Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Legge n. 76/2016 - art. 230 ter C.C.

Al convivente di fatto spetta una partecipazione agli utili dell'impresa e ai beni acquistati con essi e anche agli incrementi dell'azienda

Legge n. 76/2016 - art. 230 ter C.C. - Al convivente di fatto spetta una partecipazione agli utili dell'impresa e ai beni acquistati con essi e anche agli incrementi dell'azienda

Con la pubblicazione in G.U. della L. 76/2016 recante disposizioni in materia di unioni civili tra persone dello stesso sesso e convivenze, dallo scorso 05/06/2016, è prevista l'introduzione di particolari diritti al convivente "di fatto" che presta la propria opera all'interno dell'impresa del convivente. 

Pertanto al convivente "di fatto" che presta stabilmente la propria opera nell'impresa dell'altro convivente spetta una partecipazione agli utili dell'impresa familiare e ai beni acquistati con essi, nonché agli incrementi dell'azienda, anche in ordine all'avviamento, commisurata al lavoro prestato. 

 

Il diritto di partecipazione non spetta se tra i conviventi esiste un rapporto di società o lavoro subordinato. Inoltre, per effetto della Legge 76/2016, il convivente di fatto potrà essere nominato: 

- tutore, curatore o amministratore di sostegno, ualora l'altra parte sia dichiarata interdetta o inabilitata. 

 

Sul punto si ricorda che ai sensi dell'art. 404 c.c. la persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi, può essere assistita da un amministratore di sostegno, nominato dal Giudice Tutelare del luogo in cui questa ha la residenza o il domicilio. Pertanto, a seguito delle modifiche introdotte dalla citata Legge, il fondatore potrà attualmnete costituire una impresa familiare con i seguenti soggetti: 

- il coniuge 

- i parenti entro il terzo grado 

- gli affini entro il secondo grado 

- il convivente "di fatto" (new).

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Studio  Dott.  Giorgi Marco - Borgo San Lorenzo (FI)

Studio Dott. Giorgi Marco

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Piazza Dante 58

50032 - Borgo San Lorenzo (FI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Fiscalità degli immobili

I chiarimenti dell'Agenzia sulla fiscalità degli immobili

Continua

Chiarimenti sulle novità fiscali della Legge di Stabilità 2016

L'Agenzia fornisce i primi chiarimenti su detrazione Irpef del 50% dell'Iva, aliquota del 4% pubblicazioni online e medici convenzionati con strutture ospedaliere

Continua