Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto del lavoro

Il licenziamento del dirigente

Le garanzie procedimentali in tema di sanzioni disciplinari, di cui all’art. 7 della l. 300, si applicano a tutti i dirigenti (apicali o non)

Il licenziamento del dirigente - Le garanzie procedimentali in tema di sanzioni disciplinari, di cui all’art. 7 della l. 300, si applicano a tutti i dirigenti (apicali o  non)

Il licenziamento del dirigente 

Un problema, al quale la Cassazione negli anni ha dato risposte contrastanti, riguarda le conseguenze del licenziamento intimato ad un dirigente senza l’osservanza di quanto dispone l’art. 7 dello Statuto dei lavoratori. 

 

Per un primo orientamento, fatto proprio anche delle sezioni unite (Cass.  29 maggio 1995, n. 6041), era esclusa l’applicabilità delle garanzie di cui all’art 7 dello Statuto dei lavoratori perché il dirigente si pone in un rapporto di collaborazione fiduciaria con il datore di lavoro, dal quale si limita a ricevere direttive di carattere generale per la cui realizzazione si avvale di ampia autonomia, esercitando praticamente i poteri propri dell'imprenditore. Questa conclusione, peraltro, non poteva essere applicata ai c.d.  pseudo-dirigenti, ossia a quei lavoratori che, sebbene inquadrati come dirigenti, di fatto non esercitano alcuna funzione propriamente dirigenziale(Cass. 27 novembre 1997, n. 12001). 

 

Il principio affermato dalle sezioni unite non ha trovato sempre seguito, dato che le sezioni semplici motivatamente hanno espresso il loro dissenso (Cass. 3 aprile 2003, n. 5213), per cui si è avuto un nuovo intervento dell’organo deputato a risolvere i contrasti, che, ribaltando il precedente orientamento, ha affermato espressamente che le garanzie procedimentali in tema di sanzioni disciplinari, di cui all’art. 7 della l. 300, si applicano a tutti i dirigenti (apicali o  non) (Cass.sez.un. 30 marzo 2007, n. 7880). 

 

Va segnalato che, a seguito della nuova disciplina del licenziamento determinato da ragioni disciplinari, mentre in passato comportava le conseguenze del licenziamento privo di giusta causa o giustificato motivo, ora va sanzionato soltanto con il pagamento di un’indennità pari ad una mensilità per ogni anno di servizio, comunque non inferiore a due mensilità e non superiore a 12 mensilità, mentre il rapporto viene a cessare (art. 4 d.lgs. 23 del 2015).

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto del lavoro

Avvocati Irene Abignente - Chiara Ianniruberto - Alessandro Verre - Napoli (NA)

Avvocati Irene Abignente - Chiara Ianniruberto - Alessandro Verre

Avvocati / Civile

Viale Antonio Gramsci 14

80122 - Napoli (NA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Divieto di licenziamento a causa di matrimonio

La Cassazione ha avuto modo di ritornare sul tema del divieto di licenziamento a causa di matrimonio

Continua

Adozione del figlio del partner omosessuale

La Consulta dichiara inammissibile la questione sollevata dal Tribunale per i minorenni di Bologna in materia di adozione del figlio del partner gay

Continua

Appello: modificabilità della domanda

E' possibile modificare in appello i fatti che la parte ha posto inizialmente a base della propria domanda?

Continua

La nuova disciplina delle mansioni

Il datore può assegnare il lavoratore a mansioni riconducibili allo stesso livello e alla stessa categoria legale di inquadramento

Continua