Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Geometri

Norme UNI 11558 e 11612: il valutatore immobiliare

L'entrata in vigore delle norme UNI 11558:2014 e 11612:2015 che definiscono i requisiti dei valutatori immobiliari e la procedura di valutazione

Norme UNI 11558 e 11612: il valutatore immobiliare - L'entrata in vigore delle norme UNI 11558:2014 e 11612:2015 che definiscono i requisiti dei valutatori immobiliari e la procedura di valutazione

UNI 11558:2014 

L’ente italiano di normazione UNI ha emanato una nuova direttiva, entrata in vigore il 6 novembre 2014, che definisce i requisiti minimi dei valutatori immobiliari

La UNI 11558:2014, in conformità ai regolamenti comunitari, definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare ai fine della determinazione del valore degli immobili. 

In particolare prevede che il professionista possa ritenersi adeguatamente qualificato solo se soddisfa i requisiti di base richiesti: 

- sia legittimato allo svolgimento dell’attività 

- abbia conseguito un diploma di istruzione di secondo grado 

- abbia maturato un’esperienza professionale specifica di almeno 3 anni 

Il valutatore immobiliare deve inoltre avere una comprovata conoscenza e formazione professionale in ambito estimativo, diritto pubblico e privato, matematica finanziaria, statistica, catasto, scienza e tecnica delle costruzioni, certificazione ambientale, efficienza energetica e fiscalità immobiliare. 

La valutazione e convalida delle competenze è demandata ad organizzazioni indipendenti ed imparziali che effettueranno anche l’attività di verifica della documentazione. 

Il regolamento introduce anche l’obbligatorietà della formazione continua, con conseguimento di almeno 60 CFP nel triennio, e la necessità di stipulare idonea garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali. 

  

UNI 11612:2015 

Il 10 dicembre 2015 è entrata a far parte del corpo normativo nazionale la UNI 11612, con lo scopo di definire principi e procedimenti funzionali alla stima del valore di mercato degli immobili

La nuova norma definisce gli approcci estimativi che il valutatore, figura definita dalla UNI 11558, può intraprendere per eseguire la stima di un bene immobile

- metodo del confronto di mercato 

- metodo del reddito 

- metodo del costo 

In funzione delle caratteristiche e delle finalità di incarico, il perito deve far sottoscrivere al committente un’apposita lettera di incarico, contenente le indicazioni su cui svolgere il rapporto di valutazione. 

Il processo valutativo è costituito, in linea generale, da tre fasi

- analisi documentale e attività di accertamento e verifica 

- indagine di mercato ed elaborazione dei dati 

- redazione del rapporto di valutazione 

Nella fase di analisi è necessario operare tutte le verifiche richieste sull’immobile da stimare, con particolare riferimento alla sua conformità catastale, edilizia ed urbanistica. 

Nella fase di indagine di mercato si devono ricercare informazioni su compravendite di immobili simili al fine di determinare il valore di mercato attraverso l’applicazione di un procedimento di valutazione 

Al termine, si redige il rapporto di valutazione che deve fornire tutte le informazioni richieste dal committente e che permettono a terzi di comprendere integralmente le analisi, i dati e il metodo di determinazione del valore di mercato. 

Nella perizia è sempre opportuno indicare: 

- identificazione committente e verifica della titolarità di proprietà 

- riferimenti del valutatore 

- data del sopralluogo, data di stima e, se non coincidente, data a cui è riferito il valore di mercato 

- scopo della valutazione 

- determinazione consistenze 

- conformità catastale, edilizia e urbanistica 

- ubicazione, accessibilità, descrizione, consistenza, stato di manutenzione dell’immobile e tutti gli elementi utili per consentire a terzi di formarsi un adeguato giudizio 

 

La normativa introduce inoltre un’ulteriore clausola in cui il valutatore dichiara la conformità del rapporto alla presente normativa garantendo completezza, coerenza, ragionevolezza e correttezza della perizia redatta. 

Geom. Claudio Paglia - MPB Società di Ingegneria Srl

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Geometri

Mpb Societa` Di Ingegneria Srl - Missaglia (LC)

Mpb Societa` Di Ingegneria Srl

Geometri / Studio Tecnico

Via Delle Suffragette 3

23873 - Missaglia (LC)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Decreto n. 224 del 18/01/2016: le novità sull'APE

Le novità e le precisazioni introdotte dal Decreto n. 224 del 18/01/2016 riguardanti gli Attestati di Prestazione Energetica

Continua

Decreto Legge n. 83/2015 e liquidazione CTU

Le novità introdotte dalla nuova norma in merito al compenso e alla liquidazione dei compensi dei Consulenti Tecnici d'Ufficio

Continua