Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Concorso docenti 2016

Illegittime le esclusioni di alcune categorie di docenti e la possibilità di presentazione della domanda per una sola regione

Concorso docenti 2016 - Illegittime le esclusioni di alcune categorie di docenti e la possibilità di presentazione della domanda per una sola regione

Illegittime le esclusioni di alcune categorie di docenti; gli stessi dovranno, comunque, ove interessati, presentare domanda di partecipazione ed impugnare immediatamente la clausola del bando c.d. escludente.
Contraria al principio di graduatoria unica nazionale si appalesa, poi, la previsione di cui all’art. 4, che prevede che i candidati presentino domanda per una sola regione
Finalmente nella Gazzetta del 26 febbraio 2016 il nuovo concorso a posti e cattedre per il personale docente  previsto dalla Legge 107 del 13 luglio 2015.

La procedura concorsuale ha carattere regionale e prevede tre bandi: uno per i docenti della scuola dell'infanzia e della primaria, un secondo rivolto ai docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e infine un terzo bando per i docenti di sostegno

Un totale di 63.712 posti che verranno assegnati nel corso del triennio 2016/2018 di cui 57.611 comuni alle varie discipline e 6.101 esclusivamente riservati al sostegno.
In dettaglio:
Infanzia 7.237 (6.933 comuni e 304 di sostegno)
Primaria 21.098 (17.299 comuni e 3.799 di sostegno)
Secondaria di I grado 16.616 (15.641 comuni e 975 di sostegno)
Secondaria di II grado 18.255 (17.232 comuni e 1.023 di sostegno). 


A questi si aggiungono 506 posti relativi a tutti i gradi di istruzione che saranno banditi sulla nuova classe di concorso A023, quella relativa all'insegnamento dell'italiano come lingua seconda.
La classe di concorso con il più alto numero di posti è la A028 (Matematica e scienze), seguita da Tecnologia alle medie e dalle materie letterarie e latino (A011).
I candidati hanno tempo 30 giorni per presentare l’istanza tramite POLIS a partire dalle ore 8,00 del 29 febbraio 2016 e fino alle ore 14.00 del 30 marzo 2016.
Potranno partecipare al concorso i docenti curriculari e di sostegno non di ruolo in possesso di abilitazione all'insegnamento nonché i congelati SISS i candidati PAS e TFA, COBASLID (Corso Biennale Abilitante di Secondo Livello ad Indirizzo Didattico) conseguiti fra il 2005 e il 2007, corso equiparato SISS attivato dalle Accademie di Belle Arti.
Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e quella primaria, possono partecipare i laureati in Scienze della Formazione Primaria del relativo indirizzo.
A questi, inoltre, si aggiungono tutti i candidati in possesso del diploma
magistrale abilitante conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.
Non potranno, viceversa, partecipare i semplici laureati in qualsiasi corso di laurea che non possiedono il titolo d’abilitazione all’insegnamento.
A dispetto dei principi che regolano i concorsi pubblici (primo tra tutti il c.d. favor partecipationis) saranno ingiustamente esclusi dal Concorso Docenti 2016:
I docenti che hanno conseguito la laurea dopo il 31 agosto 2014 (termine ultimo per partecipare “con riserva” al II ciclo TFA) e che non hanno avuto alcuna possibilità di abilitarsi, poiché non è stato ancora emanato il bando del TFA III ciclo e – ad oggi – non esiste alcun percorso abilitante alternativo;
- I docenti che sono stati ammessi alla frequenza del Tirocinio Formativo Attivo (TFA) e non hanno ancora conseguito l’abilitazione (tra i quali sono ricompresi anche coloro che hanno ottenuto l’ammissione al TFA, ma non hanno ancora effettuato l’iscrizione ed iniziato il corso);
- I docenti che sono stati ammessi alla frequenza del Percorso Abilitante Speciale (PAS) e non hanno ancora conseguito l’abilitazione (tra i quali sono ricompresi anche coloro che hanno ottenuto l’ammissione al PAS, ma non hanno ancora effettuato l’iscrizione ed iniziato il corso);
- I docenti che sono stati ammessi alla frequenza del corso di Specializzazione per il SOSTEGNO e non hanno ancora conseguito l’abilitazione (tra i quali sono ricompresi anche coloro che hanno ottenuto l’ammissione al Corso di specializzazione, ma non hanno ancora effettuato l’iscrizione ed iniziato
il corso)
- I docenti già di ruolo, cui sarà impedito di partecipare al Concorso per altra classe di concorso.
Non è prevista alcuna prova preselettiva, per nessuno degli ordini e gradi di scuola.
La prima prova sarà "computer based": il candidato potrà leggere i quesiti e rispondere attraverso una piattaforma online. La durata è stata determinata in 150 minuti e consterà di 8 quesiti, sei quesiti a riposta aperta saranno disciplinari e didattici.
Per il sostegno, gli 8 quesiti, sei a risposta aperta, saranno inerenti alle metodologie didattiche da
applicarsi alle diverse tipologie di sostegno, nonché finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all'inclusione scolastica degli alunni disabili.
Sia per i posti curriculari che di sostegno, degli otto quesiti, 2 saranno in lingua straniera, al fine dell'accertamento delle competenze al livello B2. Le lingue che potranno essere scelte sono:
francese, inglese, spagnolo e tedesco. La scelta dovrà avvenire al momento dell'iscrizione. Per quanto riguarda la scuola primaria, è obbligatoria la lingua inglese. 
La prova pratica a carattere laboratoriale verterà sugli stessi programmi della classe di concorso indicati nell'allegato A.
La prova orale ha durata di 45 minuti (35 minuti di lezione simulata, preceduta da un'illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche, 10 minuti di interlocuzioni con il candidato, da parte della commissione sui contenuti della lezione e anche sui fini dell'accertamento della conoscenza della lingua straniera). La prova orale ha ad oggetto i contenuti disciplinari di insegnamento e valuta la padronanza delle discipline stesse, nonché la capacità di trasmissione e progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Anche la prova orale dovrà valutare la padronanza linguistica di livello B2 in base alla lingua scelta. Per la primaria sarà obbligatorio l'inglese.
Per il sostegno, la prova orale valuterà le competenze del candidato nelle attività di sostegno all'alunno con disabilità volte all'apprendimento della lezione curricolare, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica con riferimento alle diverse tipologie di sostegno, anche mediante l'impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le scuole.
Anche per il sostegno, l'orale dovrà testare le competenze in lingua straniera.
Le commissioni disporranno di 100 punti, 40 per prove scritte, grafiche e pratiche, 40 per la prova orale, 20 per i titoli.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Licenziamento illegittimo e reintegra

Legittimo il rifiuto della lavoratrice alla richiesta del datore di lavoro di svolgere mansioni non compatibili con i problemi fisici

Continua

Comparto scuola: anzianità di servizio

L’attribuzione dell’anzianità di servizio deve essere uniforme tra lavoratori a termine e non, affinchè vi sia la medesima progressione salariale

Continua

Lavoratori in esubero e prossimità alla pensione

Licenziare i lavoratori prossimi alla pensione è conforme al principio di ragionevolezza e non discriminazione

Continua

Motivazione obbligatoria

Il solo voto non basta a bocciare l’aspirante avvocato: la motivazione è obbligatoria

Continua

Ammissione scuole specializzazione 2013/2014

Il Consiglio di Stato ha sanato le irregolarità connesse all'ammissione alle scuole per l'anno accademico 2013/2014

Continua

La Cassazione stringe sui furbetti 2.0

E’ legittimo il licenziamento del postino che durante il periodo di malattia svolge attività lavorativa da dj sottoponendosi anche a uno stress fisico

Continua

L. n. 104/1992: diritti spettanti ai familiari

Non è dovuto il permesso di due ore giornaliere per assistere la madre con handicap

Continua

Il certificato medico va effettivamente trasmesso

Può essere licenziato il lavoratore se non si accerta che venga trasmesso il certificato medico al datore di lavoro

Continua

Il disabile deve poter accedere al bancomat

L'esistenza di una barriera architettonica costituisce comportamento discriminante nei confronti del soggetto portatore di handicap

Continua

Art. 33, comma 3, della legge 5.2.1992, n. 104

Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate: i permessi retribuiti spettano anche al convivente

Continua

Legittimo il licenziamento del lavoratore furbetto

Ben può procedere al licenziamento il datore di lavoro che anche tramite investigatore privato scopre che il dipendente in malattia svolge lavoretti

Continua

Mansioni part-time e full-time: licenziamento

Il datore di lavoro ben può licenziare il lavoratore a tempo parziale in considerazione delle esigenze organizzative

Continua

Reitera contratti a tempo determinato

La Corte di Giustizia, UE, Decima Sezione, sentenza 14 settembre 2016, causa C-16/15 ha ancora censurato l'utilizzo dei contratti a tempo determinato

Continua

Anagrafe Edilizia Scolastica 20 anni dopo

La legge n. 23/1996 ha previsto che accertasse la consistenza, la situazione e la funzionalità del patrimonio edilizio scolastico

Continua

Può essere licenziato il dipendente violento!

Costituisce recesso per giusta causa il comportamento violento del dipendente nei confronti della ex

Continua

Corte europea dei diritti dell’uomo

L’indennizzo ex legge Pinto è dovuto anche in caso di mancata presentazione della istanza di prelievo.

Continua

Concorso Polizia di Stato, limite di età

E' illegittimo il bando di concorso di vice ispettore di Polizia limitato a coloro che non abbiano superato 32 anni di età

Continua

Adempimento del mandato: errori e conseguenze

Violazione dei doveri connessi allo svolgimento dell'attività professionale: dovere di diligenza, corretto adempimento e informazione

Continua

D.Lgs. 206/2007 e direttiva CEE 36/2005

Vecchie e nuove problematiche in ordine al riconoscimento dei titoli professionali conseguiti all'estero

Continua

Cambio di destinazione d'uso del sottotetto

E' richiesta l'autorizzazione per la trasformazione del sottotetto in vano abitabile

Continua

Può essere sequestrata la veranda abusiva

L'esistenza di una struttura abusiva integra il requisito dell’attualità del pericolo, indipendentemente dal fatto che la costruzione sia ultimata

Continua

Separazione personale dei coniugi e addebito

L'inosservanza dell'obbligo di fedeltà è idoneo a giustificare l'addebito della separazione al coniuge responsabile

Continua

Danno causato da animali e caso fortuito

Non costituisce caso fortuito e non esonera da responsabilità l'imprevedibilità del comportamento dell'animale

Continua

No al compenso aggiuntivo per festività di domenica

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 6541/15; depositata il 31 marzo

Continua

La banca deve ricostruire il profilo di rischio

E' quanto ha statuito la Corte di Cassazione, sez. I Civile con la sentenza n. 6376/15 depositata il 30 marzo

Continua

Strada dissestata: responsabilità P.A.

Corte Cass. sez. VI Civile – 3, ordinanza 30 marzo n. 6425/15

Continua

Corte di Cass. III Civ. del 31.3.2015 n. 6440

In caso di malattia genetica della neonata sono colpevoli la struttura sanitaria e il medico per l'errore diagnostico

Continua

Corte di Cassazione SS. UU. Civ. 23.3.2015 n. 5744

Per il risarcimento del danno da esproprio illegittimo è competente il giudice ordinario

Continua

Legge Pinto - il danno è personale

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, sentenza n. 5916/15; depositata il 24 marzo

Continua

Rapporto di lavoro - Patto di prova

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 10 dicembre 2014 – 25 marzo 2015, n. 6001

Continua