Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto bancario e assicurativo

Il Sovraindebitamento, requisiti per l`accesso

Per accedere alla procedura occorre rispettare precise condizioni e avere determinati requisiri. Ecco quali

Il Sovraindebitamento, requisiti per l`accesso - Per accedere alla procedura occorre rispettare precise condizioni e avere determinati requisiri. Ecco quali

L'eccesso di entusiasmo con cui la L. n. 3/2012 è stata accolta dalla miriade di soggetti indebitati per la sua capacità di cancellare o ridurre il peso debitorio del singolo, consumatore o meno che sia, ha comportato l'avvio di numerose procedure molte delle quali concluse con esito negativo per l'assenza dei requisiti minimi necessari per accedere a tale iter. 

La possibilità per il debitore di liberarsi totalmente o parzialmente dai debiti, non può intaccare e ledere il rispetto dei diritti dei creditori. In ragione di ciò, vi sono due elementi imprescindibili per l'accesso alla procedura:  

a) il debitore deve essere in grado di offrire garanzie ai creditori circa l'adempimento del piano proposto per la cancellazione dei debiti;  

b) lo stato di sovraindebitamento non deve essere causato da comportamento colpevole del debitore; 

 

Il soggetto istante inoltre deve versare effettivamente in situazione di sovraindebitamento: ciò non si palesa automaticamente in ogni posizione debitoria ma solo dove vi sia una notevole e reale sproporzione tra le cifre poste a debito e la capacità di farvi fronte. Anche questo elemento, spesso visto marginalmente da coloro che versano in sofferenza come mero “dettaglio”, è fondamentale ai fini dell'accoglimento o meno dell'istanza. 

 

Ulteriore questione di rilievo è la capacità offerta dalla Legge in questione di sospendere e bloccare le procedure esecutive in corso sul soggetto indebitato. E' tuttavia doveroso specificare che la sospensione dei procedimenti non opera automaticamente all'avvio della procedura ma viene concessa su istanza di parte, solitamente, ad avvenuta omologa del piano del debitore. 

Il senso di tale modalità operativa si può trovare in una forma di garanzia e tutela per la parte creditrice che si trova a subire la sospensione di una procedura che volge a suo vantaggio, ma solo a fronte di adeguata garanzia ed impegno offerta dal debitore successivamente all'accoglimento ed omologa del piano.  

 

L'avvio dell'iter offerto dalla L. n.3/2012 deve essere affrontato in modo concreto, con la consapevolezza che tale procedura non comporta un automatico ed indiscusso "sconto" sui debiti ma rappresenta per taluni soggetti, pur con sacrificio ed impegno, la possibilità di chiudere i conti aperti a voltare pagina.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto bancario e assicurativo

Abogada Avvocato Stabilito Silvia Tommasin - Bologna (BO)

Abogada Avvocato Stabilito Silvia Tommasin

Avvocati / Civile

Via A. Cavalieri Ducati N.8/3

40132 - Bologna (BO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La tutela nei rapporti di mutuo a tasso variabile

Sono nulle le clausole floor se non sono adeguatamente note, comprese e accettate dal cliente non professionale

Continua

Internazionalizzazione e contratti internazionali

Per uscire dalla crisi potrebbe essere sufficiente osservare lo scenario da una diversa prospettiva o pianificare un differente programma di lavoro

Continua

Banche fallite: fondo di solidarietà

Criteri di accesso e tempistiche per l`accesso al Fondo di Solidarietà che rifonderà agli investitori circa l'80% di quanto investito e perso

Continua

Il c.d. Decreto " salva banche"

L'importanza dell'informazione bancaria

Continua

Legge 3/2012 c.d. "Salva Suicidi"

La composizione della crisi da sovraindebitamento

Continua

La negoziazione assistita obbligatoria

Opportunità è possibilità oltre la lite giudiziaria

Continua

Legge “PINTO”

Equo indennizzo anche alla parte soccombente

Continua

L'arbitrato nei contratti internazionali

L'utilità dell'arbitrato nelle liti internazionali

Continua

Linee guida in materia di usura bancaria

L'importanza della lettura del contratto (eventualmente con un interprete che parli la stessa lingua della banca)

Continua