TAR LAZIO la Legge D’Alia sullo scorrimento delle graduatorie è applicabile anche ai concorsi militari

Nuova sentenza del TAR LAZIO sullo scorrimento delle graduatorie - Secondo la sentenza n.6077 del 27 APRILE 2015 del TAR LAZIO la Legge D’Alia sullo scorrimento delle graduatorie è applicabile anche ai concorsi militari

Con la sentenza sopra richiamata, per la prima volta, il TAR LAZIO, annullando il Decreto che aveva bandito il nuovo concorso per l’ammissione al 17° corso biennale per allievi Marescialli della Marina Militare, ha affermato che la cosiddetta Legge D’Alia (D.L. n. 101 del 2013) è applicabile anche ai concorsi militari, con  conseguente obbligo dello scorrimento delle graduatorie precedenti. 

 

La sentenza è importante perchè ha bocciato la tesi dell'Amministrazione della Difesa che, pur in presenza di due graduatorie ancora efficaci, relative a precedenti concorsi per l’ammissione al corso annuale di Allievi Marescialli della Marina Militare, nelle quali i ricorrenti risultavano idonei non vincitori, ha bandito un nuovo concorso senza fornire alcuna motivazione idonea a supportare tale scelta, invece che procedere allo scorrimento delle graduatorie ancora efficaci (Cfr. come affermazione di un principio generale TAR Lazio, Sez. I/ter, 30 dicembre 2014 n. 13307). 

 

La pronuncia è inoltre importante poichè le amministrazioni del Comparto Sicurezza e Difesa, rivendicando la propria specificità, avevano ritenuto di non essere sottoposte a tale normativa e, pertanto avevano continuato a bandire nuovi concorsi senza previamente assumere gli idonei non vincitori dei precedenti concorsi. Del resto lo stesso TAR Lazio aveva finora ritenuto che la Legge D’Alia non si applicasse a militari e forze dell’ordine, in ragione della peculiarità della rispettiva normativa giuridica. 

 

Con la sentenza pubblicata ieri, però, per la prima volta è stata affermata l’applicabilità della legge, quale norma generale e residuale, anche ai concorsi militari. 

 

In sintesi il principio che si va affermando come pacifico in giurisprudenza è quello secondo cui lo scorrimento delle graduatorie preesistenti e vigenti deve rappresentare la regola, mentre l’indizione di un nuovo concorso deve costituire l’eccezione e richiedere perciò un’approfondita motivazione che desse conto del sacrificio imposto ai concorrenti idonei e delle preminenti esigenze di interesse pubblico.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Casalinga equiparata a una lavoratrice autonoma

Il Tar di Lecce riconosce ad un agente di Polizia i riposi giornalieri nonostante la moglie, madre di un neonato, fosse casalinga

Continua

Lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione

Il servizio prestato in modo illegittimo per una Pubblica Amministrazione deve essere considerato come reso di fatto senza attribuzione di punteggio

Continua

P.A.: nuove assunzioni e scorrimento graduatorie

Nuove assunzioni in materia di pubblico impiego e scorrimento delle graduatorie valide

Continua

Confine tra giudice ordinario ed amministrativo

Il pubblico impiego tra giurisdizione ordinaria ed amministrativa

Continua

Riconoscimento causa servizio ed equo indennizzo

Il TAR Palermo con sentenza del luglio 2014 riconosce la dipendenza da causa di servizio della cardiopatia ischemica in favore di dipendente polizia

Continua