Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Cos'è l'amministrazione di sostegno

L'amministrazione di sostegno è un abito cucito su misura, uno strumento di protezione delle persone fragili, modellabile alle esigenze dei beneficiari

Cos'è l'amministrazione di sostegno - L'amministrazione di sostegno è un abito cucito su misura, uno strumento di protezione delle persone fragili, modellabile alle esigenze dei beneficiari

L'amministrazione di sostegno è uno strumento di protezione delle persone che non sono in grado, in tutto o in parte, di provvedere autonomamente ai propri interessi.  

La definizione più calzante è certamente quella fornita dall'ideatore della legge, il prof. Paolo Cendon dell'Università di Trieste: un abito su misura del beneficiario. 

Si tratta, cioè, di un sistema di protezione che non priva totalmente il beneficiario della capacità giuridica, come fa l'interdizione, ma mette al suo fianco un vicario, l'amministratore di sostegno, che lo accompagna, lo aiuta e lo sostituisce negli specifici ambiti in cui il beneficiario non è in grado di fare da sè, lasciandolo del tutto autonomo e capace per quanto attiene gli altri ambiti. 

E' stata introdotta nell'ordinamento da dodici anni, e più esattamente dalla legge n. 6/2004 del 9.01.2004, ed è disciplinata dagli artt. 404 e segg. del Codice civile. 

In precedenza, l'unico mezzo di salvaguardia delle persone in difficoltà era costituito dall'interdizione, la quale tuttavia poteva trovare applicazione esclusivamente in caso di totale compromissione dell'autonomia della persona. La legge, infatti, stabilisce che possano essere interdetti soltanto coloro che si trovano in condizione di abituale infermità di mente (cfr. art. 414 c.c.). 

Nessuna forma di protezione era, invece, prevista per le persone in condizione di difficoltà temporanea, poiché affette da patologie psichiche curabili oppure da mere invalidità fisiche o malattie dipendenze non così gravi da renderle del tutto incapaci. 

La legge 6/2004 ha colmato la lacuna e rivoluzionato il sistema di protezione delle persone fragili, immettendo nell'ordinamento la figura dell'amministrazione di sostegno, finalizzata appunto a proteggere e salvaguardare i diritti delle persone prive, anche soltanto in modo parziale e provvisorio di autonomia. 

A chi è rivolta l'amministrazione di sostegno? 

Potenziali beneficiari dell’amministrazione di sostegno possono essere le persone affette da patologia psichica, i portatori di handicap gravi o lievi, gli anziani affetti da Morbo di Alzheimer o altre malattie invalidanti, i prodighi, le persone affette da ludopatie o dipendenze da alcool o da droghe, malati terminali, ecc. 

In buona sostanza, la misura protettiva è destinata a salvaguardare le persone che si trovino in una condizione di fragilità e che abbiano necessità, definitiva o temporanea, di un supporto, di un puntello, per gestire le proprie risorse economiche e la propria esistenza.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto di famiglia

Studio Legale Avv. Barbara D`angelo - Bologna (BO)

Studio Legale Avv. Barbara D`angelo

Avvocati / Civile

Corte Isolani 5

40125 - Bologna (BO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo