Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Divorzio: pensione di reversibilità e T.F.R.

Il trattamento di fine rapporto e la pensione di reversibilità in favore dell'ex coniuge divorziato richiedono i medesimi presupposti

Divorzio: pensione di reversibilità e T.F.R. - Il trattamento di fine rapporto e la pensione di reversibilità in favore dell'ex coniuge divorziato richiedono i medesimi presupposti

E’ anzitutto necessario premettere che la pensione di reversibilità non è altro che l’erogazione di un assegno di pensione che viene versato a favore dell’erede più prossimo in caso di decesso del pensionato

 

Per legge il coniuge separato o divorziato potrà godere di suddetto vitalizio ove sia titolare di un assegno di mantenimento a carico del coniuge deceduto; l’iscrizione all’ente pensionistico, da parte del pensionato o del lavoratore in epoca antecedente rispetto alla sentenza di divorzio o alla separazione legale con sentenza è condizione necessaria per l’ottenimento del beneficio. 

 

Ulteriore presupposto: al coniuge divorziato, inoltre, tale diritto spetta a condizione che non abbia successivamente contratto nuova matrimonio. La mera convivenza con un soggetto terzo non rappresenta quindi un impedimento all’erogazione dell’assegno pensionistico in favore di predetto coniuge. Nell’eventualità, invero non troppo remota, in cui il coniuge deceduto abbia contratto nuove nozze, la pensione di reversibilità spetta sia all’attuale coniuge sia a quello divorziato ma, ovviamente, in quote diverse, determinate con sentenza dal competente Tribunale in ragione degli anni di matrimonio e delle condizioni economiche di ognuno dei due coniugi. In caso di morte di uno di essi, l’assegno verrà corrisposto per intero al consorte superstite. 

 

- Il trattamento di fine rapporto (T.F.R.) invece, consiste nell’importo spettante al lavoratore alla cessazione del rapporto di lavoro subordinato

 

La legge prevede il diritto del coniuge divorziato al riconoscimento di una parte del T.F.R. dell’ex consorte allorquando si realizzino determinate condizioni. 

 

Preliminarmente: per poter beneficiare della quota di T.F.R. dell’ex consorte il coniuge divorziato deve essere titolare di un assegno di mantenimento versato in maniera periodica. Ove il coniuge non avesse diritto al suddetto assegno, o nel caso in cui lo avesse percepito in un’unica soluzione, verrebbe quindi meno il suo diritto alla percezione di una quota di T.F.R. 

 

Ulteriore presupposto ai fini del riconoscimento di predetto beneficio è che il coniuge interessato non abbia contratto nuove nozze (anche in questo caso, quindi, la convivenza non è un impedimento al godimento della quota di T.F.R.) 

 

In presenza di anzidetti presupposti matura in favore dell’ex coniuge una quota pari al 40% dell’indennità totale, calcolata in base agli anni di matrimonio effettivamente coincidenti con il periodo di lavoro (tale periodo comprende anche l’arco temporale compreso tra il periodo di separazione e la data di emissione della sentenza di divorzio). 

 

Il diritto alla quota potrà essere dichiarato con la stessa sentenza di divorzio, nel caso in cui il T.F.R. fosse maturato anteriormente alla cessazione/scioglimento del matrimonio, oppure richiesto mediante apposita istanza al Tribunale, ove fosse maturato successivamente a predetta sentenza. 

 

In conclusione puo’ evidenziarsi come pensione di reversibilità e trattamento di fine rapporto in favore del coniuge divorziato abbiano sostanzialmente medesimi presupposti: il coniuge divorziato potrà vantare diritti patrimoniali su pensione e TFR dell’altro coniuge ove non abbia contratto nuovo matrimonio e risulti titolare di un assegno di mantenimento.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto di famiglia

Avv. Paolo Gaspare Cucinella - Busto Garolfo (MI)

Avv. Paolo Gaspare Cucinella

Avvocati / Civile

Corso Milano 8

20020 - Busto Garolfo (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Volo cancellato: risarcimento del danno

Quale risarcimento in caso di cancellazione del volo

Continua

La provvigione nella mediazione immobiliare

Quanto e in quali casi matura il diritto alla provvigione del mediatore immobiliare

Continua

Validità dei contratti telefonici

A quali condizioni può essere vincolante un contratto concluso telefonicamente

Continua

Pagamento bollette: termine di prescrizione

In quanto tempo si prescrivono le bollette di luce, gas, internet telefono ecc.?

Continua

Veterinario negligente: risarcimento del danno morale

Quando è possibile richiedere il risarcimento del danno morale a seguito di una condotta negligente da parte del medico veterinario

Continua

Animale domestico: danno morale in caso di morte

Quando è possibile ottenere il risarcimento del danno morale a seguito della morte dell'animale domestico

Continua

Divieto temporaneo di nuove nozze: lutto vedovile

Quanto bisogna attendere prima di contrarre nuove nozze: divieti ed eccezioni

Continua

Fondo di Garanzia Vittime della Strada

Normativa e applicabilità della disciplina vigente

Continua

Guida in stato di ebbrezza: normativa e sanzioni

Conseguenze penali e civili previste per la guida in stato di ebbrezza

Continua

Sinistro stradale con veicolo straniero

Procedimento per la gestione dei sinistri stradali su suolo italiano con veicoli stranieri

Continua

Assegno divorzile: intimazione stragiudiziale

Come reagire all'inadempimento dell'ex coniuge obbligato al versamento dell'assegno divorzile

Continua