Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto del lavoro

Amministratore di sostegno e tutela della persona

Il rapporto tra la nomina giudiziale dell'amministratore di sostegno e la tutela della persona: lettura costituzionalmente orientata delle norme.

Amministratore di sostegno e tutela della persona - Il rapporto tra la nomina giudiziale dell'amministratore di sostegno e la tutela della persona: lettura costituzionalmente orientata delle norme.

La figura dell’amministratore di sostegno è entrata a far parte del nostro ordinamento giuridico con la legge n. 6 del 9 gennaio 2004 con il chiaro scopo di affiancare il soggetto la cui capacità di agire risulti limitata o del tutto compromessa per “tutelare … le persone prive in tutto o in parte di autonomia, con la minore limitazione possibile della capacità di agire“. 

La giurisprudenza tutelare ha recepito la lettura costituzionalmente orientata delle norme di cui all’amministratore di sostegno ed ha chiarito che "la necessità di un amministratore di sostegno sempre e in ciascuna situazione di bisogno comporta una necessaria istituzionalizzazione di ogni figura di assistente e tradisce la lettera e lo spirito della legge". (cfr. Uff. G.t. Milano, decr. del 03.11.2014, Est. Buffone). 

In altre parole, la nomina di un amministratore di sostegno non può contrastare la lettura costituzionalmente orientata delle norme volte a disciplinare l’istituzione di misure di protezione

Invero, se da un lato la Carta Costituzionale sancisce che “E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.” (articolo 3 Costituzione), è altrettanto vero che l’articolo 2 della Carta statuisce un vero e proprio adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà sociale. 

Proprio tali doveri di solidarietà sociale sono posti,  in primo luogo, a carico dei soggetti che  siano prossimi a chi, per qualsivoglia motivo, si trovi in situazione di bisogno: “lo Stato, infatti, non può di certo prefiggersi l'obiettivo, del tutto irrealistico, che ogni suo singolo consociato abbia la "possibilità di provvedere ai propri interessi" del tutto autonomamente, e senza l'aiuto del prossimo.” (cfr. Tribunale Vercelli, 16/10/2015, ud. 16/10/2015). 

Circostanza del tutto pacifica è che, in ottica generale, è che il tessuto sociale italiano è formato da categorie di persone – anziani, analfabeti, soggetti privi di mezzi culturali, stranieri – hanno possibilità solo da un punto di vista astratto di provvedere alla cura dei propri interessi, mentre, in concreto tali soggetti possono svolgere le attività ordinarie e straordinarie della vita solo con l’ausilio di altri soggetti o istituti: famiglia, servizi sociali, associazioni. 

Anche dal punto di vista del compimento di atti giuridici, il legislatore ha previsto l’istituto del mandato, della procura, del testamento. 

Senza tali strumenti e senza l’ausilio di soggetti vicini, semplicemente, non sarebbero in grado di svolgere le minime attività della vita quotidiana. 

 

Dunque, alla luce degli istituti sociali e giuridici consacrati nel tessuto sociale e normativo, non si vede il motivo per il quale alcuni individui, solo perché affetti da patologie o, semplicemente, anziani, debbano necessariamente essere assistiti da un soggetto nominato dal Tribunale laddove siano concretamente in grado, sebbene con l’aiuto di terzi soggetti (familiari, assistenti sociali) anche a mezzo di istituti giuridici (mandato, procura), di esercitare con pienezza i propri diritti.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto del lavoro

Avv. Zinzi Paolo - Isola del Liri (FR)

Avv. Zinzi Paolo

Avvocati / Civile

Via Napoli 59

03036 - Isola del Liri (FR)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Ricostruzione di carriera docenti e Ata

I docenti e gli Ata hanno diritto al riconoscimento dell'intero servizio pre-ruolo espletato in scuole statali e paritarie

Continua

Ricostruzione di carriera e temporizzazione

I docenti che transitano dal ruolo delle scuola primaria a quello della secondaria hanno diritto all'intero riconoscimento della carriera pregressa

Continua

Assegnazione temporanea anche per i docenti scuola

L'assegnazione temporanea consente ai lavoratori con figli di età inferiore a tre anni, l'assegnazione su scuole vicine alla propria abitazione

Continua

Nuova modalità domanda ricostruzione carriera

Con nota n. 0017030 del 01/09/2017 il MIUR ha reso note le nuove modalità di gestione delle domande di ricostruzione di carriera

Continua

Concorso pubblico, ripetizione del test della massa grassa

TAR Lazio: annullamento della comunicazione di inidoneità del test bioimpedenziometrico. Ricorrente riammesso al concorso!!

Continua

Risarcimento danni precari scuola

Sei un docente precario con più di tre anni di servizio? Puoi richiedere un risarcimento danni da 2,5 a 12 mensilità

Continua

Riconoscimento intero servizio pre-ruolo precari

I docenti scuola hanno diritto al riconoscimento dell'intero servizio pre-ruolo prestato in scuole statali precedentemente all'immissione in ruolo

Continua

Ripetizione del test fisico nel concorso pubblico

Il TAR Lazio, con ordinanza cautelare n. 2385/2017, ha disposto la ripetizione degli esami fisici effettuati in sede concorsuale

Continua

Ricorsi dirigenti Scolastici per la R.I.A.

I tribunali di merito hanno chiarito che la condotta del Miur di non riconoscere la R.I.A. ai nuovi dirigenti scolastici è discriminatoria.

Continua

Diplomati al conservatorio, abilitati in II fascia

Recenti sentenze hanno statuito l'illegittimità dell'operato del Ministero di non considerare abilitanti i titoli del vecchio ordinamento Afam.

Continua

La lettera non interrompe l'usucapione

La Cassazione ha ribadito che la semplice lettera di diffida non è utile ad interrompere l'usucapione

Continua

Trasferimenti docenti scuola 2016 algoritmo

L'algoritmo utilizzato dal Ministero dell'Istruzione per la mobilità 2016 è sbagliato. La conferma arriva anche dal Tribunale di Rimini

Continua

Responsabilità per infiltrazioni dal lastrico solare

Il danno da infiltrazioni provenienti dal lastrico solare di proprietà o uso esclusivo va ripartita ex art. 2051 c.c.

Continua

Trasferibilità crediti ai soci società cancellata

Legittimazione attiva dei soci di una società cancellata dal registro delle imprese e trasferibilità dei crediti in capo agli stessi

Continua

Trattenuta illegittima del 2,50% ai dipendenti pubblici

Il Tribunale di Milano conferma che la trattenuta del 2,50% operata dalla P.A. nei confronti dei dipendenti pubblici è illegittima e va restituita

Continua

Diritto di parcheggio in un edificio condominiale abusivo

Il condomino non ha diritto di parcheggio se l’unità abitativa di sua proprità è abusiva

Continua

Tutela della famiglia e del fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale è un mezzo di conservazione del patrimonio e consente di "vincolare" determinati beni ai soli bisogni della famiglia

Continua

Testamento pubblico, olografo e conservazione

Il testamento olografo ha lo stesso valore di quello redatto davanti al Notaio. Puoi farti consigliare da un legale per redigere il tuo testamento

Continua

Fumo passivo su pianerottoli e scale dei condomini

Non è possibile fumare negli spazi comuni non all'aperto

Continua