Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Banche salvate, arrivano i rimborsi automatici

Le nuove norme sui rimborsi automatici per gli obbligazionisti delle banche in risoluzione e cosa fare se non si rientra nei parametri

Banche salvate, arrivano i rimborsi automatici - Le nuove norme sui rimborsi automatici per gli obbligazionisti delle banche in risoluzione e cosa fare se non si rientra nei parametri

Sono state finalmente pubblicate le istruzioni per accedere agli indennizzi automatici per gli investitori che avevano acquistato obbligazioni subordinate delle banche poste in risoluzione (Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di risparmio di Ferrara e Cassa di risparmio di Chieti). 

 

E’ infatti previsto un rimborso forfettario dell’80% per chi abbia acquistato detti titoli prima del 12 giugno 2014 e che abbia un patrimonio mobiliare al 31 dicembre 2015 inferiore ai 100.000 euro e un imponibile Irpef nell’anno 2014 inferiore ai 35.000 euro. 

 

L’intera procedura verrà gestita dal Fondo Interbancario Tutela depositi dal cui sito è possibile scaricare la relativa domanda che potrà essere poi inviata via web o tramite raccomandata allegando il contratto di acquisto completo dei moduli di sottoscrizione e della nota di eseguito, un’autocertificazione sulla consistenza del proprio patrimonio mobiliare, una copia del proprio documento di identità in corso di validità. 

 

La domanda dovrà essere presentata entro il 3 gennaio 2017

 

E per chi non dovesse rientrare negli stretti parametri fissati dalla legge? 

Per quelli si apre la strada dell’arbitrato davanti all’Anac dove sarà necessario dimostrare la violazione delle norme sulla tutela degli investitori al momento del collocamento da parte degli impiegati della banca. 

In quest'ultimo caso, però, è necessario ancora attendere il decreto attuativo del ministero dell'economia che è attualmenet al vaglio del Consiglio di Stato.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto di famiglia

Studio Legale Bbcim - Milano (MI)

Studio Legale Bbcim

Avvocati / Civile

Via San Barnaba 30

20122 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Il mantenimento del coniuge, nuovi indirizzi

Un'importante sentenza della Corte di Cassazione ridefinisce le condizioni che consentono di attribuire il mantenimento al coniuge

Continua

La nuova disciplina della convivenza

La legge che ha introdotto le unioni civili ha anche disposto numerose innovazioni in tema di convivenza tra persone non sposate

Continua

Gli indennizzi in caso di disservizi telefonici

Un breve excursus sulla disciplina degli indennizzi dovuti in caso di disservizi degli operatori telefonici

Continua

Le "multe pazze" del Comune di Milano

Gli autovelox e i varchi elettronici delle ztl fanno strage di automobilisti disattenti, ma le notifiche sono spesso tardive.

Continua