Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Quanto costa registrare un Marchio Comunitario

Quanto costa comunicare all'esterno la propria identità aziendale? Che peso assume il proprio prodotto e il brand stesso?

Quanto costa registrare un Marchio Comunitario - Quanto costa comunicare all'esterno la propria identità aziendale? Che peso assume il proprio prodotto e il brand stesso?

Registrare il marchio protegge dalle imitazioni e da altre forme di contraffazione o violazione. Ed il passo decisivo per comunicare all'esterno quello che si conosce all'interno. 

Il peso crescente del commercio unito e dell'eurozona sono aspetti che non possono esser considerati quando si inizia a fare del brand identity e quando un'azienda nascente decide di far sentire la propria presenza su un mercato vieppiù allargato.  

Operare in uno dei Paesi membri significa avere accesso a qualcosa come 500 milioni di consumatori, un marchio comunitario (mc) conferisce protezione al titolare in tutta l'Europa. 

Significa (come per il marchio nazionale): 

- Tutelare il valore della marca 

- Andare a costituire un nuovo bene 

- Difendere dai marchi della concorrenza 

- Impedire contraffazione e frodi 

Nello specifico il MC  significa anche

- Avviare un'unica procedura di registrazione 

- con un'unica domanda 

- in un'unica lingua procedurale 

- con un unico centro amministrativo 

- un unico fascicolo da gestire 

- e una sola tassa da pagare 

L'ufficio competente è l'UAMI l'ufficio per l'armonizzazione del mercato interno, con sede ad Alicante (in spagna). Una volta depositata la domanda e convalidata dopo gli opportuni controlli, il marchio avrà valenza in tutte e 28 i Paesi, attuali e futuri, conferendo al titolare il diritto esclusivo su di esso. Sarà valido per 10 anni e rinnovabile indefinitamente.  

Ma passiamo ai costi: la procedura di deposito è stata resa semplice e accessibile anche grazie all'estrema navigabilità del sito ufficiale dell'UAMI. In esso sono elencati tutti i costi possibili, ma alcuni aspetti non sono né elencati né propriamente facili da individuare.  

COSTI FISSI 

Considerando che il marchio, una volta registrato avrà valenza per in ogni Paese membro non pare essere molto oneroso. 

- 900 euro per il deposito elettronico, il cosiddetto e-filing 

- 1050 euro per quello cartaceo 

- in entrambi i casi, se si vuole depositare il marchio in più di tre classi, sarà necessario aggiungere 150 euro per ogni classe di prodotti o servizi 

- 1800 per il deposito di marchio collettivo. 

Il web e la progressiva specializzazione individuale hanno consentito anche ai "non addettiai lavori" di intraprendere la strada del "fai da te" per commissioni come questa, ma la registrazione del proprio marchio di azienda comporta delle analisi e delle considerazioni da non escludere. 

La registrazione è valida per 10 anni, è bene pensare prima a quali classi beni aprirsi, a quali fette di mercato e quantificare in classi richiedere il deposito. Questo perché una volta pubblicata la domanda non può essere modificata. 

- Ogni domanda deve contenere, oltre ai requisiti stessi, indicazioni che permettano di identificare il richiedente; l'elenco dei prodotti o dei servizi per i quali si richiede la registrazione. Ogni descrizione deve essere puntuale e precisa, un po' lungimirante perché in 10 anni di business di può avviare una strategia più ampia ma senza strafare (le classi costano!) 

- Le descrizioni del prodotto, di cui sopra, non possono essere approssimative né lasciate all'improvvisazione perché ogni parte della domanda è sottoposta al controllo degli esperti dell'UAMI. Dopo la fase di presentazione della domanda, on-line o cartacea, si apre infatti il periodo di esame, solo se questi non sollevano obiezioni l'iter si reputerà concluso. La domanda può essere rigettata, in tutto o in parte, si può anche esser costretti a rivedere alcuni passaggi alla luce dei pareri della commissione ed è opportuno farlo secondo indicazioni ed "etichette" specifiche. 

- Una volta consegnati questi pareri al richiedente, non finisce qui, si apre il periodo di opposizione (per diritto anteriore o impedimento assoluto) da parte di un terzo che pensa di esser leso dalla vostra registrazione e per rispondere adeguatamente a queste situazioni non è il caso di farsi trovare impreparati. 

- C'è poi la situazione in cui se la domanda viene rigettata il richiedente può presentare ricorso all'ente. 

COSTI VARIABILI 

Sono infatti dei costi che dipendono dagli onorari dei professionisti o degli studi ai quali si decide di affidarsi ma con la certezza che ogni passaggio non lascerà niente indietro di significativo e che l'esito, a scanso di motivazioni altre, sarà di certo positivo.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Creative Commons: ecco cosa sono

Tutela della proprietà intellettuale: ecco cosa sono le licenze Creative Commons, come funzionano e perché iniziare ad usarle

Continua

Brevetti: il phon reinventato nella versione migliore

Breve storia del Phon per capelli tra innovazione e brevetti: il phon reinventato nella versione migliore di Sé

Continua

Le idee sono il motore di tutto ciò che ci circonda

Le idee sono il motore potente di tutto ciò che ci circonda. La creatività va premiata e riconosciuta perciò brevettata

Continua

Startup: 3 consigli da portare in vacanza

Startup sempre più competitive e tool da non dimenticare nella valigia, prima di andare in vacanza

Continua

L'amico fidato dell'estate: il ventilatore

Chi ha inventato il primo ventilatore? Una delle domande che almeno una volta nella vita vi siete posti e non avete mai avuto l'occasione (o quasi) di avere risposta

Continua

Finale StartCup 2016: premio speciale Studio Rubino

Studio Rubino offrirà un premio speciale durante la fase finale della competizione, prevista per il 14 luglio a Cosenza

Continua

Proprietà intellettuale e POR: la Calabria finanzia le PMI

POR Calabria: finanziamenti per le PMI anche per valorizzare la proprietà intellettuale

Continua

Brexit e proprietà intellettuale: cosa accade ora?

La parola d'ordine del mese è stata Brexit. Cosa succede ai diritti di proprietà intellettuale secondo Herrero & Asociados

Continua

Cinque consigli per startup: i siti web e i tool

Cinque consigli per startup: i siti web e i tool da usare per migliorare il proprio business

Continua

Cento anni di Relatività e di miti su Einstein

La teoria della relatività generale compie 100 anni. Concetti e pensieri che non smettono di affascinare

Continua

Brevetti, marchi e IP in Calabria: la lunga strada

Brevetti, marchi, IP e Calabria: quale approccio scegliere? Quali sono i trend e le differenze con il più evoluto e dinamico Nord del Paese?

Continua

Brevetto Driveless Car: l'unione tra Google e FCA

Google e FCA Chrysler stanno lavorando al brevetto driveless car e porterà negli States il primo modello commerciale di auto a guida autonoma

Continua

STARTUP E PMI: Easitaly e il tour innovativo

Il roadshow realizzato con il sostegno del MiSE, Invitalia e Confindustria sarà in 10 città italiane per sensibilizzare sul tema innovazione

Continua

Startup, 6 consigli per reperire fondi

Startup e risorse finanziarie: l’annosa questione del reperimento dei fondi. Sei utili consigli per la tua impresa nascente

Continua

Imprese innovative: Pisa istituisce il Fondo Rotativo

Oltre 500 mila euro stanziati dalla Camera di Commercio di Pisa per il sostegno alle imprese innovative del territorio

Continua

Startup e PMI, 5 consigli: tool digitali

Tra i più grandi problemi da risolvere in startup e imprese nascenti sono i processi interni, l'organizzazione e la comunicazione interna (ed esterna)

Continua

Pmi, startup e contraffazione: la soluzione il QR

Un QR code per aiutare le imprese italiane a non soccombere e opporsi efficacemente alla contraffazione, la proposta di legge in discussione al Senato

Continua

Il sostegno di Lazio Innovatore a PMI e startup

La Regione Lazio attraverso l'incubatore Lazio Innovatore ha indetto un concorso volto a sostenere, con premi e riconoscimenti, le migliori startup

Continua

Marchio Moretti: il Baffo più famoso in Italia

Birra Moretti la storia di un marchio senza tempo. Fascino, orgoglio e tradizione italiana a forma di Baffo. L’azienda nasce nel 1859 a Udine

Continua

Emilio Segrè: un italiano nel Mondo e il suo Nobel

Per parlare di innovazione e dei talenti italiani abbiamo pensato a raccontarvi la storia dello scopritore dell'antoprotone.

Continua

Marchio Lamborghini: la storia di un visionario

Chi non ha mai sognato si farsi un giro su una Lamborghini e sfrecciare nel comfort silenzioso di un'auto di lusso come quelle del toro di Sant'Agata

Continua

Patent box: meno tasse per le PMI

Patent Box: con i nuovi provvedimenti il regime delle tasse per redditi derivati da opere di ingegno sarà molto più snello. Un respiro di sollievo per le PMI

Continua

La Plastica: un'invenzione italiana a diffusione globale

La Plastica è forse l'invenzione italiana più conosciuta e utilizzata al mondo. La dobbiamo a Giulio Natta e rappresenta il simbolo della nuova era...

Continua

Nutrire il pianeta con l'innovazione

Nutrire il pianeta, tema centrale di Expo2015. Innovazione al servizio dell'uomo e dei suoi bisogni. Tra sostenibilità, rispetto e recupero

Continua

Registrazione di un marchio: 6 buoni motivi per farlo

I motivi per la registrazione di un marchio: 6 buoni motivi, dalle ambizioni dell'azienda alla tutela legale

Continua

Depositare un marchio o registrare un marchio

Per la confusione che si genera delle volte è bene chiarire la differenze tra i due concetti

Continua

Patent Box Italia

Con il nuovo anno nasce l’Italian Patent Box, lo strumento per semplificare le tasse inerenti dall'utilizzo di marchi, brevetti, design e copyright.

Continua

Brevetto Unitario il Dibattito Europeo

Il brevetto unitario potrebbe ridare slancio alle PMI italiane? Sarà privilegio della leale concorrenza o delle grandi imprese? Queste le preoccupazioni italiane

Continua

Design d'autore: la parola a Le Corbusier

Casa e ufficio, il design di Le Corbusier reso intramontabile dal genio creativo. Quotidiano, innovazione e tradizione

Continua

Marchio di impresa: quanto costa l'identità?

Dall'elaborazione grafica alla registrazione presso gli uffici competenti: quanto costa all'azienda puntare sulla propria immagine

Continua

Nike, la storia di un Logo: lo Swoosh

Swoosh è il nome del suo logo; assieme ad altri pochi brand eletti ha fatto la storia

Continua

Copyright 2.0 rischi e difese

Tra i diritti della proprietà intellettuale, il più controverso. Il bene prodotto è opera d'ingegno ed estro. Come ampliarne la tutela?

Continua

Il Copyleft non nuoce, anzi

Sul Copyleft è stato detto ancora troppo poco. Una cosa è certa meglio lo conosciamo più facile sarà capire che non rappresenta un pericolo

Continua