Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Internet delle cose: a disposizione 100 milioni

Può contare su un budget di 100 milioni di euro il nuovo invito a presentare progetti su larga scala, nell’ambito di Horizon 2020

Internet delle cose: a disposizione 100 milioni - Può contare su un budget di 100 milioni di euro il nuovo invito a presentare progetti su larga scala, nell’ambito di Horizon 2020

Internet delle cose si annuncia come una vera e propria rivoluzione.
Tra pochi anni, decine di milioni di oggetti saranno connessi: dai trasporti alla sanità; dall’agricoltura alle abitazioni. Anche le città saranno sempre più «smart». Infrastrutture, sistemi di controllo del traffico, illuminazione pubblica sono solo alcuni degli ambiti in cui IoT la farà da padrone.
Si tratta di un approccio che contribuirà a cambiare le vite di tutti e sotto molti aspetti le renderà migliori. È quindi fondamentale che le imprese siano in grado di stare al passo con questa rivoluzione e di sfruttarla al meglio.

Può contare su un budget di 100 milioni di euro il nuovo invito a presentare progetti su larga scala, nell’ambito di Horizon 2020, riguardanti l’«Internet delle cose», il cui termine scadrà il prossimo 12 aprile. Con la definizione Internet delle cose (Iot) si intende l’insieme delle tecnologie che permettono di collegare a Internet qualunque tipo di apparato.
L’invito lanciato dalla Ue prevede un finanziamento per azioni innovative (Ai), all’interno delle quali le Pmi giocano un ruolo fondamentale nell’ambito dei partenariati che è necessario creare in funzione della presentazione di un progetto. Le azioni innovative godono di un contributo europeo che copre quindi il 70% dei costi elegibili.

Sono cinque le tematiche che potranno essere sviluppate grazie al finanziamento Horizon:

- in primo luogo progetti pilota innovativi in grado di supportare e migliorare la vita indipendente delle persone anziane nelle loro abitazioni, ma anche all’esterno. Rientrano tra i progetti finanziabili da Internet delle cose, ad esempio, robot in grado guidare gli spostamenti e indicare i percorsi più sicuri da seguire per spostarsi da un luogo all’altro.

- La seconda tematica riguarda sempre progetti pilota per l’agricoltura intelligente e la sicurezza alimentare. Una agricoltura «smart», grazie allo sviluppo di sofisticati sensori, robot e reti di sensori è in grado, ad esempio, di ottimizzare l’uso dell’acqua e dare informazioni utili per la semina. Per quanto riguarda la conservazione degli alimenti Internet delle cose introduce la possibilità di gestire da remoto la catena del freddo con lo scopo di ottimizzare la sicurezza delle derrate alimentari.

- La terza tematica riguarda le tecnologie «indossabili» per ecosistemi intelligenti: e quindi abiti, tessuti, orologi, calzature. Si pensi a sensori integrati nelle scarpe che misurano l’agilità della persona che le indossa.

- Le zone di riferimento nelle città dell’Ue sono la quarta tematica. In alcune città europee si possono già sperimentare e testare nuovi servizi, come ad esempio il monitoraggio della gestione delle acque o piattaforme che gestiscono in tempo reale situazioni di criticità del traffico. In un futuro prossimo si potranno sviluppare sensori da applicare ai cavi o alle tubature per segnalare eventuali guasti o soluzioni per il monitoraggio della salute strutturale degli edifici. Un minimo di quattro siti pilota in quattro Paesi dovrebbe essere sufficiente a garantire la significatività statistica nell’analisi di impatto.

- Ultima tematica dell’invito riguarda i veicoli autonomi in ambienti connessi. Tecnologie in grado di contribuire ad una gestione e manutenzione intelligente dei veicoli con vantaggi che interessano gli utenti su base giornaliera, per esempio, sulle strade o in ambiente urbano congestionato.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Studio Bitetti - Potenza (PZ)

Studio Bitetti

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Via Mazzini Giuseppe 255

85100 - Potenza (PZ)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Digitalizzazione delle PMI: 50% di contributo

Approvato il modello di domanda. Richieste a partire dal 30 gennaio

Continua

Tari, illegittima la quota variabile

La Tari calcolata sulle pertinenze, in alcuni comuni è viziata, ecco le procedura per verificare se e come chiedere il rimborso

Continua

Super ed Iper ammortamento: le novità dal 2018

Recentemente è approdato al Senato, ed ora inizia l’iter parlamentare, il ddl della “Legge di bilancio 2018”, contenente varie novità fiscali

Continua

Credito d'imposta per campagne pubblicitarie

Con il DL 50/17 vengono introdotte condizioni favorevoli per chi effettua investimenti in campagna pubblicitarie. La manovra operazioni già dal 2017

Continua

Regione Basilicata: finanziamenti per il turismo

E' stata pubblicata sul BUR n. 29 del 1 agosto 2017 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 740 " DGR n.517 del 17/05/2016

Continua

Al via la rottamazione del contenzioso

Al via la rottamazione dei contenziosi in essere al 31.12.2016: pro e contro

Continua

Pignoramenti del conto corrente con minor vincoli

Dal 1° luglio sarà possibile il pignoramento del proprio conto corrente senza procedimento giudiziario

Continua

Iper-ammortamenti del 250%

Introdotta una nuova tipologia di maggiorazione degli ammortamenti

Continua

Legge di Bilancio 2017, le norme fiscali

Ecco un breve elenco delle norme di carattere fiscale contenute nella Legge di Bilancio 2017

Continua

Contabilità semplificata, al via il principio di cassa

Ecco quali sono i risvolti, le problematiche e le soluzioni collegate alla novità contabile

Continua

Super ed Iper ammortamenti : differenze

Il DDL di Bilancio 2017 introduce una nuova tipologia di maggiorazione degli ammortamenti, i cosiddetti iper- ammortamenti del 250%.

Continua

Fatturazione elettronica tra privati al via

Il DLgs 127/2015 introduce un regime opzionale di fatturazione elettronica tra privati. A seguito del D.L. 193/2016 vediamo cosa cambia.

Continua

Addio scontrini digitali dal 2017

I commercianti potranno scegliere di abolire dal 2017 lo scontrino cartaceo: ecco come funziona il nuovo sistema di trasmissione telematica.

Continua

IRAP: la Cassazione prende posizione

Importante sentenza della Cassazione in merito al dibattuto tema IRAP in caso di assenza di struttura organizzata

Continua

Utilizzo del contante: aumentate le soglie

La legge di Stabilità 2016 ha variato, a far data dal 1.01.2016, il limite per l'utilizzo del contante innalzando la soglia a 3.000 euro

Continua

La rivalutazione dei beni d'impresa

Sono previste le due aliquote del 16% o del 12% dell'imposta sostitutiva a seconda che i beni siano ammortizzabili o meno

Continua