Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Parlare di violenza nell'infanzia

Questo articolo è rivolti a tutti coloro che si trovano a dover parlare di violenza ai propri figli

Parlare di violenza nell'infanzia - Questo articolo è rivolti a tutti coloro che si trovano a dover parlare di violenza ai propri figli

"Mamma il mio compagno di scuola mi ha dato un pugno: cosa devo fare?". 

Parlare di violenza al nostro bambino non è sicuramente una cosa semplice. Come genitori, e come educatori, sia portati a condannare ogni forma di violenza nelle relazioni umane. Questo vale anche per i bambini che, essendo piccoli, vivono intensamente le loro emozioni. 

Per affrontare questo delicato argomento si può partire dal fatto che ogni soggetto porta in se una parte di aggressvità che si manifesta in sentimenti di ambivalenza di amore e di odio che influnzano le nostre relazioni sociali. 

In alcuni momenti i bambini sentono la neccessità, come gli adulti, di scaricare la loro aggressività, ad esempio, rompendo un giocattolo, picchiando un compagno di scuola o un adulto, urlare, piangere. 

Chi è che non ha mai fantasticato, da piccoli o da grandi, di uccidere o picchiare qualcuno che ci ha fatto arrabbiare? 

Sono sentimenti che appartegono al genere umano. 

 

Di frequente mi viene posta dai genitori la seguente domanda: "Dottoressa violenza e aggressività sono la stessa cosa?". 

Non sono la stessa cosa. L'aggressività prende vita dall'istinto di sopravvivenza e non sfocia mai sempre nella violenza. Si può manifestare come la voglia di portare a termine compiti impegnativi, per difenderci quando qualcuno ci attacca, per esprimerci, per avere coraggio. L'aggressività si trasforma in violenza quando non viene controllata e no ben incanalata, quando danneggia gli altri, quando viene repressa. 

Che cosa possiamo fare quando ci troviamo, come genitori, ad affrontare questo problema?. 

Educare i nostri figli al controllo degli impulsi distruttivi cosa che dovrebbe essere fatta al compimento del terzo anno di età, età dei no, delle crisi oppositive, scoppi di violenza che sembrano incontenibili. 

 

Quale atteggiamento il genitore dovrebbe usare? 

Un atteggiamento rigido e permissivo possono sviluppare nel bambino un elevato grado di aggressività trasformandolo in una "bomba" per i suoi coetani più tranquilli. 

Mi preme sottolineare che i genitori sono un modello da seguire per i propri figli e possono aiutarli ad affrontare questi momeni di inense emozioni. 

Gli strumenti che un genitore può usare sono il gioco, il linguaggio, le regole socialmente condivise. 

La parola è un importante strumento di riflessione e condivisione con l'altro. Le parole più importanti sono quelle dei bambini, i quali fanno domande ai loro genitori sul perché si verificano momenti così detti "violenti" hanno di sapere in quanto sono pronti ad affrontare l'argomento al livello psicologico. 

Seguendo queste breve indicazioni i nostri bambini potranno affrontare in modo costruttivo e non distruttivo la propria aggressività e quella dell'altro.       

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza psicologica

Studio Di  Psicoterapia - Psicologa Dott.ssa Lina Robertiello - Bologna (BO)

Studio Di Psicoterapia - Psicologa Dott.ssa Lina Robertiello

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Della Pietra 25

40132 - Bologna (BO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Depressione post-partum

La depressione post-partum è un disturbo che si caratterizza per un insieme di sentimenti negativi che la mamma sente verso se stessa e il bambino

Continua

Eczema nell'infanzia

Nella sua forma tipica l'eczema (o dermatite atopica) si manifesta intorno ai cinque-sei mesi

Continua

Il bambino aggressivo

Questo articolo vuole essere una riflessione su quanti si trovano a dover affrontare l'aggressività del proprio bambino

Continua

Parlare di religioni nell'infanzia

Questo articolo vuole essere un momento di riflessione per affrontare un tema delicato delle religioni

Continua

Asma nell'infanzia

L'asma precoce è un una malattia pediatrica diffusa, inizialmente considerata una malattia puramente organica

Continua

Le parolacce

Questo breve scritto affronta il problema della parolacce dei bambini

Continua

Mamme si diventa

La nascita di un bambino può privare la donna del suo senso di identità. Per riuscire a svilupparne uno nuovo ci vuole un po' di tempo

Continua

Opposizione e provocazione

In questo breve articolo tratterò del comportamento oppositivo e provocatorio nell'infanzia

Continua

Che cosa è la bulimia

Una linea guida per coloro che si trovano a dover gestire questa problematica

Continua

Genitori perfetti?

Questo breve articolo vuole essere una linea guida per i genitori che ogni giorno si confrontano con i propri figli per aiutarli a crescere.

Continua

Il bambino iperattivo

Questo breve scritto vuole essere una linea guida per quei genitori che si trovano a dover gestire un bambino un po' vivace

Continua

Capricci

Riflessione per quei genitori che si trovano a dover affrontare la gestione dei capricci del proprio bambino

Continua

Punizione si o no?

Questo breve articolo vuole essere una riflessione per tutti coloro che si confrontano con il dilemma se punire o meno il proprio bambino

Continua

Parlare di psicosomatica nell'infanzia

La psicosomatica rappresenta, per la crescita del bambino, un ambito di grande interesse

Continua

Mamma che cosa è il razzismo?

Questo articolo vuole essere una riflessione su come affrontare il tema del razzismo con i nostri figli

Continua

Il gioco

Questo articolo affronta la tematica dell'importanza del gioco nell'infanzia

Continua

Televisione si o no

Questo breve articolo vuole essere una linea guida su come gestire il momento del guardare o meno la TV

Continua

La verità: dirla o non dirla?

Questo breve articolo vuole essere una riflessione su quanti si trovano a dover affrontare il delicato tema della verità.

Continua

Mamma devo proprio farlo?

Come gestire i momenti in cui il genitore deve farsi obbedire

Continua

Parlare di gioco d'azzardo

Il gioco d'azzardo può diventare un problema, una vera e propria patologia evidenziata da un disturbo compulsivo

Continua

Parlare di shopping compulsivo

Al pari di altre dipendenze, lo shopping compulsivo è una dipendenza patologica da affrontare e superare

Continua

Raccontare la separazione ai bambini

Questo articolo vuole essere una linea guida per tutti i genitori che si trovano ad affrontare il complicato e delicato momento della separazione

Continua

Le bugie dei bambini

Questo articolo vuole essere una riflessione per tutti quei genitori che si trovano ad affrontare il problema del mentire

Continua