Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Legge di Stabilità 2016

Esonero contributivo per gli assunti a tempo indeterminato nel 2016

Legge di Stabilità 2016 - Esonero contributivo per gli assunti a tempo indeterminato nel 2016

Dal 1° gennaio scorso, con l'entrata in vigore delle disposizioni della Legge di Stabilità (n. 208 del 28 dicembre 2015) è stato prorogato al 2016 lo sgravio contributivo sulle nuove assunzioni effettuate con contratto a tempo indeterminato


Le prime novità contenute nel comma 178 riguardano misura e durata dello sgravio. La percentuale di riduzione contributiva scende al 40%, mentre la durata è di ventiquattro mesi. Il massimale è di 3.250 euro annui. Ricordiamo che l’INPS, con la circolare n.17 del 29 gennaio 2015, ha preso posizione sui contratti a tempo parziale ritenendo che occorre procedere all’adeguamento della suddetta misura sulla base dell’orario di lavoro del contratto individuale rispetto a quello ordinario previsto. Applicando le medesime procedure fissate dalla suddetta circolare, occorre riproporzionare il suddetto limite su base mensile. Pertanto, il limite mensile è di euro 270,83 (3.250/12); nel caso di assunzioni o cessazione nel corso del periodo di paga, il limite va considerato a giornata di calendario in misura pari a euro 8,88. 


I contratti agevolati sono quelli a tempo indeterminato con esclusione dell’apprendistato, del lavoro intermittente (cfr. circ. INPS n. 17/2015) e dei contratti di lavoro domestico effettuati dai datori di lavoro privati. Va ricordato, a tal fine, che il Ministero del Lavoro con interpello n. 30 del 16 dicembre scorso ha chiarito che il riferimento ai datori di lavoro privati non sembra restringere la platea dei beneficiari ai soli datori di lavoro “imprenditori”. Pertanto, l’incentivo va riconosciuto anche a tutti i datori di lavoro che non svolgano attività imprenditoriale ai sensi dell’art. 2082 c.c. quali, ad esempio, associazioni culturali, politiche o sindacali, associazioni di volontariato, studi professionali ecc. 


I requisiti rimangono sostanzialmente invariati. In particolare lo sgravio non spetta se i lavoratori che nei sei mesi precedenti siano stati occupati a tempo indeterminato presso qualsiasi datore di lavoro. Le circolari INPS n.17 e 178 del 2015 hanno chiarito che la causa ostativa opera esclusivamente in relazione ai contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Nessuna preclusione di conseguenza qualora il soggetto assunto abbia svolto nei sei mesi precedenti altra attività lavorativa con contratti di tipologie diversa. Quindi, lo sgravio spetta per coloro che siano stati titolari di partita IVA, parti di contratti di collaborazione e associati in partecipazione con apporto di lavoro. Non costituiscono causa ostativa alla fruizione dell’incentivo lo svolgimento di lavoro subordinato con contratto a tempo determinato, intermittente (anche a tempo indeterminato). Non spetta l’incentivo se invece il lavoratore abbia svolto attività con contratto di apprendistato (salvo i casi i cui lo stesso fosse stato stipulato a tempo determinato). 


Non è necessario che il lavoratore abbia dichiarato la propria immediata disponibilità al lavoro presso i servizi competenti. Altra condizione riguarda la previsione che lo sgravio non spetta con riferimento a lavoratori che hanno avuto rapporti di lavoro a tempo indeterminato negli ultimi 3 mesi del 2015. Il divieto riguarda anche se il rapporto è stato svolto presso società controllate o collegate, ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile o facenti capo, anche per interposta persona, all’azienda che vuole usufruire dell’incentivo.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Studio Fragnelli - Finanza Agevolata - Napoli (NA)

Studio Fragnelli - Finanza Agevolata

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Via Sebastiano Veniero 17

80125 - Napoli (NA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Legge di Stabilità 2017: proroga Sabatini Ter

Legge di Stabilità 2017: proroga Sabatini Ter per acquisto di nuovi macchinari, 20% delle risorse per PMI che investono in digitalizzazione

Continua

Finanziamenti agevolati per internazionalizzazione

Nelle Circolari SIMEST tutti i chiarimenti sui finanziamenti per l'internazionalizzazione delle imprese a valere sul Fondo rotativo 394/81

Continua

Cultura Crea

Il regime di aiuto per la filiera culturale e creativa nelle Regioni in ritardo di sviluppo - cioè Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia

Continua

Garanzia Giovani - Al via la Misura 7.1

Nell’ambito del programma Garanzia Giovani Campania è attiva la Misura 7.1 “Attività di Accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start-up"

Continua

Cedolare secca

Per usufruire dell’imposizione sostitutiva sul reddito fondiario assume rilievo l’effettiva destinazione abitativa dell’immobile

Continua

Rafforzamento della rete regionale dei Confidi

12 milioni di euro per la concessione di garanzie da parte dei Confidi sui prestiti bancari concessi alle piccole e medie imprese

Continua

Nuovo Regime Forfettario 2016

Dal 2016 il regime forfetario resta l'unica alternativa al regime ordinario per le persone fisiche che svolgono o iniziano un'attività d'impresa.

Continua

Credito d'imposta per il Sud

Il credito d’imposta riguarda gli investimenti per l’acquisto di beni strumentali come macchinari e impianti

Continua

Tranched cover: finanziamenti per PMI

In Campania Banca Popolare di Bari, Monte dei Paschi di Siena e Unicredit hanno avviato la fase di presentazione delle domande da parte delle PMI

Continua

Autoimprenditorialità - Nuove imprese a tasso zero

Finanziamenti a favore di giovani under 35 e donne che vogliono "fare impresa". Le domande potranno essere inviate a partire dal 13 gennaio 2016.

Continua

SELFIEmployment - Finanziamenti a tasso zero

Più facile chiedere prestiti a tasso zero per l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali

Continua

Voucher per l’innovazione nel campo delle ICT

Finanziamenti a fondo perduto fino a 10mila euro per le PMI per favorire l'utilizzo di tecnologie digitali

Continua

120 milioni di euro per le PMI della Campania

Intervento Straordinario per la Competitività

Continua