Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Ingegneria civile delle costruzioni

Certi della certificazione energetica? Parte 1

Sillabario Press – ShowRoom Porte e Finestre Opinion Leader - Certi della certificazione energetica? Giornalista: Dott. Roberto Anghinoni

Certi della certificazione energetica? Parte 1 - Sillabario Press – ShowRoom Porte e Finestre 
Opinion Leader - Certi della certificazione energetica? 
Giornalista: Dott. Roberto Anghinoni

Certificare la classe energetica di un edificio è diventato un vero e proprio business e, come sempre avviene, i modelli di offerta si sprecano e non sempre sono attendibili. Con Ambra Guenda Ziraldo conosciamo alcuni aspetti di questi interventi i cui risultati stanno condizionando il trend del mercato immobiliare.

Gli interventi per la definizione delle classi energetiche delle case, oggi divenuti obbligatori per chi desidera vendere un immobile, un dato del resto sempre più richiesto anche da chi la casa la deve comprare, hanno messo in moto un vero e proprio nuovo mercato che, come tale, viene inteso  e affrontato in modi differenti per competenza e serietà. Per parlare di questi argomenti scegliamo la serietà professionale e incontriamo Ambra Guenda Ziraldo, ingegnere civile e  libero professionista con la passione per l’edilizia, che vive e lavora a Milano dove, fra le altre cose, è accreditata per la redazione  degli  attestati  di  certificazione  energetica, anche grazie alla frequentazione di corsi di formazione professionale specifica presso l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC – CNR). In Italia non mancano le normative, ma che poi vengano rispettate è un optional? - «La legge 10 del 9 gennaio 1991, sin dalle origini del suo recepimento, è stata dai più considerata come un atto meramente formale, diciamo fatta in qualche modo. Invece è di importanza fondamentale, essendo il progetto energetico dell’insieme Edificio-Impianto. Poi bisogna saper costruire, per riuscire a tradurre in pratica le direttive della legge 10. Oggi in Lombardia è stata sostituita dall’allegato B della direttiva che è alla base della certificazione energetica (DGR 8745 del 22 dicembre 2008). Se parliamo di acustica in edilizia invece è in vigore il DPCM 5/12/97 che compie 15 anni, ma ancora oggi è molto poco osservato. Diciamo che fino a quando non si è costretti… la lacuna è di natura soprattutto culturale, oltre che ovviamente economica». Anche perché certamente non mancano i sistemi per fare bene - «Esatto, è solo una questione di paura dei costi da un lato e di preparazione della manovalanza che lavora nei cantieri dall’altro, perché le soluzioni sono tantissime. Due aspetti che pesano allo stesso modo: la voglia di spendere, ma anche la capacità di fare». C’è attenzione nella scelta dei serramenti nelle nuove costruzioni? - «Da questo punto di vista ho avuto in passato un’esperienza estremamente felice: in un condominio a Crema in Classe A, dove mi sono occupata della certificazione energetica, la cultura era tanta, la capacità di mettere in pratica un po’ meno, ma la posa dei serramenti è stata fatta bene, perché alla base c’era la volontà di raggiungere un obiettivo ambizioso ma tangibile nei fatti. Molti costruttori però non sono ancora così pronti a comprendere il valore del serramento. Vederlo sia dal punto di vista acustico che termico è già un passo in avanti, ma il problema vero è la posa, perché vengono quasi sempre lasciati i ponti termici in corrispondenza del controtelaio». Per risolvere questi problemi ci sono soluzioni belle e pronte - «Sì, la ricerca ha fornito le soluzioni. Bisogna fare attenzione a non creare mai, sia dal punto di vista acustico sia termico, un continuo tra l’interno e l’esterno. Bisogna rompere gli elementi conduttori in corrispondenza del controtelaio, a partire dal punto in cui termina l’isolante, con delle interposizioni come la schiuma poliuretanica o il legno per far sì che, dal punto di vista termico, ci sia una barriera al passaggio del calore dall’interno verso l’esterno. Dal punto di vista acustico, è molto importante creare l’effetto “massa- molla-massa”, quindi un elemento rigido frapposto da un elemento più morbido e, a seguire, un elemento rigido. In questo modo l’onda sonora viene completamente smorzata. Spesso, isolare termicamente e acusticamente non comporta un sacrificio enorme sotto il profilo dei costi. Quello che manca è la volontà di curare il dettaglio e la capacità di eseguirlo. Il fatto è che, a differenza dell’aspetto termico, dove un centimetro quadrato di elemento non isolato non compromette quasi nulla in termini prestazionali d’insieme, dal punto di vista acustico basta un forellino per vanificare  il rispetto del DPCM 05/12/97 (isolamento acustico di facciata)».

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Ingegneria civile delle costruzioni

Studio Ziraldo - Milano (MI)

STUDIO ZIRALDO

Ingegneri / Ingegneria Civile e Ambientale

Via San Bernardo 36

20139 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Dobbiamo eliminare gli sprechi di energia

Vuoi fare efficienza energetica a "costo zero"? Il nostro team collabora con una società che può rendere realtà il tuo progetto, in tempi molto rapidi

Continua

Servizio di Maggior Tutela nel mercato elettrico

Breve guida per il consumatore per conoscere cos’è il Servizio di Maggior Tutela nel Mercato dell’Energia Elettrica (EE) - Parte 2

Continua

Servizio di Maggior Tutela nel mercato elettrico

Breve guida per il consumatore per conoscere cos’è il Servizio di Maggior Tutela nel Mercato dell’Energia Elettrica (EE) - Parte 1

Continua

La ricetta del Tiramisù che non fa ingrassare!

I principi dell’Efficienza Energetica applicati a beneficio della salute. Ecco un Tiramisù che non fa ingrassare e fa anche bene alla salute!

Continua

Ma quanto vale il mio immobile?

Sei a conoscenza del reale valore del tuo immobile? Ecco cosa è opportuno fare prima di vendere o acquistare un immobile

Continua

Cosa devo fare per la caldaia a gas sotto i 35 kW?

Caldaia autonoma unifamiliare a gas, cosa devo fare per essere in regola secondo la normativa nazionale? (D.M. 74/2013)

Continua

Certi della certificazione energetica? Parte 3

Sillabario Press – ShowRoom Porte e Finestre Opinion Leader - Certi della certificazione energetica? Giornalista: Dott. Roberto Anghinoni

Continua

Certi della certificazione energetica? Parte 2

Sillabario Press – ShowRoom Porte e Finestre Opinion Leader - Certi della certificazione energetica? Giornalista: Dott. Roberto Anghinoni

Continua