Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Responsabilità civile

Quietanza di pagamento: risvolti giurisprudenziali

2) Parte seconda

Quietanza di pagamento: risvolti giurisprudenziali - 2) Parte seconda

Circa la simulazione della quietanza, resta da chiarire che nel rapporto interno tra creditore quietanzante e debitore favorito, l'ammissione della prova documentale e l'esclusione della prova testimoniale - l'applicazione, quindi, degli artt. 1417, 2722 e 2726 c.c., anziché dell'art. 2732 c.c., di cui alla pronuncia delle Sezioni Unite (sent .Cass. Civ.  S.U. 13 maggio 2002, n. 6877) - risponde alla logica del c.d. conflitto di prove, non essendovi motivo di estendere alla collisione tra scrittura e scrittura la regola che previene la collisione tra scrittura e testimonianza». 

La quietanza, pertanto, è quella dichiarazione con la quale il soggetto attivo di un rapporto obbligatorio (creditore) attesta di aver ricevuto la prestazione a lui dovuta, tutelando  il debitore al riparo da ogni ulteriore pretesa. 

L'art. 1199 c.c. non prevede alcun tipo di formalità, tuttavia, ai fini liberatori è necessario che la quietanza attesti il titolo o la causa del pagamento, indicando in modo adeguato l’obbligazione adempiuta. 

 

Tra le diverse tipologie  di quietanza si include anche  la fattura commerciale, documento fiscale la cui emissione è connessa all'esecuzione della prestazione, secondo il principio contabile di competenza. E’ necessaria in essa l'apposizione della sigla  "pagato" – o altra equivalente –, sottoscritta dal soggetto proveniente ,  che indichi sia l'ammontare della somma pagata, sia il titolo per il quale il pagamento è avvenuto. 

La quietanza-fattura rilasciata al debitore costituisce ad ogni effetto una prova documentale precostituita dell’eseguita prestazione, a garanzia di qualsivoglia eventuale illegittima pretesa, id est una confessione stragiudiziale dell’avvenuto pagamento dell’obbligazione, come tale revocabile solo per errore o violenza, ai sensi dell’art. 2732 c.c., vizi il cui onere probatorio incombe sulla parte opposta. 

 

L’istituto è stato oggetto di riflessioni giurisprudenziali atti a specificare e approfondire profili ancora troppo fumosi. 

Solo in tempi recenti, la Suprema Corte di Cassazione ha affermato ”A fronte di quietanza in forma tipica, cioè di atto rilasciato dal creditore al debitore, al creditore quietanzante non è sufficiente, per superare la vincolatività della dichiarazione, provare di non avere ricevuto il pagamento, perché il modello di riferimento non è quello della relevatio ab onere probandi e dell'inversione dell'onere della prova che caratterizza le dichiarazioni ricognitive asseverative di diritti ex art. 1988 c.c. Il creditore è ammesso ad impugnare la quietanza non veridica soltanto attraverso la dimostrazione - con ogni mezzo - che il divario esistente tra realtà e dichiarato è conseguenza di errore di fatto o di violenza. Fuori di questi casi, vale il principio di autoresponsabilità, che vincola il quietanzante alla contra se pronuntiatio asseverativa del fatto dell'intervenuto pagamento, seppure non corrispondente al vero.( CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 maggio 2015, n.10202).” 

 

Ed ancora La quietanza di pagamento del prezzo di un immobile rilasciata dal marito non vale come prova anche nei confronti della moglie. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 12 novembre 2015 n. 23128, accogliendo il ricorso (dell'erede) della promittente venditrice contro la decisione che disponeva il trasferimento di alcuni beni immobili a quello che ormai era stato ritenuto l'acquirente a tutti gli effetti.”(Corte di cassazione - Sezione II civile - Sentenza 12 novembre 2015 n. 23128). 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Responsabilità civile

Avv. Maria Augusto - Quarto (NA)

Avv. Maria Augusto

Avvocati / Civile

Via Santamaria,192 Scala B

80010 - Quarto (NA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Servitu' atipiche e materia condominiale

Servitu' atipiche e limitazione all'esercizio del diritto

Continua

Abusivo frazionamento del credito

Abuso del processo, temerarietà della causa, condanna ex art. 96 c.p.c. per responsabilità aggravata sono temi sempre piu’ rilevanti nell’ambito stragiudiziale e giudiziale

Continua

Foro del consumatore: sempre clausola vessatoria???

1.art.33 codice del consumo 2. ordinanza 2016 Suprema Corte di Cassazione

Continua

Phishing: 2° parte

La responsabilità della banca. L`onere probatorio

Continua

Phishing: 1° parte

La responsabilità del cliente e della banca

Continua

Processo telematico e diritto di famiglia (II PARTE)

Allegazione degli atti nel processo telematico

Continua

Processo telematico e diritto di famiglia (I PARTE)

La donna divorziata può mantenere il cognome del marito se sussiste un interesse meritevole suo e dei suoi figli

Continua

Vendita senza conformità catastale? (II PARTE)

L’omissione della dichiarazione di conformità allo stato di fatto della planimetria dell’immobile e dei dati catastali determina la nullità dell’atto

Continua

Vendita senza conformità catastale? (I PARTE)

L’omissione della dichiarazione di conformità allo stato di fatto della planimetria dell’immobile e dei dati catastali determina la nullità dell’atto

Continua

Il nuovo reato di Grooming

1.struttura del reato di groomig 2.evoluzione del reato

Continua

Prorogatio ad interim dell'amministratore

Poteri e attività dell'amministratore di condominio nei casi di revoca e dimissioni e/o cessazione naturale dell'incarico

Continua

Rinvio d'ufficio e costituzioni delle parti

Ecco cosa prevede la normativa ex art.168 bis ,4 e 5 c. c.p.c.

Continua

Rateizzazione Equitalia

E` divenuto lo strumento tipico di frazionamento del debito che consente il pagamento fino a 120 rate

Continua

Rateizzazione Equitalia

E` divenuto lo strumento tipico di frazionamento del debito che consente il pagamento fino a 120 rate

Continua

Il valore della firma digitale nel processo telematico

La sentenza redatta in formato elettronico dal giudice e da questi sottoscritta con firma digitale non è affetta da nullità

Continua

Nuovo Fondo di solidarietà in materia di famiglia

Permette la tutela al coniuge che, titolare dell`assegno al mantenimento, non riceva alcun contributo dall`ex coniuge

Continua

Responsabilita' per danno cagionato da animali

Suprema Corte di Cassazione sentenza n. 15 Dicembre 2015 n. 25223

Continua

Quietanza di pagamento: risvolti giurisprudenziali

1) Parte prima: quietanza tipica e atipica 2) Parte seconda: risvolti giurisprudenziali

Continua

Portatori di un contrassegno invalidi: cosa si può fare

1. Contrassegno invalidi 2. Contrassegno invalidi europeo 3. Linee giurisprudenziali a sostegno del portatore 4. Sosta vietata: facoltà legittima

Continua

Tassa sui condizionatori? Meglio un po' di chiarezza

1. Riflessioni sulla recente normativa sui condizionatori

Continua