Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza del lavoro

Amministratore e socio lavoratore? La contribuzione è doppia

Principio della doppia imposizione contributiva per un amministratore che collabora abitualmente nella Srl come socio lavoratore

Amministratore e socio lavoratore? La contribuzione è doppia - Principio della doppia imposizione contributiva per un amministratore che collabora abitualmente nella Srl come socio lavoratore

Chi svolge contemporaneamente attività di amministratore e socio lavoratore in azienda deve iscriversi sia alla Gestione separata INPS (per l’attività di amministratore), sia alla Gestione commercianti INPS (come socio lavoratore). 

 

A dirimere l’annosa questione del corretto inquadramento previdenziale dell’ amministratore e socio lavoratore è intervenuta la Corte di Cassazione con la sentenza n.17365 del 26 agosto 2016. 

 

Come è noto, l’iscrizione alla Gestione Inps degli esercenti attività commerciali riguarda tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti

1. siano titolari di impresa commerciale, con o senza dipendenti, organizzata prevalentemente con lavoro proprio e dei componenti la famiglia; 

2. abbiano la piena responsabilità dell’impresa ed assumano oneri e rischi di gestione (requisito non richiesto per soci di Srl); 

3. partecipino personalmente al lavoro aziendale in modo abituale e prevalente; 

4. siano in possesso delle necessarie licenze o autorizzazioni per l’esercizio dell’attività commerciale, se previste da legge o regolamenti. 

 

La Suprema Corte, accogliendo un ricorso avanzato dall’Inps, ha puntualizzato come la questione debba essere letta alla luce del D.L. n. 78/2010, che fornisce un’interpretazione autentica del criterio cd. della “prevalenza”. In base alla predetta norma la “prevalenza” riguarda esclusivamente le attività che vengono esercitate in forma d’impresa da 

- commercianti; 

- artigiani; 

- coltivatori diretti. 

 

Restano quindi escluse le attività che prevedono l’iscrizione alla Gestione separata INPS (ex art. 2, comma 26, legge 335/1995). 

Pertanto, qualora il socio di Srl svolga contemporaneamente le due attività, ognuna di esse seguirà necessariamente il suo regime previdenziale.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza del lavoro

Studio Ciuccoli - Consulenza Del Lavoro - Formello (RM)

Studio Ciuccoli - Consulenza del Lavoro

Consulenti del Lavoro / Sviluppo e Lavoro

Via delle Macere 20

00060 - Formello (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Obbligo di fruizione ferie entro dicembre 2016

Entro il 31 dicembre 2016 i datori dovranno assicurarsi che i propri dipendenti abbiano fruito di almeno due delle quattro settimane di legge maturate nel 2016

Continua

Lavoratori disabili e obbligo di assunzione

Come cambiano le sanzioni dopo il correttivo al Jobs Act

Continua

Registrazione delle trasferte sul LUL: quando è “infedele”

Nella registrazione delle trasferte l’errore è sanzionabile se incide sull’imponibile retributivo

Continua

Esonero contributivo biennale in scadenza il 31/12/2016

Il 31 dicembre prossimo scade il termine per richiedere l’esonero contributivo biennale per nuove assunzioni

Continua