Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Come proteggere i figli durante la separazione

Piccoli consigli su come rendere la separazione meno traumatica per i minori, una guida su come i genitori si dovrebbero comportare.

Come proteggere i figli durante la separazione - Piccoli consigli su come rendere la separazione meno traumatica per i minori, una guida su come i genitori si dovrebbero comportare.

Il momento della separazione dei genitori è un momento particolarmente delicato per i minori convolti, il grado di litigiosità delle coppia più sarà alto e più sarà alto il grado di sofferenza dei bambini. In questo contesto i genitori  hanno una grande responsabilità, si potrebbe quasi dire che la loro responsabilità genitoriale, paradossalmente si deve manifestare maggiormente nel contesto di separazione ovvero devono, nonostante il groviglio di stati d'animo che travolge loro, tutelare in maniera consapevole i propri figli : fare comprendere che se pure i genitori si stanno separando  il legame che gli unisce con loro resterà comunque ben saldo e grazie a questo saldo legame, si affronterà   in maniera positiva un evento che per sempre resta un evento drammatico e spesso incomprensibile. 

E' necessario sapere che qualsiasi reazione o comportamento rabbioso nei confronti del coniuge  dettato dal momento doloroso della separazione, si riverbera in maniera  negativa soprattutto sui figli, il conflitto acceso determina nei bambini un senso di allarme e di pericolo che non farà altro che amplificare la negatività dell'evento separazione. 

 

Quali sono i comportamenti da adottare per evitare che le conseguenze del conflitto siano attenuate per i minori? 

Innanzitutto  i bambini non vanno mai lasciati nel silenzio, bisogna avere il coraggio di dire ai propri figli quello che sta accadendo con spiegazioni ovviamente adeguate all'età dei bambini. 

Rassicurare i bambini che la separazione non è colpa loro, i genitori si spareggeranno ma il babbo e la mamma per loro esisteranno sempre. 

Mai mettere i figli nell'incresciosa situazione di dover scegliere uno dei genitori; chiedere ai bambini di schierarsi è sbagliato, evitare davanti ai figli di criticare l'altro genitore, giudicarlo in maniera pesante ed offensiva ed ancora più grave fargli credere che la separazione significhi anche abbandono del genitore verso il figlio. Questi atteggiamenti se da un parte possono essere considerati una sorte di vendetta verso il coniuge e, quindi, dare una certa soddisfazione a  colui o colei che viene lasciato, in realtà sono estremamente deleteri per il bambino al quale in un certo senso si toglie e si scredita la figura dell'altro genitore. 

Ogni reazione del bambino dovrà essere accolta compresa e consolata. 

Stare vicino a propri figli ma senza viziarli o concedere loro qualsiasi cosa, in seguito al senso di colpa. 

I genitori devono omettere da parte la loro rabbia, per mantenere almeno di fronte ai figli un atteggiamento collaborativo e di darsi l'uno con l'altra rispetto, non devono in altre parole lasciarsi guidare dai loro stati d'animo ma mettere sempre in primo piano le esigenze e le necessità dei figli, senza mostrare la propria rabbia ed il proprio dolore in maniera intensa ed esasperata ai bambini; tale situazione spaventa moltissimo i piccoli.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitā circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirā all'Autoritā Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore č esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La morosità incolpevole nella locazione

Guida pratica su cosa fare nei casi della cosiddetta morosità incolpevole per evitare lo sfratto per morosità

Continua

Inquilino moroso? Ecco cosa fare

Gli strumenti a disposizione del proprietario di un immobile locato quando l'inquilino non paga più il canone di locazione .

Continua

Le Unioni civili: un pasticcio tutto italiano

La nuova legge sulle unioni civili se da un parte tutela i diritti delle coppie omosessuali, dall'altra non risolve appieno la discriminazione

Continua

Novità riguardo l' assegno di mantenimento

Al fine di determinare l'assegno di mantenimento dei figli anche maggiorenni ,si deve tenere conto dei debiti dei coniugi.

Continua

La mediazione trasformativa

Il lato umanistico del conflitto giuridico.Distinzione metodologica con l'intervento in mediazione diretto al problem solving.

Continua

Il sovraindebitamento dei privati, uscirne si può

La L n 3/2013 ha introdotto una procedura per facilitare il risanamento dei debiti da parte dei privati, di che cosa si tratta?

Continua

Bambini, privacy e Facebook

Ecco perché è altamente sconsigliato pubblicare foto di bambini piccoli su Facebook

Continua

La pratica collaborativa, che cosa è?

Una serie di domande e risposte per conoscere la Pratica collaborativa. Capire che esiste un altro modo per risolvere le controversie familiari.

Continua

Mantenimento dei figli: cosa dice la legge

Spese ordinarie e spese straordinarie, in mancanza di un preciso riferimento normativo la Suprema Corte tenta di fare un po' di chiarezza

Continua

La convenzione di negoziazione nella separazione

A tre mesi dall'entrata in vigore della negoziazione assistita, le prime riflessioni sull'utilità della firma della convenzione e sul suo valore

Continua

Mediatore familiare: né avvocato né psicologo

Qual è il ruolo del mediatore familiare nel procedimento di separazione e di divorzio? Una figura professionale che ad oggi ancora non è conosciuta

Continua

La pratica collaborativa: uniti per separarsi

Il paradosso della pratica collaborativa: tutti uniti per separarsi, una procedura che minimizza l'impatto del conflitto sui figli e sulla coppia

Continua

La mediazione familiare reclama il suo spazio

La Mediazione, il migliore strumento per la risoluzione extra giudiziale delle controversie familiari, ancora una volta snobbata dal legislatore

Continua