Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Miti e ragioni nella gestione dei conflitti

Alcune indicazioni verso una soluzione

Miti e ragioni nella gestione dei conflitti - Alcune indicazioni verso una soluzione

Alcuni miti nella tradizione culturale occidentale ci insegnano che “è bene non litigare”, che “dobbiamo andare tutti d’accordo”, oppure “nel mondo ci sono due tipi di persone: i vincenti e i perdenti”  impariamo di conseguenza ad evitare i conflitti, o ad essere accondiscendenti oppure ricercare una vittoria schiacciando la controparte.
Il conflitto non è sinonimo di guerra, scontro, litigio, dibattito, non richiede vincitori né vinti.
Semplicemente è un processo dinamico che avviene fra due o più persone quando si afferma la propria volontà  attraverso azioni o idee che si contrappongono le une alle altre, oppure quando i valori di riferimento sono discordanti.
 Il conflitto è naturale e positivo nelle relazioni, può costituire un’opportunità perché in tale situazione è possibile far emergere i bisogni personali, fare chiarezza e attraverso il confronto si può sviluppare la coesione e l’integrazione del team.
 

La positività di un relazione interpersonale non dipende dalla frequenza dei conflitti, piuttosto dal numero di conflitti non risolti e dai  metodi usati per cercare di risolverli.
Tuttavia il linguaggio che utilizziamo e l’immagine  mentale che ci creiamo del conflitto  influiscono sul tipo di atteggiamento che adottiamo per affrontare la situazione. (es “schiacciare l’avversario”, “affrontare il nemico”, “fare  a pezzi..” piuttosto che  “ci incontriamo per trovare un accordo” ecc).
Confliggere o gestire un conflitto implica alcune importanti competenze relazionali, quali ad esempio: la capacità di analisi, la capacità di ascolto e la flessibilità nel comprendere i punti di vista altrui e di abbandonare le proprie posizioni, l’empatia, generare modalità di problem solving riconoscendo che l’altro o insieme agli altri si può individuare una soluzione migliore prima ignorata dalle parti, utilizzare particolari tecniche comunicative centrate sul problema e sulla soluzione.

Nel conflitto occorre essere consapevoli dove rivolgere e gestire la propria aggressività: se è rivolta verso se stessi,  e si esprime con comportamenti di chiusura, frustrazione, evitamento,  o verso gli altri attraverso comportamenti di minimizzazione, ridicolizzazione o aggressività verbale o fisica.
Una valida guida per la  gestione del conflitto può essere costituita da 5 regole:  

 - Distanziamento critico e il riconoscimento  del conflitto
-  Prendere tempo per riflettere, raccogliere informazioni e calmare i propri stati emotivi
-  Comunicare, riconoscendo il punto di vista dell’altro ed esprimendo messaggi in prima persona
-  Concentrarsi sulla soluzione del problema e non sui principi
-  Negoziare per trovare una soluzione innovativa.  

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza psicologica

Dr.ssa Elisabetta Magnani Psicologo E Psicoterapeuta - Parma (PR)

Dr.ssa Elisabetta Magnani Psicologo E Psicoterapeuta

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Ruggero, 3

43126 - Parma (PR)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Il colloquio di sviluppo in azienda

La difficoltà di ricevere critiche al lavoro e nelle diverse situazioni

Continua

PSORIASI: CORTISONE…E POI?

Quando l’ intervento medico dermatologico non è sufficiente alla risoluzione del problema o alla remissione dei sintomi

Continua