Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto penale criminale

Chiarezza in materia del computo dei termini

Chiarezza in materia del computo dei termini, in materia di pagamento delle sanzioni amministrative e di applicazione delle sanzioni accessorie

Chiarezza in materia del computo dei termini - Chiarezza in materia del computo dei termini, in materia di pagamento delle sanzioni amministrative e di applicazione delle sanzioni accessorie

Pochi giorni fa, qualcuno mi chiedeva: Avvocato potrebbe spiegarmi come funziona in diritto il cd. computo dei termini per i calcolare i cinque giorni entro cui fruire della famosa riduzione del 30% della sanzione amministrativa comminata secondo i dettami del codice della strada?
Poiché trattasi di un meccanismo relativamente semplice, vediamo ora di fare chiarezza una volta per tutte.
I Ministeri iteressati, pur avendo emanato circolari esplicative in merito non hanno comunque fatto chiarezza. Pertanto essendo le sanzioni prettamente di carattere amministrativo, occorre far riferimento al codice di procedura civile e più precisamente all’art. 155.
 

Il codice indica i cd.”dies a quo e dies ad quem” che letteralmente significano giorno dal quale e giorno entro il quale.
Appare di tutta evidenza come il dies a quo debba considerarsi quello successivo a eventuali contestazioni o notifiche. In assoluta carenza normativa specifica, questo articolo va considerato il fulcro anche per le c.d. sanzioni amministrative accessorie come il ritiro della patente ai fini della sospensione.
Nella prassi quotidiana capita spesso che non venga considerato il famoso dies a quo. Anche da parte delle stesse Prefetture. Potrebbe sembrare una banalità, in realtà non è così.
 

Cosa accade ad esempio al contravventore che venga coinvolto in un sinistro l’ultimo giorno in cui la sua patente risulta formalmente sospesa?
La compagnia assicurativa declina le responsabilità derivanti dall’art. 2043 cc poiché di fatto il contravventore non può guidare. Egli è tenuto al risarcimento di tutti i danni causati per colpa o dolo. E potrebbe trattarsi di una cifra a molti zeri. 

Qualora venisse fermato dagli organi di Polizia dovrebbe rispondere della contravvenzione di guida con patente sospesa.
Pertanto l’unico termine da considerare ai fini amministrativi è quello sopra indicato ovvero quello dell’articolo 155 c.p.c.
Nella sentenza che segue il computo dei termini è, a mio parere, assolutamente erroneo in quanto il giudice di pace prende in considerazione addirittura i termini derivanti dal cpp in materia di misure cautelari. Ritengo opportuno riportarla per esteso, evidenziando in rosse quelle che ritengo discrasie giuridiche.
Sarebbe auspicabile che i giudici di pace gestissero le opposizioni avverso le sanzioni amministrative con maggiore attenzione, considerando le eventuali ricadute del loro operato.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto penale criminale

Avv. Prof. Michele Miccoli - Como (CO)

Avv. Prof. Michele Miccoli

Avvocati / Penale

Via Mentana, 1

22100 - Como (CO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Omicidio Stradale

Intervista stampa Svizzera al Prof. Michele Miccoli

Continua

Amore Malato, quando la gelosia diventa incubo

Amore Malato, quando la gelosia diventa un vero e proprio incubo

Continua