Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Niente IMU e TASI sulle case date ai figli? Forse

Il governo dice che dal 2016 non si pagherà IMU e TASI sulle abitazioni date in uso gratuito fra padre e figli. Ma è vero? Vediamo la norma prevista...

Niente IMU e TASI sulle case date ai figli? Forse - Il governo dice che dal 2016 non si pagherà IMU e TASI sulle abitazioni date in uso gratuito fra padre e figli. Ma è vero? Vediamo la norma prevista...

Mentre in televisione il presidente del consiglio Renzi sbandiera l´esenzione da IMU e TASI a partire dal 2016 per le case date in uso gratuito ai figli o ai parenti ed affini sino al secondo grado se portatori di handicap, la norma, già approvata al senato ed in via di approvazione alla camera, lo prevede solo se ricorrono contemporaneamente 4 condizioni:
1) devono essere immobili non di lusso, cioè non classificati nelle categorie A/1, A/8 o A/9;
2) il comodatario, cioè chi riceve l´immobile in uso gratuito, lo deve adibire ad abitazione principale e non deve possedere alcuna altra abitazione in Italia;
3) il contratto deve essere obbligatoriamente registrato presso l´Agenzia delle entrate, con notevoli costi da sostenere;
4) il comodante, cioè chi da in uso gratuito l´abitazione, deve averla utilizzata nel 2015 come abitazione principale e non deve possedere altro immobile ad uso abitativo in Italia.

Infatti il disegno di legge al comma 8, lett. a) cancella la possibilità per i comuni di regolamentare i casi di esenzione IMU e TASI per gli immobili dati in comodato gratuito ai figli. 
Tale regolamentazione sarà affidata alla legge che, alla lettera d-bis, appositamente inserita ora recita: `alle unità immobiliari, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la destinano ad abitazione principale e che non possiedano un altro immobile ad uso abitativo in Italia e a condizione che il contratto sia registrato, che il comodante abbia adibito nel 2015 lo stesso immobile come abitazione principale e che non possieda un altro immobile ad uso abitativo in Italia`.

Niente da eccepire per le prime due condizioni che servono ad evitare che anche chi possieda 2 castelli possa non pagarvi l´IMU e la TASI, già la terza condizione pone a carico del genitore che da in uso gratuito al figlio dei costi non indifferenti per la stesura e registrazione del contratto che normalmente arrivano a circa 500 euro.
Ma quello che proprio non si capisce è la quarta condizione che di fatto rende quasi inapplicabile la norma stessa. Infatti, chi da in comodato l´immobile, non deve possederne altro in Italia e quindi dovrebbe essersi trasferito o in una casa in affitto o all´estero. A meno che la norma non sia stata appositamente scritta male per impedirne l´applicazione.
Se si volesse veramente rendere esente da IMU e TASI l´immobile che un genitore da al figlio, o viceversa, basterebbe cambiare il termine " comodante" con " comodatario ", cioè l´immobile da esentare deve essere stato utilizzato anche nel 2015 come abitazione principale da chi riceve in uso gratuito l´immobile, altrimenti saranno veramente pochissimi i casi in cui l´esenzione sarà applicata in concreto.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitą circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirą all'Autoritą Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore č esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Dott. Emilio Tasca Commercialista E Revisore Contabile - Vittoria (RG)

Dott. Emilio Tasca Commercialista E Revisore Contabile

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Via Giacomo Matteotti 292

97019 - Vittoria (RG)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Siamo pronti al rilascio della firma digitale

Sempre più spesso c'è bisogno della propria firma digitale per far fronte alle tante novità legislative. Ma può essere anche un vantaggio.

Continua

IMU e TASI sulle case date ai figli. Buone nuove

La commissione bilancio corregge la norma sull'esenzione in caso di abitazioni concesse in comodato d'uso ai figli. Ma la riduce al 50%!

Continua

Fine anno: scadenze col botto!

Il mese di dicembre è sempre ricco di scadenze fiscali e non. Ma quest'anno ce ne sono di nuove e difficili da affronare. Vediamole.

Continua