Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Privacy specialist e Data Protection Officer

CryptoWar: negli USA guerra a colpi di crittografia

Internet of Things tecnologia vulnerabile e quindi facilmente intercettabile

CryptoWar: negli USA guerra a colpi di crittografia - Internet of Things tecnologia vulnerabile e quindi facilmente intercettabile

E’ dei primi del mese la notizia di un nuovo accordo per il trasferimento transoceanico dei dati personali UE verso gli USA, con il quale gli Stati Uniti dovrebbero garantire maggiore privacy ai cittadini europei limitando le azioni di intercettazioni e di sorveglianza di massa, e proprio in questi giorni nel paese a stelle e strisce si scatena una vera e propria battaglia giuridica per e contro la crittografia


Sempre più diffusi i device mobili dotati di sistemi crittografici a salvaguardia dei propri utenti e della loro privacy, ma in questa best practice l’intelligence USA intravede una maggiore difficoltà per le proprie attività di spionaggio, attualmente resa più semplice a causa delle numerose vulnerabilità presenti nella tecnologia di cui si avvale proprio lo IoT (Internet of Things)


E’ risaputo che le varie APP, Gadget e la stragrande maggioranza dei dispositivi connessi tra loro attualmente presentano serie problematiche di sicurezza e privacy, che da una parte hanno facilitato l’intelligence USA, ma al tempo stesso anche quella di altri paesi e delle stesse organizzazioni terroristiche.
E proprio per questa ragione si è attivata una nuova iniziativa federale che vorrebbe fortemente la diffusione della crittografia privacy by design, tecnologia disponibile sin da subito su tutti i nuovi device, e al tempo stesso per contrastare azioni nettamente in direzione opposta di alcuni stati USA che cercherebbero di evitare proprio la diffusione di tale strumento di sicurezza e protezione. 


E non solo, sempre per ragioni di sicurezza nazionale e salvaguardia dell’interesse pubblico qualcuno chiede addirittura l’implementazione delle c.d. backdoor (“porte” di accesso sui dispositivi) e il divieto alla vendita sia di device dotati di sistemi crittografici che dei c.d. Gadget cifrati.
Lo stato di New York e della California sono stati ancora molto più espliciti e diretti: chiedono a gran voce l’introduzione di nuove norme che obblighino addirittura gli stessi produttori a prevedere sui propri dispositivi strumenti di accesso o di sblocco, quasi una sorta di “mass surveillance by design”! 


Di tutt’altro avviso il Senato USA che propone al contrario una nuova norma finalizzata alla tutela della sicurezza e della privacy dei propri cittadini e che al tempo stesso salvaguarderebbe anche il libero mercato con le aziende che potranno fare la differenza facendo proprio della crittografia una vera e propria leva di competitività.
Ci sono anche posizioni che potrebbero porsi nel mezzo tra chi vorrebbe bandire la crittografia e chi la introdurrebbe quale obbligatoria: possibile fare a meno delle backdoor a patto che si possa accedere direttamente ai dati custoditi dagli operatori. Ma vi pare?

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Privacy specialist e Data Protection Officer

Microell S.r.l. - Busto Arsizio (VA)

Microell S.r.l.

Consulenti aziendali / Privacy specialist e Data Protection Officer

Via Mazzini 19/b

21052 - Busto Arsizio (VA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Privacy&Lavoro: Controlli a distanza del lavoratore

A settembre approvate le nuove regole, quali le novità normative? Facciamo il punto della situazione

Continua

Privacy & Cookie: la pubblicità online ci insegue

Ma come fanno a conoscerci? E soprattutto qual è l’opinione degli utenti?

Continua

Privacy Shield: porto non sicuro come Safe Harbor?

La Commissione Europea presenta lo scudo UE-USA per la privacy

Continua

Sanno e vedono tutto di noi, ma questo non basta

Ci monitorano e incrociano i nostri dati per essere poi venduti all’asta ai migliori offerenti.

Continua

Notificazione Cookie: quando è davvero necessaria?

Molti ancora i dubbi sui trattamenti di dati personali e soggetti tenuti ad informare l’Autorità Garante Privacy

Continua

Regolamento UE Privacy: nuove regole

Storica intesa raggiunta nella notte, garanzia di innovazione e sviluppo?

Continua

eCommerce: vietata la profilazione senza consenso

Stop alla newsletter personalizzata e all’utilizzo dei dati di oltre 300mila clienti

Continua

LinkedIn: gruppi a rischio spam, minori, privacy

Recenti novità e altre in arrivo. Il Social le chiama “semplificazioni”, ma ne siamo sicuri?

Continua

Facebook e il suo lato oscuro

Luci e ombre sul più famoso dei social network dalle molteplici facce

Continua

13enni & LinkedIn: in arrivo nuovi utenti!

Da social network b2b più famoso del mondo a sala giochi sul web?

Continua

Facebook & Cookie: rischio multa da 250.000€

Tribunale Belga ordina di non monitorare utenti non iscritti al Social

Continua

Il Garante per la Privacy invalida Safe Harbor

E ora quali strumenti e soluzioni si rendono necessari per la tutela dei dati?

Continua

LinkedIn & Privacy: in arrivo nuove funzioni e regole

Chat, Profili per 13enni e nuove regole per i Gruppi di Discussione, quali impatti e nuovi scenari possibili?

Continua

Reati On Line: apre il primo sportello per le vittime

Il primo sportello nel nostro paese quale punto di riferimento per tutti coloro che hanno subito truffe nel web

Continua

Internet: dati sicuri valore aggiunto per imprese

La Privacy e la protezione dei dati personali quali leve di competitività

Continua

Dati in USA non sicuri: caso Facebook, conseguenze?

Problematiche e nuovi scenari possibili per i servizi ICT e Cloud made in USA

Continua

Cookie: cosa sono? Come funzionano? Perchè si usano?

I siti web rilasciano cookie nel tuo PC che raccolgono informazioni relative alle tue preferenze di navigazione: ci sono rischi per la tua Privacy?

Continua

Cookie Law: nuove indicazioni del Garante Privacy

Come gestirli correttamente. Google Analytics: evitare la notificazione è possibile

Continua

Cookie e Profilazione: i chiarimenti del Garante

L’Autorità Garante tramite un comunicato stampa cerca di far chiarezza sulle recenti novità normative in materia di Cookie Law

Continua