Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto bancario e assicurativo

Usura nei contratti di finanziamento

Breve contributo in materia di usura presunta

Usura nei contratti di finanziamento - Breve contributo in materia di usura presunta

In tema di usura nei contratti di finanziamento, va in primo luogo osservato che la norma di cui all’Art. 644 del codice penale implica che, nei casi in cui il debitore venga a trovarsi in una “comprovata” situazione di difficoltà economica e finanziaria, il tasso di interesse di riferimento applicabile affinché non si configuri il reato di usura è rappresentato dal tasso medio praticato per operazioni similari”, anziché dal c.d. tasso soglia tempo per tempo vigente per le medesime operazioni, così come risultante dalle comunicazioni trimestrali della Banca d’Italia ai sensi dell’Art. 2, comma 4°, della legge n. 108/1996.  

 

Affinché possa trovare applicazione nel caso di specie la richiamata norma di cui all’Art. 644 c.p., è quindi assolutamente necessario raggiungere la prova circa la consapevolezza da parte del soggetto finanziatore (di solito un intermediario bancario o finanziario) della condizione di difficoltà economica e finanziaria del soggetto finanziato al momento della conclusione del contratto di prestito, con ciò integrandosi il requisito richiesto dal legislatore. 

 

Il ridetto Art. 644 c.p. richiede, inoltre, “vantaggi o compensi .... comunque sproporzionati rispetto alla prestazione o .... altra utilità" (comma 3°). 

 

L'Art.644 c.p., pertanto, per configurare l'elemento SOGGETTIVO (dolo) in capo al soggetto finanziatore implica la coesistenza  di “concrete modalità del fatto”, di “altri vantaggi o compensi sproporzionati rispetto alle utilità” del creditore e di “condizioni di difficoltà economica o finanziaria” del debitore. 

 

In mancanza di elementi probatori riferiti alle predette condizioni normativamente previste, non potrà dirsi sussistente il reato di usura. 

 

La legislazione sull’usura, inoltre, si fonda su due ambiti (civilistico e penale) che vengono ad intersecarsi solo nella fase di calcolo matematico dello sforamento dei tassi, ma restano distinti quando non è dimostrabile il dolo specifico degli agenti in (s)favore del prenditore. Infatti, l’accertamento del dolo deve portare ad individuare la persona (una o più) che ha determinato il tasso (o influito nella determinazione dello stesso) applicato al contratto di finanziamento: attività quest’ultima estremamente problematica se riferita ad organizzazioni complesse quali gli intermediari finanziari e bancari strutturati e di maggiori dimensioni, che ricorrono al previsto sistema delle deleghe senza che sia necessario alcun formale atto di trasferimento delle funzioni, rendendo così difficoltosa l’individuazione del soggetto penalmente responsabile.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto bancario e assicurativo

Avv Stefano Ilari - Pescara (PE)

Avv Stefano Ilari

Avvocati / Civile

Via Giuseppe Misticoni 3

65127 - Pescara (PE)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Intermediari Finanziari: nuovo albo unico

Pillole normative

Continua

Social Housing e finanza etica

Un'opportunità di investimento

Continua

Concordato preventivo e società partecipate

Applicabilità della legge fallimentare all'imprenditore pubblico

Continua

Social Housing e finanza etica

Un'opportunità di investimento

Continua

Concordato preventivo e società partecipate

Applicabilità della Legge fallimentare all'imprenditore pubblico

Continua

Società pubbliche e vincoli di spesa di personale

1. Ambito di applicazione - 2. Società in house e società strumentali - 3. Vincoli

Continua