Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto tributario

Amministratore di Condominio/Agente immobiliare?

L'Amministratore di Condominio può fare l'Agente Immobiliare?

Amministratore di Condominio/Agente immobiliare? - L'Amministratore di Condominio può fare l'Agente Immobiliare?

La risposta è sì, ma a condizione che l’attività di amministratore non sia assimilabile a un’attività imprenditoriale con obbligo d’iscrizione nel registro delle imprese. Ciò significa, in concreto, che il mediatore immobiliare non potrà avere, a supporto dell’attività di amministratore, linee telefoniche dedicate, attrezzature informatiche e personale. È questa l’ultima interpretazione che il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise), con il protocollo 2447 del 12 gennaio 2015, ha dato di una questione a lungo dibattuta. 

 

Il Mise aveva già affermato in passato la compatibilità tra lo svolgimento dell’attività di mediatore immobiliare e quella di amministratore di condominio. Aveva infatti accolto, nel giugno del 2007, il ricorso di una società di mediazione che si occupava anche di amministrazione di condomini e che era stata cancellata dalla Camera di Commercio di Torino dal Ruolo di “Agenti di affari in mediazione” poiché era stata rilevata l’incompatibilità tra l’esercizio delle due attività. Punto centrale della questione era la natura giuridica dell’attività di amministratore condominiale: si trattava di stabilire se la stessa rientrasse tra quelle menzionante nell’articolo 5 comma 3 della legge 39 del 1989 così come modificata dalla legge 57/2001. La norma sancisce, infatti, l’incompatibilità dell’esercizio dell’attività di mediazione da un lato con l’attività di dipendente da persone, società o enti, privati e pubblici, eccetto le imprese di mediazione, dall’altro con l’esercizio di attività imprenditoriali e professionali, escluse quelle di mediazione comunque esercitate. 

 

Mentre la Camera di Commercio riteneva l’attività di amministratore un’attività professionale e imprenditoriale a tutti gli effetti, incompatibile, pertanto, secondo le disposizioni legislative, con quella di mediatore immobiliare, il Ministero dello Sviluppo Economico escludeva invece che l’attività di amministratore potesse configurarsi come professione giacché non esisteva un albo che ne definisse il regime giuridico. Non poteva, inoltre, neppure ritenersi un’attività imprenditoriale giacché l’obbligo d’iscrizione al registro delle imprese sussisteva solo per l’esercizio dell’attività di mediazione, senza riguardare lo svolgimento dell’attività di amministratore di condominio.  

 

Il protocollo del gennaio 2015 si discosta, invece, in buona parte dal precedente (Prot. n. 0154593) del 24 settembre 2013. In quell’occasione il Mise aveva sancito l’incompatibilità tra la professione di mediatore immobiliare e quella di amministratore di condominio, salvo che quest’ultima non fosse svolta «saltuariamente o a titolo di passatempo». In questo caso l’attività di amministratore, non potendo definirsi imprenditoriale, non era soggetta all’obbligo d’iscrizione al registro delle imprese. Era al contrario vietata ogni attività esercitata con «un’organizzazione anche minima di mezzi, al fine di trarne un utile, svolta con criteri di professionalità».  

Con l’intervento del 2015 il Ministero dello Sviluppo Economico ha raggiunto una sintesi delle due precedenti posizioni: il mediatore immobiliare può svolgere l’attività di amministratore condominiale, anche in maniera abituale, purché non si tratti di vera e propria attività d’impresa.   

 

Si ricorda che l’attività di amministratore di condominio si configura, ancora oggi, sostanzialmente come esercizio di un mandato con rappresentanza conferito da persone fisiche, i condomini, in nome e per conto delle quali agisce. Neppure la legge 220/2012, che ha riformato la materia condominiale, ha trasformato l’esercizio di quest’attività in una vera e propria professione regolamentata, giacché ancora non esiste un albo né uno specifico registro degli amministratori, nonostante gli stessi siano tenuti a seguire corsi di aggiornamento periodici.  

 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta
1 Commento

Marcella Sampaolesi

17/02/2017 10:43

Buongiorno,
a chi può essere segnalato l'intermediario immobiliare che esercita anche l'amministrazione condominiale? Entrame in forma imprenditoriale dal momento che, nello stesso studio, con le stesse attrezzature, la medesima persona si occupa di compravendita e di amminsitrazione condominiale. In aggiunta, sempre lo stesso professionista, affigge per la città cartelloni pubblicitari per l'amministrazione condominiale e volantini di compravendita. E' possibile bloccare tale comportamento? A chi ci si deve rivolgere?
Grazie.

Rispondi

Leo Barbara

21/02/2017 22:13

alla C.C.I.A.A. di competenza.

In risposta al commento di Marcella Sampaolesi

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta
Annulla

L'autore è esperto in
Diritto tributario

Avv. Giulio Mario Guffanti - Milano (MI)

Avv. Giulio Mario Guffanti

Avvocati / Civile

Viale Aretusa, 37

20147 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Condominio e uso della cosa comune

Cassazione: verso un'interpretazione meno restrittiva circa l'uso della cosa comune in condominio

Continua

Diritto Tributario: elusione e onere della prova

CTR Sardegna: abuso del diritto ed onere della prova, l’ufficio è tenuto a provare la condotta elusiva delle società.

Continua

Avviso di accertamento

La mancata risposta all'avviso di accertamento può comportare la legittimità dell'avviso di accertamento

Continua

Eredità: accettazione tacita

Sentenza n. 6811/2016 pagamento debiti ereditari ed accettazione tacita dell'eredità ex art. 476 c.c.: non vi è coincidenza

Continua

Condominio e trasformazione dell`area giardino

La trasformazione in parcheggio di una parte del giardino non costituisce alterazione del decoro architettonico. Cassazione Sentenza n. 24960/2016

Continua

Il via all’acquamineralometro

La Corte di Cassazione dà il via all’ acquamineralometro

Continua

Rottamazione delle cartelle e semplificazione

Approvato il d. l. n. 193/2016: al via la rottamazione delle cartelle e non solo

Continua

Redditometro: natante di piccole dimensioni

Corte di Cassazione: conferma l’annullamento dell’avviso di accertamento al contribuente proprietario di un natante di piccole dimensione

Continua

Diritto del consumo, adeguata informazione

Sentenza n. 17364/2016: l’adeguata informazione quale diritto fondamentale del consumatore/utente.

Continua

Rottamazione delle cartelle

Rottamazione delle cartelle: ultime news (modifiche al DL 193/2016).

Continua

Notifica ai soggetti residenti all'estero

Per il cittadino italiano residente all'estero e iscritto all'AIRE, la notificazione è valida se effettuata all'indirizzo della residenza estera

Continua

Contenzioso tributario - Competenza territoriale

Commissioni Tributarie Provinciali - Determinazione in base alla sede del concessionario. Illegittimità. Corte Costituzionale 3 marzo 2016

Continua

Atto Tributario annullabilità, nullità

Annullabilità, nullità ed inesistenza dell'atto tributario. (Corte di Cassazione, con sentenza n. 22803 del 09.11.2015)

Continua

Mediazione tributaria obbligatoria

Ambiti di applicazione oggettivo e soggettivo

Continua

Indeducibilità indicazioni generiche in fattura

Corte di Cassazione n. 21980 del 28 ottobre 2015, "Fatturazione delle operazioni"

Continua

Notifiche Equitalia a mezzo posta

Commissione Tributaria Regionale Emilia Romagna, sent. n. 2005/8/2015

Continua