Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Il valore di un percorso di Counseling

Il Counseling si rivela un valido sostegno nelle normali difficoltà esistenziali, oltre che un'importante opportunità di crescita e autorealizzazione

Il valore di un percorso di Counseling - Il Counseling si rivela un valido sostegno nelle normali difficoltà esistenziali, oltre che un'importante opportunità di crescita e autorealizzazione

Per definire il Counseling è fondamentale inquadrare la natura di questa pratica e i soggetti a cui si rivolge. Il Counseling è primariamente una relazione di aiuto che si costruisce tra il Counselor e una o più persone (Counseling Individuale o di Gruppo) sane. E’ proprio quest’ultima caratteristica a dare una prima cornice distintiva a tutte le attività che si sviluppano all'interno di una relazione di Counseling: i soggetti interessati non soffrono di alcuna specifica patologia, semplicemente - a causa di particolari situazioni di vita (personali, relazionali, professionali..) o di delicate fasi evolutive (adolescenza, maturità, mezza età, senilità..) - sperimentano disagi o difficoltà di vario genere che faticano ad affrontare e superare da soli. Spesso infatti, il punto di vista del singolo risulta parziale nonché viziato da filtri e condizionamenti soggettivi che tendono a far percepire solo una parte dell'intera situazione, escludendo così – per quanto involontariamente - elementi fondamentali per capirne la reale natura, analizzarne in profondità ogni aspetto e individuare la strategia di reazione più efficace. La relazione di Counseling, attraverso la condivisione di uno spazio di fiducia, ascolto e confronto, permette di ampliare la propria visione, migliorando non solo la comprensione delle situazioni che si stanno vivendo, ma anche di sé, dei propri bisogni e del proprio stato, sia in termini di emozioni percepite (incertezza, paura, ansia, nervosismo, confusione...) che delle effettive cause che le determinano. Spesso infatti, pur riconoscendo con chiarezza una sensazione di disagio e di difficoltà, risulta difficile individuarne con precisione la causa ultima. Il lavoro di consapevolezza, svolto insieme al Counselor, parte proprio da questa non completa chiarezza e si dimostra utilissimo a livello trasformativo: la presa di coscienza di certe relazioni di causa-effetto, precedentemente ignorate, aiuta il soggetto ad intervenire sulle stesse in modo puntuale e decisivo per superare le difficoltà e interrompere la sofferenza. Le tecniche utilizzate dal Counselor - per facilitare una maggiore consapevolezza e una più efficace capacità d’azione - possono variare sia in base al soggetto, che alla situazione, che alla formazione del Counselor senza che questo comprometta il buon esito del lavoro svolto. Non sono infatti le tecniche usate a determinare il successo di una relazione di Counseling, quanto piuttosto la fiducia nella relazione stessa e nelle potenzialità umane di autoguarigione - principio imprescindibile su cui si basa tutto il lavoro. Qualsiasi siano gli specifici strumenti di cui si avvale il Counselor, il suo ruolo sarà principalmente di supportare il soggetto nella corretta rilettura della situazione e del suo stato, al fine di facilitare la scoperta dentro di sé della soluzione cercata. E’ infatti il soggetto in difficoltà l’unico a poter sapere – più o meno consapevolmente - quali siano le effettive cause delle sue difficoltà e le possibili vie di soluzione da lui percorribili. Sentirsi accolti, ascoltati e non giudicati consente al soggetto di aprirsi e di chiarirsi, oltre che di trovare la forza e la fiducia per attivare il cambiamento trasformativo necessario. Un buon Counselor non fa diagnosi, né dispensa consigli o terapie, piuttosto, alla semplice elaborazione cognitiva (ragionamento logico), affianca proposte di espressione del vissuto alternative (disegni, simboli, visualizzazioni, scrittura creativa..) che facilitano l’emergere e la messa a fuoco di informazioni e contenuti latenti fondamentali per dare completezza di visione e migliore direzione di azione. Una volta compreso il problema e individuata la possibile soluzione, il Counselor sostiene il soggetto nella messa in atto dei comportamenti adeguati e ne supervisiona effetti e risultati per aiutare a consolidare il passo, se nella giusta direzione; o a cambiare ulteriormente strada, quando necessario. Il Counseling risulta essere un accompagnamento verso la comprensione, la corretta azione, il superamento della difficoltà e l'emersione di risorse e capacità inesplorate, da lì in poi ulteriormente potenziabili e riutilizzabili. E’ proprio questo il principale ritorno di una relazione di Conseling: la scoperta di risorse personali di valore con cui muoversi nel mondo in modo più consapevole, fiducioso ed efficace per affermare la propria autonomia, soddisfare i propri bisogni e autorealizzarsi pienamente.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Conoscenza e comprensione nel counseling

Conoscenza e comprensione del problema nella sua complessità e interezza sono i punti di partenza imprescindibili per poterlo affrontare e superare

Continua