Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto commerciale

L’Italian Patent Box e gli Incentivi Fiscali

Tra la serie di interventi a sostegno della crescita, rientra un sistema fiscale agevolato noto come “Italian patent box”

L’Italian Patent Box e gli Incentivi Fiscali - Tra la serie di interventi a sostegno della crescita, rientra un sistema fiscale agevolato noto come “Italian patent box”

Tra la serie di interventi a sostegno della crescita, il Governo ha adottando un sistema fiscale agevolato ─ noto come Italian patent box ─ che riguarda i ricavi riconducibili allo sfruttamento di brevetti e di altri titoli di proprietà intellettuale come marchi e disegni. 

 

L’obiettivo sembra quello di agevolare sia i settori industriali ad alto contenuto tecnologico, sia settori come moda, agroalimentare e design, dove l’Italia è un chiaro leader, limitando fenomeni di delocalizzazione di marchi e brevetti in quei Paesi europei dove il patent box è già operativo, e  promuovendone il rientro in Italia di quelli già localizzati all’estero. 

 

Ma in cosa consiste il patent box in formula italiana? 

 

Già a partire dall’esercizio 2015, il patent box prevede: 

 

- una detassazione parziale, inizialmente pari al 30% nel 2015 fino al 50% nel 2017, del reddito derivante dall’utilizzo di beni immateriali ai fini IRES e IRAP; 

- una detassazione totale ai fini IRES e IRAP delle plusvalenze riconducibili alla cessione dei beni immateriali in caso di reinvestimento di almeno il 90% del corrispettivo nella manutenzione o sviluppo di ulteriori beni immateriali. 

 

Più in particolare, la normativa interessa i seguenti beni immateriali: brevetti, marchi, opere dell’ingegno, disegni, modelli, processi, formule, oltre ad informazioni connesse ad esperienze acquisite in ambito industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili. 

 

A beneficiare di questa normativa sono tutti quei soggetti che svolgono attività di ricerca e sviluppo, titolari di reddito di impresa. Tra questi sono comprese società, imprenditori individuali, stabili organizzazioni di soggetti esteri residenti in quei Paesi dove sono in vigore accordi contro la doppia imposizione e scambio effettivo di informazioni. 

 

L’agevolazione fiscale è subordinata ad un’opzione irrevocabile di durata quinquennale.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto commerciale

Studio Legale Massarotto & Associati - Castelfranco Veneto (TV)

Studio Legale Massarotto & Associati

Avvocati / Civile

Piazza Serenissima 20

31033 - Castelfranco Veneto (TV)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Rating di legalità, cosa e perchè

Il rating di legalità (introdotto con D.L. n.1/2012 cd “Cresci Italia”) nasce come strumento per valorizzare e premiare le imprese legalmente sane

Continua