Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

INSIDER TRADING

Le vicende della Banca Antonveneta hanno riempito le pagine dei giornali di termini economici non sempre comprensibili al grande pubblico,

INSIDER TRADING - Le vicende della Banca Antonveneta hanno riempito le pagine dei giornali di termini economici non sempre comprensibili al grande pubblico,

E’ opportuno forse spiegarne qualcuno.Innanzitutto è bene definire meglio l’espressione “abusi di mercato”. Con questa locuzione si identificano tutte quelle situazioni in cui i risparmiatori che vogliono investire nei mercati finanziari si trovano a dover affrontare, in maniera diretta o indiretta, le conseguenze negative del comportamento di altri soggetti che: 

- hanno fatto uso a loro vantaggio (o di altri) di informazioni privilegiate non accessibili al pubblico 

- hanno falsato il meccanismo di fissazione del prezzo degli strumenti finanziari 

- hanno divulgato informazioni false ovvero ingannevoli 

Il primo comportamento sopraccitato configura il tipico reato di “insider trading”, mentre gli altri due costituiscono la fattispecie dell”aggiotaggio” (o manipolazione del mercato). 

 

Entriamo ora più nello specifico, spiegando l’insider trading. 

Con questo termine si intende la negoziazione (compravendita) di titoli (valori mobiliari) di una determinata società da parte di soggetti che, per la loro posizione all’interno della stessa o per la loro attività professionale, siano venuti in possesso di informazioni riservate non di pubblico dominio ( indicate come “informazioni privilegiate”) che, per loro natura, permettono a chi ne faccia utilizzo, una scelta basata su di un’asimmetria informativa, privilegiandoli rispetto ad altri investitori sul medesimo mercato. 

 

Vi è un orientamento comune a livello mondiale sul fatto che l’insider trading sia nocivo per i mercati finanziari e debba quindi essere vietato ; alcuni sono invece dell’idea che consentire l’abuso di informazioni privilegiate favorisca l’afflusso al mercato di nuova informazione e sia in grado di spingere i prezzi verso valori reali, con riflessi positivi sull’efficienza allocativa e operativa dei mercati e riduzione dei costi di ricerca di informazione da parte degli investitori.Tuttavia l’orientamento prevalente considera il fenomeno un comportamento scorretto e lesivo degli interessi di coloro che ricercano nei mercati finanziari un’occasione di investimento del proprio risparmio. 

 

Combattere e reprimere gli abusi di mercato è una tappa fondamentale per assicurare l’integrazione dei mercati finanziari a livello internazionale e incrementare la fiducia degli investitori nella trasparenza ed efficienza dei mercati stessi. Un mercato integrato è in grado di apportare una serie di benefici alle imprese in quanto permette loro di ridurre il costo del capitale necessario a finanziare i progetti d’investimento e ai consumatori in termini di pensioni più elevate, mutui più accessibili e disponibilità di una più ampia varietà di strumenti finanziari. 

In Italia l’abuso di informazioni privilegiate è attualmente disciplinato dal decreto legislativo 24 febbraio 1998 n.58 (TUF).Ai sensi del disposto di cui all’art.184 compie il reato di abuso di informazioni privilegiate “chiunque, essendo in possesso di informazioni privilegiate in ragione della sua qualità di membro di amministrazione, direzione o controllo dell’emittente, ovvero dell’esercizio di un’attività lavorativa, di una professione o di una funzione anche pubblica o di un ufficio: 

- acquista, vende o compie altre operazioni, direttamente o indirettamente, per conto proprio o per conto di terzi, su strumenti finanziari utilizzando le informazioni medesime; 

- comunica tali informazioni ad altri, al di fuori del normale esercizio del lavoro, della professione, della funzione o dell’ufficio 

“si intende un’informazione di carattere preciso, che non è stata resa pubblica, concernente, direttamente o indirettamente, uno o più emittenti strumenti finanziari o uno o più strumenti finanziari, che, se resa pubblica, potrebbe influire in modo sensibile sui prezzi di tali strumenti finanziari”. 

Un altro termine diffuso sui quotidiani è quello di “aggiotaggio”. L’aggiotaggio, il cui reato è stato trascurato dagli organi legislativi europei in quanto fino alla direttiva 2003/6/CE non vi era un corpus di norme unitario che lo regolasse, ha lo scopo fondamentale di cambiare il prezzo di un titolo su di un mercato finanziario oppure la percezione del valore fondamentale del titolo da parte degli acquirenti su mercato. Tale comportamento può essere realizzato mediante due modalità: 

- la manipolazione operativa (market based manipulation) 

- la manipolazione informativa (information based manipulation). 

La manipolazione operativa si realizza direttamente sui mercati finanziari mediante l’effettuazione di operazioni di negoziazione anche simulate.La seconda manipolazione si concreta, invece, nella diffusione di informazioni false e tendenziose riguardanti la società emittente i titoli quotati sui mercati finanziari.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

AUTOTRASPORTI, NUOVA CIRCOLARE PER GLI ISCRITTI

Settore dell’autotrasporto, obbligo di attestazione della capacità finanziaria per mantenere l’iscrizione all’Albo.

Continua

IL PROCESSO DI GESTIONE STRATEGICA

La gestione strategica è il modo di condurre un’organizzazione in base ad una strategia.

Continua

IL BREAK EVEN POINT: IL PUNTO DI PAREGGIO

E' un’analisi che studia la relazione che c’è tra i costi di struttura, i costi variabili e i volumi di produzione.

Continua

JUST IN TIME

...produrre solo ciò che è stato venduto o che si prevede di vendere in tempi brevi...

Continua

IL LEAN THINKING

Il business non va più visto in termini di funzioni, divisioni e reparti, ma in termini di processi chiave.

Continua

TARGET COSTING

Il target costing è una tecnica di controllo dei costi che consente di determinare il prezzo del prodotto in funzione del valore percepito dal cliente

Continua

LA PNL NEL MONDO DEL LAVORO

Essere affiancati da collaboratori efficienti: il sogno di ogni imprenditore.

Continua

IL FLEET MANAGEMENT

IL FLEET MANAGEMENT, come soluzione per il parco auto, si avvicina al noleggio a lungo termine:

Continua

INFORMATION SYSTEMS GOVERNANCE

INFORMATION SYSTEMS GOVERNANCE E ASSETTI ORGANIZZATIVI

Continua

Leveraged buy out

Il leveraged buy-out è una forma di acquisizione societaria sviluppatasi negli Stati Uniti e diffusasi successivamente.

Continua

Legge 28 maggio 1997 n.140

Incentivi fiscali a sostegno dell'innovazione nelle imprese industriali

Continua

La fiscalità in Romania

L'ingresso della Romania nell'Unione Europea, offre lo spunto per una breve analisi del suo regime fiscale.Infatti tra le misure che il governo romeno adotterà ci sono anche quelle a carattere fiscale, volte ad allineare la legislazione romena agli standard dell'aquis comunitario.

Continua

Fattori di attrazione degli investimenti esteri in Irlanda

I regimi impositivi irlandesi di cui tanto si è discusso, e che sono stati oggetto di numerose critiche da parte dell'U.E., incidevano con un'aliquota societaria ( c.d.corporate tax) preferenziale del 10% (contro l'ordinaria del 24%) su determinate attività d'impresa, caratterizzate qu

Continua

Agevolazioni per l'imprenditoria femminile

La legge 215/92 "Azioni positive per l'imprenditoria femminile" costituisce senz'altro il fondamento degli interventi attuativi del disegno di riequilibrio tra i sessi in relazione al mondo dell'imprenditoria.

Continua

Il K. A. M.: gestire strategicamente le relazioni

Approcciare e descrivere il Key Account Management (da ora in poi KAM) non è semplice.

Continua

L'outsourcing

Affidare all'esterno alcune funzioni tipiche dell'impresa, al fine di ottenere una maggiore flessibilità o risultati di maggiore qualità.

Continua

L'Olanda nelle strutture internazionali

Nonostante l'Olanda sia un paese con una notevole pressione fiscale,offre numerose opportunità per molti gruppi di aziende internazionali attraendo di conseguenza le società finanziarie e di royalties e le holdings internazionali.

Continua

Business Intellicence

Trasformare i "dati" in "informazioni" e le informazioni in conoscenza, sono obiettivi imprescindibili per qualunque azienda.

Continua

Life Coaching Aziendale

Il coaching professionale è un rapporto di partnership che si stabilisce tra coach e cliente con lo scopo di aiutare quest'ultimo ad ottenere risultati ottimali sia in ambito lavorativo che personale.

Continua