Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. V)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. V) - La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

La  saggezza del dente 

 

Pane per i propri denti, la lingua batte dove il dente duole, battere i denti, il dente avvelenato, a denti stretti, chi ha pane non ha denti……ecc. Quanti modi di dire legati alla dentatura per esprimere forza o debolezza, fatalismo, acrimonia o risentimento, stizza o riluttanza, giustizia o ingiustizia. Non è forse anche questo un modo per paralare così come altri farebbero ma senza usare parole nostre? Eppure, alla fine del viaggio iniziato con un pezzo  di pane, un filetto, un frutto succoso sta proprio la parola. Quel cibo, quel pezzo di mondo che abbiamo introdotto dentro di noi non aveva forse la funzione di poterci permettere di esistere al fine di esprimerci, di far conoscere al mondo la nostra presenza? Oggi, in questa società, come si dice, sempre più omologata, dove tutti ci assomigliamo sempre di più, avvolti da un globale processo di mimetizzazione collettiva (stesse abitudini, stessi cibi-spazzatura, stessi abiti, stessi hobby….), forse un modo residuo di percepire e valorizzare la nostra vita è proprio quello di rieducarci a dire le cose a modo nostro, con parole ed immagini nostre, con parole fuori dai denti forse a volte incomprensibili a molti, ma non a tutti e soprattutto chiare a noi stessi. Carlo, nella sua vicenda, sembrava aver deciso di abdicare a questa sua possibilità; aveva in qualche modo deciso di lasciare la parola al Lupo che lo divorava dall’interno, da tempo. Dopo un lavoro psicologico di una certa importanza, una cura farmacologica resasi necessaria per un certo periodo di tempo, Carlo e la moglie ripresero ad avere un rapporto più maturo e costruttivo per entrambi, certo utile soprattutto alla crescita della figlia. Presero assieme un negozio; il risultato primo fu che col denaro inizialmente guadagnato Carlo poté decidere di curare definitivamente i propri denti. Lasciò che il Lupo potesse tornare pian piano nell’Ombra dalla quale era emerso con i propri messaggi. 

  

Conclusioni 

Come detto nello scorso articolo, non abbiamo nessuna pretesa di dare ricette magiche contro la carie né sulle sue “cause” psicologiche (ammesso che esistano). Come detto è piuttosto sensato occuparsi di quale atteggiamento tenere durante le sedute al fine di aiutare il dentista ad ottenere il miglior risultato possibile per lui e per noi; e lo faremo in un prossimo opuscolo. Quello che si voleva mostrare è che le carie non sono tutte uguali, ma che ognuna può avere la propria storia, la propria evoluzione ed il proprio significato; a volte basta solo volerlo vedere ed ascoltare. In fondo ogni mattina mostriamo a noi stessi i denti ed il loro stato; possiamo allora, ogni tanto, chiederci a cosa ci fa assomigliare quella dentatura così rada o affollata, danneggiata nei molari o negli incisivi, ricostruita con ponti o dentiere più o meno provvisorie. Certo, forse questa auto-analisi non farà ricrescere la dentina, ma forse ci farà più consapevoli di quello che  il nostro dente sta cercando di “dirci”. 

  

Diceva una simpatica pubblicità di una caramella svizzera: <<Se avete gotta mangiate nostra caramella; forse dopo voi ancora avete gotta a vostri piedi, ma almeno vostra gola meglio!!>> 

  

Come dargli torto!!

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza psicologica

Studio Arche Dott. Mario Bianchini E Dott.ssa Rosanna Vigliarolo - San Benedetto del Tronto (AP)

Studio Arche Dott. Mario Bianchini E Dott.ssa Rosanna Vigliarolo

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Augusto Murri, 26

63074 - San Benedetto del Tronto (AP)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

L'Ira funesta...il tallone d'Achille dell'Iperteso

Come per il figlio di Peleo e Teti, l'ipercontrollo denota una profonda diffidenza per la passività e porta a proverbiali ire ed arrabbiature

Continua

Psoriasi; il vulcano dormiente

Una delle più complesse malattie della pelle rivela, in profondità, fenditure e spaccature dell'identità. E sotto la cenere cova un incendio

Continua

Cardiopatie: l'identikit del malato di cuore

L'identikit di alcune delle più comuni malattie cardiologiche. L'Aritmia, la Tachicardia, l'Infarto. La Personalità del Cardiopatico, chi è e cosa fa

Continua

Cuore contro Cuore. Se l'Aritmia dice NO (parte II)

In un caso clinico l'esemplificazione del significato psicosomatico di una classica sintomatologia definita di competenza esclusivamente medica

Continua

Cuore contro Cuore. Se l'Aritmia dice NO (parte I)

In un caso clinico l'esemplificazione del significato psicosomatico di una classica sintomatologia definita di competenza esclusivamente medica

Continua

Psicosomatica, oggi (II parte)

Come posso decifrare il senso della malattia, il suo significato? Vediamo come possiamo cominciare ad orientarci nei meandri della Psicosomatica

Continua

Psicosomatica, oggi (I parte)

Come posso decifrare il senso della malattia, il suo significato? Vediamo come possiamo cominciare ad orientarci nei meandri della Psicosomatica

Continua

Il Talento; il volto che tengo nascosto

Più che ciò che mi guida al successo, il Talento è una scintilla che mi rende unico, irripetibile. Ma la normalità uccide sempre il nostro "genio".

Continua

Essere o non essere?…Meglio ridere (seconda parte)

Ovvero, quando non prendersi troppo sul serio è una cosa serissima. Alcune cose che non sai sul potere della risata.

Continua

Essere o non essere?…Meglio ridere (prima parte)

Ovvero, quando non prendersi troppo sul serio è una cosa serissima. Alcune cose che non sai sul potere della risata.

Continua

Alessitimia, il tempo degli analfabeti emotivi

Salute e Benessere non passano solo per l'utilizzo di farmaci e vaccini. Lo stress fa ammalare fino a che non troviamo le parole per esprimerlo

Continua

Pensa magro. Dimagrire senza dieta è possibile

Non ingrassiamo solo perché mangiamo troppo. Spesso è un problema di stress e di metabolismo lento. Dobbiamo modificare la gestione dello stress

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. IV)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. III)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. II)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. I)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte VI)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte V)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte IV)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte III)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte II)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte I)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

L'immaginario: il benessere a occhi chiusi

Spesso i disturbi psicosomatici si comprendono solo se accettiamo di contattare profonde immagini che orientano il nostro comportamento

Continua

Dieta e Psiche. Dimagrire è una questione di testa

Quanto conta l'atteggiamento mentale nel dimagrimento o nel sovrappeso? E' sufficiente attenersi a rigide diete ipocaloriche, alla moda, vegane...?

Continua

Il genio dell`obesità

Rischi e opportunità del mettersi a dieta. Come evitare i tragici "effetti YO-YO"?

Continua