Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Ingegneria per l`ambiente e il territorio

Radon, il rischio è nelle nostre case

Il gas radon è la seconda causa di cancro ai polmoni dopo il fumo di sigaretta. Presente nelle nostre abitazioni è spesso ignorato o sottovalutato

Radon, il rischio è nelle nostre case - Il gas radon è la seconda causa di cancro ai polmoni dopo il fumo di sigaretta. Presente nelle nostre abitazioni è spesso ignorato o sottovalutato

Il gas radon è naturalmente presente nella crosta terrestre è inodore e incolore ma essendo radiattivo Ŕ altamente rischioso. Si stima ad esempio che la respirazione di Radon causi negli Stati Uniti circa 21 mila morti l'anno per conseguenze del tumore al polmone. Nota, inoltre, l’associazione tra esposizione a radon e fumo, anche passivo, come causa d’incremento del rischio cancro valutato da 10 a 20 volte. 

Il radon si accumula prevalentemente nei locali confinanti con il terreno o nei locali sottoposti ed è rilasciato normalmente dai materiali tufacei.  

 

In Italia è presente un' elevatissima concentrazione di Gas Radon con punte nelle regioni del Lazio, della Lombardia e della Campania. Putroppo la consapevolezza del rischio di questo gas è dai più ignorata eppure con semplici accorgimenti si potrebbe intervenire prontamente per l'abbattimento dei pericoli. Un tipico intervento consta infatti di una fase di monitoraggio, assolutamente non distruttiva, e poi un programma di abbattimento del gas attraverso piccole opere murarie. 

 

L'Unione europea nel corso dell'ultimo anno ha aumentato la comunicazione circa gli effetti di questo pericoloso gas. Nel nostro Paese putroppo però manca ancora una campagna di sensibilizzazione capillare che diffonda messaggi corretti ai cittadini. Sarebbe infatti auspicabile che i soggetti che si trovano in una condizione di rischio (abitano al piano terra, lavorano in ambienti sottoposti, etc) effettuino i controlli necessare per valutare la problematica. 

 

L’Oms, che ha definito il radon “killer silenzioso” e lo classifica nel primo gruppo delle sostanze cancerogene, sarebbe quindi giunto il momento di prendere consapevolezza di questa problematica per intraprendere azioni contenitiva a favore della salute pubblica.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Ingegneria per l`ambiente e il territorio

R.s.a. Srl - Napoli (NA)

R.S.A. Srl

Ingegneri / Ingegneria Civile e Ambientale

Piazza Neghelli 1/a

80124 - Napoli (NA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La nuova idrogeologia

Come evolve una branca scientifica che segue sempre di più le richieste del mercato

Continua

Monitoraggio delle acque superficiali: il punto

Non sempre è chiaro quali siano gli obblighi e quali le procedure per un corretto monitoraggio delle acque superficiali

Continua

Infrarossi per valutare lo stato degli intonaci

La termografia consente di individuare problematiche alle facciate degli edifici, se il tecnico è di II° livello la sua perizia ha valore legale

Continua

Processi ambientali: il consulente tecnico

I nuovi studi integrati ambientali, sul modello anglosassone, consentono all'operatore del diritto di affrontare con più strumenti il processo

Continua

Attività produttive: il controllo delle acque

Il controllo delle acque sottostà a normative complesse, tra cui è difficile destreggiarsi

Continua

Coste inquinate: la mancata prevenzione

Il mare inquinato che ha caratterizzato, questa estate, alcuni celebri tratti costieri è la conseguenza di una non corretta progettualità

Continua

Due diligence ambientale per ridurre i rischi

La Due Diligence Ambientale: un'indagine preventiva ad operazioni di acquisizione, che valuta le possibili passività ambientali che andranno sostenute

Continua

Fonometria: un alleato contro i rumori molesti

Con l'arrivo dell'estate e le finestre aperte percepiamo spesso rumori molesti. Condizionatori, locali commerciali e musica. Ecco come tutelarsi.

Continua