Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Alessitimia, il tempo degli analfabeti emotivi

Salute e Benessere non passano solo per l'utilizzo di farmaci e vaccini. Lo stress fa ammalare fino a che non troviamo le parole per esprimerlo

Alessitimia, il tempo degli analfabeti emotivi - Salute e Benessere non passano solo per l'utilizzo di farmaci e vaccini. Lo stress fa ammalare fino a che non troviamo le parole per esprimerlo

ALESSITIMIA O DELLE TRAME PERDUTE
Gli uomini periscono perché non sanno congiungere il principio alla fineAlcmeone di Crotone 

 

Alessi……cosa? 

 

Coniato da P.Sifneos nel 1973, il termine rimanda ad una incapacità, una difficoltà a vivere, identificare e comunicare le emozioni (a, alpha=privativo, lexis=linguaggio, thymos=emozioni). E’ soprattutto grazie al rinnovato interesse per le cosiddette malattie psicosomatiche, a partire dagli anni ’60 del secolo scorso, che il fenomeno è stato progressivamente focalizzato e rivisitato, in particolare concentrando l’attenzione su certe ambigue diagnosi mediche mediche di  “ulcere idiopatiche”, “emicranie sine materia”, “gastriti funzionali”, ovvero tutte quelle diagnosi di fronte alle quali, dopo lunghe e spesso costose, ripetute indagini ed analisi, il Medico si rassegnava ad indicare nello stress, in situazioni esistenziali non meglio identificate, nello stile di vita, nelle abitudini alimentari ecc. il responsabile del nostro disagio e dei nostri sintomi.
Pandemia silente o metafora dei tempi?
 
Secondo il gruppo di Toronto del Dott. G.Taylor, la massima autorità in tema, l’Alessitimia è il terreno comune ad una svariata, molteplice e sfaccettata gamma di disagi e disturbi. Infatti: “Tagliando il grafico dei tassi di prevalenza al 40% di frequenza di alessitimici positivi, emergono nettamente due gruppi. Al di sotto del 40% ci sono disturbi nevrotici (fobici, OC, sessuali) e psicosomatici classici (disturbi cardiovascolari, artrite reumatoide, colite ulcerosa, neurodermatiti). Al di sopra troviamo invece disturbi psichiatrici (depressione maggiore, tentato suicidio, abuso sessuale, stress da trauma, alimentazione compulsiva, disturbi dissociativi, disturbo da panico) e somatici (cancro utero, dolore cronico, ipertensione, disturbi gastrointestinali, ipocondriaci), ossia disturbi accomunati dalla difficoltà individuale di regolare gli affetti mediante strutture cognitive o funzioni di mentalizzazione.
E’ come se il nostro tempo ci avesse messi di fronte ad un conflitto senza uscita; da un lato miliardi di informazioni e stimoli disponibili (spesso non per scelta), dall’altro l’assenza di parole per descriverne l’implosione nella nostra anima. L’Alessitimia sembra dunque un segno del nostro tempo; quasi che avessimo lasciato al disagio, alla malattia, al dolore  il compito di esprimere ciò che per  lungo tempo abbiamo riconosciuto, comunicato e condiviso attraverso le parole, i gesti, i comportamenti.
 
L’ALESSITIMIA E LA MEDICINA DI BASE
L’interesse per l’Alessitimia è legato principalmente all’aspetto preventivo sempre più importante in Medicina di Base;  in primo luogo per i problemi che questo profilo può innescare nella relazione con il Medico (e le equipe curante in generale) dall’altro per la sua capacità di favorire comportamenti disfunzionali/a rischio rispetto alle prescrizioni del Medico e dell’equipe curante medesimi. Ad un recente convegno FADOI (Federazione Associazioni Dirigenti Ospedalieri Internisti) il Dott.Dario Manfellotto, Dirigente del Centro dell'Ipertensione dell'Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina di Roma, ha riportato, oltre ai dati sul rapporto Alessitimia-Ipertensione, quelli sulla diffusione di questo fenomeno nella popolazione italiana e sulle possibili conseguenze a carico della salute di un disconoscimento dello stesso: “L'alessitimia e' presente nel 55% dei pazienti colpiti da ipertensione, con una percentuale che cresce con l'aumento della pressione arteriosa. Ma a soffrire di questo disturbo e' anche il 33% dei malati psichiatrici. Considerando la popolazione italiana nella sua totalita', il dato piu' preoccupante e' che l'alessitimia interessa 16 persone su cento….. questa malattia crea grandi problemi nei pazienti che non riescono a spiegare al medico i loro disturbi e quindi cominciano le terapie piu' tardi. I soggetti con alessitimia vedono aumentato il rischio di conseguenze anche gravi. Uno studio americano ha evidenziato che un soggetto con alessitimia colpito da infarto chiede aiuto piu' tardi rischiando maggiormente la vita.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza psicologica

Studio Arche Dott. Mario Bianchini E Dott.ssa Rosanna Vigliarolo - San Benedetto del Tronto (AP)

Studio Arche Dott. Mario Bianchini E Dott.ssa Rosanna Vigliarolo

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Augusto Murri, 26

63074 - San Benedetto del Tronto (AP)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

L'Ira funesta...il tallone d'Achille dell'Iperteso

Come per il figlio di Peleo e Teti, l'ipercontrollo denota una profonda diffidenza per la passività e porta a proverbiali ire ed arrabbiature

Continua

Psoriasi; il vulcano dormiente

Una delle più complesse malattie della pelle rivela, in profondità, fenditure e spaccature dell'identità. E sotto la cenere cova un incendio

Continua

Cardiopatie: l'identikit del malato di cuore

L'identikit di alcune delle più comuni malattie cardiologiche. L'Aritmia, la Tachicardia, l'Infarto. La Personalità del Cardiopatico, chi è e cosa fa

Continua

Cuore contro Cuore. Se l'Aritmia dice NO (parte II)

In un caso clinico l'esemplificazione del significato psicosomatico di una classica sintomatologia definita di competenza esclusivamente medica

Continua

Cuore contro Cuore. Se l'Aritmia dice NO (parte I)

In un caso clinico l'esemplificazione del significato psicosomatico di una classica sintomatologia definita di competenza esclusivamente medica

Continua

Psicosomatica, oggi (II parte)

Come posso decifrare il senso della malattia, il suo significato? Vediamo come possiamo cominciare ad orientarci nei meandri della Psicosomatica

Continua

Psicosomatica, oggi (I parte)

Come posso decifrare il senso della malattia, il suo significato? Vediamo come possiamo cominciare ad orientarci nei meandri della Psicosomatica

Continua

Il Talento; il volto che tengo nascosto

Più che ciò che mi guida al successo, il Talento è una scintilla che mi rende unico, irripetibile. Ma la normalità uccide sempre il nostro "genio".

Continua

Essere o non essere?…Meglio ridere (seconda parte)

Ovvero, quando non prendersi troppo sul serio è una cosa serissima. Alcune cose che non sai sul potere della risata.

Continua

Essere o non essere?…Meglio ridere (prima parte)

Ovvero, quando non prendersi troppo sul serio è una cosa serissima. Alcune cose che non sai sul potere della risata.

Continua

Pensa magro. Dimagrire senza dieta è possibile

Non ingrassiamo solo perché mangiamo troppo. Spesso è un problema di stress e di metabolismo lento. Dobbiamo modificare la gestione dello stress

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. V)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. IV)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. III)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. II)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Il Dente Avvelenato. Carie e Psicosomatica (pt. I)

La Psicosomatica del processo carioso. Aspetti simbolici di una delle più comuni malattie a carico dell'apparato dentale. Un caso clinico esemplare

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte VI)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte V)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte IV)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte III)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte II)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

Olismo: il nuovo alfabeto della Salute (parte I)

Il Mondo delle Tecniche Naturali, della Naturopatia con il loro linguaggio seduttivo e alternativo fino a che punto è veramente qualcosa di nuovo?

Continua

L'immaginario: il benessere a occhi chiusi

Spesso i disturbi psicosomatici si comprendono solo se accettiamo di contattare profonde immagini che orientano il nostro comportamento

Continua

Dieta e Psiche. Dimagrire è una questione di testa

Quanto conta l'atteggiamento mentale nel dimagrimento o nel sovrappeso? E' sufficiente attenersi a rigide diete ipocaloriche, alla moda, vegane...?

Continua

Il genio dell`obesità

Rischi e opportunità del mettersi a dieta. Come evitare i tragici "effetti YO-YO"?

Continua