Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Architettura civile e immobiliare

Regione Veneto, ampliamento col Piano Casa

Se si vuole ampliare casa, adesso in Veneto la possibilità è offerta fino al 10 Maggio 2017

Regione Veneto, ampliamento col Piano Casa - Se si vuole ampliare casa, adesso in Veneto la possibilità è offerta fino al 10 Maggio 2017

Se si vuole ampliare casa, oggi in Veneto la possibilità è offerta grazie alla L.R.14/2009 successivamente modificata con la L.R. 32/2013 avente validità fino al 10 Maggio 2017

 

L'ampliamento è spesso accompagnato da una ristrutturazione dell'immobile o dall'acquisto di uno con la potenzialità dell'ampliamento permesso dalla Legge regionale sopra citata. 

 

Ricordando che in entrambe le procedure, anche se con modalità diverse, siano esse di ristrutturazione che di solo ampliamento, sussiste la possibilità di accedere alle agevolazioni fiscali stabilite dalla Legge di Stabilità 2016, proviamo ad elencare le possibilità che la LR 32/2013 concede sia per immobili a destinazione residenziale che per immobili a carattere non residenziale: 

- ampliamento fino ad un massimo del 20% del volume (per unità residenziale) o superficie (per unità non residenziale) esistente; 

- ampliamento di un ulteriore 10% nel caso si ricorra all'uso di fonti di energia rinnovabile con potenza non inferiore a 3kW; 

- ampliamento di un ulteriore 15% , nel caso che l'intervento di ampliamento veda una ristrutturazione dell'intero edificio tramite un intervento di riqualificazione energetica dello stesso col raggiungimento di una classe energetica pari a B. 

- demolizione e ricostruzione (anche parziale) 

 

Gli interventi di ampliamento sono ammessi

- per tutti gli edifici esistenti al 31/10/2013, 

- per tutti gli edifici il cui titolo abilitativo edilizio sia stato depositato entro il 31/10/2013 

- in zona agricola per i soli edifici a destinazione residenziale e quelli funzionalmente destinati alla conduzione del fondo. 

 

Il contributo di costruzione è dovuto in misura piena per tutti gli interventi in zona agricola, ridotto del 60% se l'intervento di ampliamento viene realizzato sulla prima casa di abitazione, il contributo risulta nullo nel caso di a) prima casa di abitazione di famiglie con numero di figli pari o superiore a 3, b) prima casa di abitazione nel caso di installazione di fonti rinnovabili per un minimo di 3kW. 

 

Cosa fare se si vuole ampliare casa: 

innanzitutto rivolgersi ad un professionista che possa valutare la fattibilità dell'intervento, bisogna ricordare che purtroppo ogni comune ha le proprie linee interpretative delle norme e pertanto è consigliabile affidarsi ad un professionista del settore affinchè si interfacci con l'Amministrazione competente; avere le idee chiare sulle proprie necessità di ampliamento per meglio individuare la soluzione più adatta.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Architettura civile e immobiliare

Tpuntoc Associati - Cadoneghe (PD)

TpuntoC Associati

Architetti / Architetti

Piazzale Castagnara 35

35010 - Cadoneghe (PD)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Ecobonus 2016 per le ristrutturazioni edilizie

Detrazioni fiscali al 65% e al 50% per interventi di ristrutturazione edilizia

Continua