Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto del lavoro

Testamento pubblico, olografo e conservazione

Il testamento olografo ha lo stesso valore di quello redatto davanti al Notaio. Puoi farti consigliare da un legale per redigere il tuo testamento

Testamento pubblico, olografo e conservazione - Il testamento olografo ha lo stesso valore di quello redatto davanti al Notaio. Puoi farti consigliare da un legale per redigere il tuo testamento

L'articolo 601 del Codice Civile disciplina le forme ordinarie del testamento: quello olografo e quello pubblico (ricevuto, cioè per atto di notaio). 

A norma del successivo articolo 602 del c.c. Il testamento olografo deve essere scritto per intero dal testatore, sottoscritto dallo stesso in calce e deve esservi apposta la data della redazione. 

Tali elementi sono essenziali ed imprescindibili. Invero, la sottoscrizione e la autografia occorrono al fine di una corretta identificazione della persona del testatore e la data è elemento assolutamente centrale in quanto consente di stabilire con elevato grado di certezza se in quel momento l'autore delle disposizioni di ultima volontà sia o meno in grado di avere piena capacità di testare. 

Se hai redatto un testamento olografo, cioè un testamento scritto interamente a mano, datato e sottoscritto e recante dunque le disposizioni di ultima volontà puoi: 

a) consegnarlo a qualsiasi persona di tua fiducia; 

b) consegnarlo ad un Notaio fiduciariamente; 

c) consegnarlo ad un Notaio formalmente

La consegna formale al Notaio del testamento è un modo certo e sicuro per conservare l'integrità del testamento. 

Il notaio redigerà un verbale di deposito di testamento segreto nel quale, di norma, conterrà la descrizione almeno sommaria del contenuto del testamento da te sottoscritto e redatto che sarà allegato all'atto di ricevimento. 

La dottrina più tuzioristica richiede la necessaria presenza dei testimoni ai fini della validità dell'atto, mentre altra parte anche a seguito della novella del 2005 in tema di semplificazioni, non ritiene imprescindibile l'assistenza dei testimoni: spetterà al notaio rogante la scelta (ma puoi sempre richiedere al Notaio di far intervenire, per tua volontà, testimoni). 

Dopo il deposito del testamento è possibile anche ritirare tale atto con il cd. Ritiro del testamento olografo depositato, ma ciò non inciderà sugli effetti del testamento che rimarrà comunque valido ed efficace fino alla redazione di successivo testamento (in qualsiasi forma redatto!) ed avente, dunque, data successiva a quella del precedente. 

É opportuno precisare che il Notaio, l'avvocato ed il legale incaricato, in sede di deposito di testamento olografo non può neppure prestare consigli al testatore in ordine alla formalità e validità delle disposizioni testamentarie inserite. 

Se invece ritieni di non essere in grado di redigere un testamento con le dovute formalità richieste dalla legge puoi rivolgerti ad un notaio o ad un legale per conoscere quali sono le disposizioni inderogabili di legge cui devi attenerti nella formazione del testamento. 

Nel caso in cui tu voglia blindare la tua volontà con un atto di sicura certezza giuridica puoi chiedere al Notaio di redigere un testamento pubblico

I testamenti pubblico ed olografo sono revocabili dal testatore fino alla sua morte: con un testamento successivo a quello precedentemente redatto puoi modificare la tua volontà testamentaria.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto del lavoro

Avv. Zinzi Paolo - Isola del Liri (FR)

Avv. Zinzi Paolo

Avvocati / Civile

Via Napoli 59

03036 - Isola del Liri (FR)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Ricostruzione di carriera docenti e Ata

I docenti e gli Ata hanno diritto al riconoscimento dell'intero servizio pre-ruolo espletato in scuole statali e paritarie

Continua

Ricostruzione di carriera e temporizzazione

I docenti che transitano dal ruolo delle scuola primaria a quello della secondaria hanno diritto all'intero riconoscimento della carriera pregressa

Continua

Assegnazione temporanea anche per i docenti scuola

L'assegnazione temporanea consente ai lavoratori con figli di età inferiore a tre anni, l'assegnazione su scuole vicine alla propria abitazione

Continua

Nuova modalità domanda ricostruzione carriera

Con nota n. 0017030 del 01/09/2017 il MIUR ha reso note le nuove modalità di gestione delle domande di ricostruzione di carriera

Continua

Concorso pubblico, ripetizione del test della massa grassa

TAR Lazio: annullamento della comunicazione di inidoneità del test bioimpedenziometrico. Ricorrente riammesso al concorso!!

Continua

Risarcimento danni precari scuola

Sei un docente precario con più di tre anni di servizio? Puoi richiedere un risarcimento danni da 2,5 a 12 mensilità

Continua

Riconoscimento intero servizio pre-ruolo precari

I docenti scuola hanno diritto al riconoscimento dell'intero servizio pre-ruolo prestato in scuole statali precedentemente all'immissione in ruolo

Continua

Ripetizione del test fisico nel concorso pubblico

Il TAR Lazio, con ordinanza cautelare n. 2385/2017, ha disposto la ripetizione degli esami fisici effettuati in sede concorsuale

Continua

Ricorsi dirigenti Scolastici per la R.I.A.

I tribunali di merito hanno chiarito che la condotta del Miur di non riconoscere la R.I.A. ai nuovi dirigenti scolastici è discriminatoria.

Continua

Diplomati al conservatorio, abilitati in II fascia

Recenti sentenze hanno statuito l'illegittimità dell'operato del Ministero di non considerare abilitanti i titoli del vecchio ordinamento Afam.

Continua

La lettera non interrompe l'usucapione

La Cassazione ha ribadito che la semplice lettera di diffida non è utile ad interrompere l'usucapione

Continua

Trasferimenti docenti scuola 2016 algoritmo

L'algoritmo utilizzato dal Ministero dell'Istruzione per la mobilità 2016 è sbagliato. La conferma arriva anche dal Tribunale di Rimini

Continua

Responsabilità per infiltrazioni dal lastrico solare

Il danno da infiltrazioni provenienti dal lastrico solare di proprietà o uso esclusivo va ripartita ex art. 2051 c.c.

Continua

Amministratore di sostegno e tutela della persona

Il rapporto tra la nomina giudiziale dell'amministratore di sostegno e la tutela della persona: lettura costituzionalmente orientata delle norme.

Continua

Trasferibilità crediti ai soci società cancellata

Legittimazione attiva dei soci di una società cancellata dal registro delle imprese e trasferibilità dei crediti in capo agli stessi

Continua

Trattenuta illegittima del 2,50% ai dipendenti pubblici

Il Tribunale di Milano conferma che la trattenuta del 2,50% operata dalla P.A. nei confronti dei dipendenti pubblici è illegittima e va restituita

Continua

Diritto di parcheggio in un edificio condominiale abusivo

Il condomino non ha diritto di parcheggio se l’unità abitativa di sua proprità è abusiva

Continua

Tutela della famiglia e del fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale è un mezzo di conservazione del patrimonio e consente di "vincolare" determinati beni ai soli bisogni della famiglia

Continua

Fumo passivo su pianerottoli e scale dei condomini

Non è possibile fumare negli spazi comuni non all'aperto

Continua