Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Ingegneria per l`ambiente e il territorio

Fonometria: un alleato contro i rumori molesti

Con l'arrivo dell'estate e le finestre aperte percepiamo spesso rumori molesti. Condizionatori, locali commerciali e musica. Ecco come tutelarsi.

Fonometria: un alleato contro i rumori molesti - Con l'arrivo dell'estate e le finestre aperte percepiamo spesso rumori molesti. Condizionatori, locali commerciali e musica. Ecco come tutelarsi.

L'arrivo dell'estate non sempre coincide con la riduzione dello stress. Spesso infatti con le finestre aperte percepiamo rumori provenienti dal vicinato che turbano i nostri sonni. E' diritto di ognuno far valere le proprie ragioni e controllare che i rumori emessi rientrino all'interno delle soglie di legge della cosiddetta "zonizzazione acustica".  

Ogni Comune infatti chiarisce quali siano i decibel tollerabili, superati i quali scattano importanti sanzioni per chi li emette.  

 

La fonometria è lo strumento che garantisce sia il cittadino sia l'esercente, il quale è tenuto per legge, in caso di emissioni sonore ad effettuare un controllo fonometrico. Chi volesse quindi emettere musica dal proprio locale commerciale, per evitare di incorrere in contestazioni, sanzioni e procedure giudiziarie (i controlli delle unità preposte dell’ASL sono sempre più frequenti e improvvise) è tenuto ad effettuare un’azione preventiva di controllo, mediante la determinazione dei requisiti acustici delle sorgenti sonore nei luoghi di pubblico spettacolo o di intrattenimento danzante. In questa categoria sono compresi i circoli privati in possesso della prescritta autorizzazione, nonché i pubblici esercizi che utilizzano impianti elettroacustici di amplificazione e di diffusione sonora, sia al chiuso che all'aperto, cosi come previsto dal  D.P.C.M. 16 aprile 1999, n. 215
 

Inoltre, al fine di evitare lamentele e conseguenti azioni giudiziarie da parte dei vicini è necessario sia effettuare una valutazione d’impatto acustico, al termine del quale saranno suggeriti preventivamente gli accorgimenti tecnici utili per ridurre le emissioni sonore entro i limiti di legge. Sia eseguire le misure in prossimità dei potenziali recettori disturbati (così come previsto dal Decreto 16 marzo 1998, recante "Tecniche di rilevamento e di misurazione dell’inquinamento acustico") per verificare il rispetto dei limiti assoluti di emissione e di immissione previsti dalla classificazione acustica del territorio comunale, ai sensi del D.P.C.M.  14/11/1997.

D'altro canto il cittadino può richiedere, ove ritienesse opportuno, una perizia fonometrica in grado di dimostrare che una data emissione di rumore (ad esempio un condizionatore) supera i limiti stabiliti dalla legge, obbligando il soggetto che emette a implementare tutte le procedure necessarie per ridurre i decibel.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Ingegneria per l`ambiente e il territorio

R.s.a. Srl - Napoli (NA)

R.S.A. Srl

Ingegneri / Ingegneria Civile e Ambientale

Piazza Neghelli 1/a

80124 - Napoli (NA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La nuova idrogeologia

Come evolve una branca scientifica che segue sempre di più le richieste del mercato

Continua

Monitoraggio delle acque superficiali: il punto

Non sempre è chiaro quali siano gli obblighi e quali le procedure per un corretto monitoraggio delle acque superficiali

Continua

Infrarossi per valutare lo stato degli intonaci

La termografia consente di individuare problematiche alle facciate degli edifici, se il tecnico è di II° livello la sua perizia ha valore legale

Continua

Processi ambientali: il consulente tecnico

I nuovi studi integrati ambientali, sul modello anglosassone, consentono all'operatore del diritto di affrontare con più strumenti il processo

Continua

Radon, il rischio è nelle nostre case

Il gas radon è la seconda causa di cancro ai polmoni dopo il fumo di sigaretta. Presente nelle nostre abitazioni è spesso ignorato o sottovalutato

Continua

Attività produttive: il controllo delle acque

Il controllo delle acque sottostà a normative complesse, tra cui è difficile destreggiarsi

Continua

Coste inquinate: la mancata prevenzione

Il mare inquinato che ha caratterizzato, questa estate, alcuni celebri tratti costieri è la conseguenza di una non corretta progettualità

Continua

Due diligence ambientale per ridurre i rischi

La Due Diligence Ambientale: un'indagine preventiva ad operazioni di acquisizione, che valuta le possibili passività ambientali che andranno sostenute

Continua