Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Guida in stato di ebbrezza: normativa e sanzioni

Conseguenze penali e civili previste per la guida in stato di ebbrezza

Guida in stato di ebbrezza: normativa e sanzioni - Conseguenze penali e civili previste per la guida in stato di ebbrezza

La fattispecie della guida in stato di ebbrezza è contemplata dagli articoli 186 e 186 bis del C.d.S. In relazione a tale illecito l'ordinamento prevede un trattamento sanzionatorio differenziato che tiene conto del livello di alcool nel sangue rilevato dagli agenti. 

 

L’ipotesi più lieve, che si realizza  qualora il trasgressore sia sorpreso al volante con un tasso alcolemico ricompreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro, non ha ripercussioni di carattere penale e prevede una sanzione amministrativa nonché la sospensione della patente da 3 a 6 mesi. 

 

La seconda ipotesi, che si realizza allorquando il conducente sia sorpreso a guidare con un tasso alcolemico ricompreso tra lo 0,8 e 1,5 grammi per litro, è da considerarsi di media gravità ed assume, a differenza della prima fattispecie, anche rilievo penale. In questo caso la legge prevede una ammenda e l’arresto fino a 6 mesi, con sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno. 

 

L’ultima fattispecie, la più grave, si realizza allorquanto il conducente sia sorpreso alla guida di un veicolo con una quantità di alcool nel sangue superiore ad 1,5 grammi per litro. In questo caso, oltre ad una ammenda, è previsto l’arresto da 6 mesi ad un anno e la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. 

 

Le suddette sanzioni, sono raddoppiate, qualora il conducente in stato di ebbrezza cagioni un incidente stradale da cui derivi il ferimento o la morte di terze persone, così come disposto e previsto dagli art. 589 e 590 del codice penale. 

 

Una volta che la contestazione sia stata accertata, il trasgressore dovrà inevitabilmente rivolgersi ad un legale di fiducia, al fine di predisporre la difesa più adatta per la tutela dei propri interessi. 

 

In ogni caso, una volta che il prefetto notificherà la sospensione della patente direttamente al trasgressore quest’ultimo potrà, entro 30 giorni dalla notifica, ricorrere in opposizione avanti il Giudice di Pace competente al fine di domandare l’annullamento del provvedimento di sospensione della patente o eventualmente, la sospensione del provvedimento sino alla sentenza del Giudice Penale (ove previsto). 

 

Per quanto riguarda invece la questione penale (per le ipotesi di media e grave entità sopra descritte), il P.M. potrà esercitare l’azione penale mediante la notifica della citazione a giudizio immediato se autorizzato dal GIP oppure potrà richiedere al  GIP l’emissione di un decreto penale di condanna. Tra i vantaggi del decreto si annovera la diminuzione della pena sino alla metà del minimo edittale, l’estinzione del reato ed ogni effetto penale decorso il tempo di 5 anni in caso di reato e 2 anni in caso di contravvenzione, oltre che la celerità con la quale si addiverrà alla conclusione della vicenda. 

 

E’ facoltà dell’imputato chiedere l’assegnazione ai lavori socialmente utili, convertendo così la pena pecuniaria in attività a favore della cittadinanza. 

 

Infine, è utile sapere che entro 5 giorni dal ritiro della patente il trasgressore,  nel caso in cui dalla violazione commessa non sia derivato un incidente, potrà richiedere tramite apposita istanza alla prefettura competente, deposita via PEC o direttamente a mani, un permesso temporaneo di guida, di massimo 3 h al giorno per esigenze lavorative, qualora sia particolarmente gravoso recarsi sul luogo di lavoro; in caso di accoglimento dell’istanza, il periodo di sospensione è aumentato di un numero di giorni pari al doppio delle complessive ore per le quali è stata autorizzata la guida, arrotondate per eccesso.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto di famiglia

Avv. Paolo Gaspare Cucinella - Busto Garolfo (MI)

Avv. Paolo Gaspare Cucinella

Avvocati / Civile

Corso Milano 8

20020 - Busto Garolfo (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Volo cancellato: risarcimento del danno

Quale risarcimento in caso di cancellazione del volo

Continua

La provvigione nella mediazione immobiliare

Quanto e in quali casi matura il diritto alla provvigione del mediatore immobiliare

Continua

Validità dei contratti telefonici

A quali condizioni può essere vincolante un contratto concluso telefonicamente

Continua

Pagamento bollette: termine di prescrizione

In quanto tempo si prescrivono le bollette di luce, gas, internet telefono ecc.?

Continua

Veterinario negligente: risarcimento del danno morale

Quando è possibile richiedere il risarcimento del danno morale a seguito di una condotta negligente da parte del medico veterinario

Continua

Animale domestico: danno morale in caso di morte

Quando è possibile ottenere il risarcimento del danno morale a seguito della morte dell'animale domestico

Continua

Divieto temporaneo di nuove nozze: lutto vedovile

Quanto bisogna attendere prima di contrarre nuove nozze: divieti ed eccezioni

Continua

Fondo di Garanzia Vittime della Strada

Normativa e applicabilità della disciplina vigente

Continua

Sinistro stradale con veicolo straniero

Procedimento per la gestione dei sinistri stradali su suolo italiano con veicoli stranieri

Continua

Assegno divorzile: intimazione stragiudiziale

Come reagire all'inadempimento dell'ex coniuge obbligato al versamento dell'assegno divorzile

Continua

Divorzio: pensione di reversibilità e T.F.R.

Il trattamento di fine rapporto e la pensione di reversibilità in favore dell'ex coniuge divorziato richiedono i medesimi presupposti

Continua