Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto penale criminale

Amore Malato, quando la gelosia diventa incubo

Amore Malato, quando la gelosia diventa un vero e proprio incubo

Amore Malato, quando la gelosia diventa incubo - Amore Malato, quando la gelosia diventa un vero e proprio incubo

Appare, profondamente discrasico parlare di amore malato ma, purtroppo è un problema di coppia molto frequente, molto più di quanto si possa pensare. 

Da un punto di vista scientifico, quando si può definire la gelosia patologica

Bene, la gelosia malata può essere incardinata in 3 grandi categorie, in relazione a caratteristiche precise, formali e soprattutto alla gravità della stessa, che, talvolta, porta al completo disfacimento della coppia poiché viene recepito dal partner quale assoluta mancanza di fiducia. 

1) Nella prima categoria va inserita la c.d. Gelosia Ossessiva, in cui le manifestazioni comportamentali possono tranquillamente essere ricomprese ed inquadrate in quelle che il DSM IV definisce come disturbo ossessivo compulsivo; 

2) Nella seconda categoria troviamo la Sindrome di Mairet, in cui i pensieri riguardanti la gelosia diventano assolutamente primari; 

3) In ultimo si colloca la Gelosia Delirante, anch’essa inquadrata nei disturbi deliranti ascrivibili al DSM IV, nota comunemente come “Sindrome di Otello”; 

Entriamo ora, nell’esame capillare delle patologie “ut supra” catalogate. 

Nella gelosia ossessiva, il dubbio di infedeltà è assolutamente assillante e non contenibile, pertanto, chi ne soffre vive tale patologia con un’intensa carica ansiogena ed alla continua ricerca di prove o presunte tali che, possano confermarlo o lenirlo, per poi proclamare che si aveva ragione. 

I gelosi ossessivi, si trasformano letteralmente in detective, pensando per tutto il loro tempo a disposizione, come trovare un qualcosa che possa avvalorare la propria tesi. Iniziano così a sottoporre il proprio partner ad estenuanti e ripetitive domande al fine di verificare la più piccola incongruità comunicativa, per poi far esplodere il caso. 

Nei momenti (rari) di lucidità, essi stessi sono i primi ad accorgersi che tale comportamento è patologico e fuorviante e spesso provoca in loro anche un senso di vergogna ma, poi, non resistono, i loro pensieri li pervadono e quindi ritornano immediatamente alla disperata ricerca di ciò che realmente non esiste. 

Alla luce di quanto sopra esposto, si può assolutamente affermare che sono afflitti da disturbi di egodistonia

Quello che talvolta può risultare del tutto incredibile è, come il partner riesca ad accettare tutto questo, e, si sottoponga sempre a rispondere alle medesime domande e a volte per compiacere la patologia assillante, si renda persino disponibile a chiedere “scusa”. 

Non vi è alcun dubbio sul definire l’insieme come “coppia patologica”

Nella Sindrome di Mairet, il paziente vive in un clima assolutamente pervaso da un passato vissuto nella gelosia non solo esclusivamente di tipo amoroso ma, tutte le idee di gelosia costituiscano e contraddistinguano in modo permanente lo stile di vita ed il pensiero costante. 

In ultima analisi, anche per la gravità superiore della patologia, analizzeremo il disturbo di Gelosia Delirante nota come Sindrome di Otello, in questo caso, il paziente vive nella piena convinzione della assoluta infedeltà del partner, e passa la vita a ricercare qualsiasi traccia che possa ricondurlo alla conferma della sua convinzione, ovvero aver finalmente smascherato il traditore. 

In ogni modo e con ogni tecnica, anche la più subdola, cercherà di strappare a tutti i costi una confessione di tradimento al proprio compagno/a, inoltre porrà in essere un tale comportamento, al fine di restringere l’autonomia del partner cercando di averlo sempre sotto il proprio controllo, farà in modo che nessuno possa più avvicinarlo, ciò che volgarmente viene definito con il termine “terra bruciata intorno”. 

La fondamentale differenza in questa patologia è la scomparsa del dubbio ma, la assoluta certezza del tradimento, basato solamente sulla sindrome della quale soffre. Ma vi è di più, cercherà in modo costante di crearsi crediti morali basati su presunti sensi di colpa che, la stessa crederà, patologicamente, di aver creato sul convivente. 

Il risultato che porta tale delirio è la rottura del rapporto

Solo grazie all’aiuto di uno psichiatra e una adeguata terapia, si potranno alleviare i sintomi ma, in questi casi è veramente difficile poter parlare di completa guarigione. 

Concludo dicendo che, se l’amore è sano anche la gelosia sarà sana. 

Prof. Avv. Michele Miccoli
Avvocato penalista
Sociologo Criminologo

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto penale criminale

Avv. Prof. Michele Miccoli - Como (CO)

Avv. Prof. Michele Miccoli

Avvocati / Penale

Via Mentana, 1

22100 - Como (CO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Omicidio Stradale

Intervista stampa Svizzera al Prof. Michele Miccoli

Continua

Chiarezza in materia del computo dei termini

Chiarezza in materia del computo dei termini, in materia di pagamento delle sanzioni amministrative e di applicazione delle sanzioni accessorie

Continua