Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza per la sicurezza sul lavoro

Aspetti organizzativi della sicurezza sul lavoro

Un quaderno pubblicato da Università Sapienza di Roma descrive gli aspetti organizzativi previsti dal D.Lgs.81/08

Aspetti organizzativi della sicurezza sul lavoro - Un quaderno pubblicato da Università Sapienza di Roma descrive gli aspetti organizzativi previsti dal D.Lgs.81/08

L’Università Sapienza di Roma ha pubblicato una serie di quaderni nei quali approfondisce svariati temi in materia di sicurezza sul lavoro la cui lettura risulta un ottimo esercizio di “ripasso” e approfondimento della norma. 

Il primo dei quaderni descrive gli aspetti organizzativi previsti dalla normativa sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro dettati dal D.Lgs. n. 81/08 e smi. Tali aspetti sono infatti considerati fondamentali per il continuo miglioramento sugli obiettivi di riduzione degli infortuni e delle malattie professionali

Il documento inizialmente fa una panoramica sull’evoluzione normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro, dalla vecchia 626 all’attuale D.Lgs. 81/08. 

Vengono poi illustrate le le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro e quindi gli obblighi dei soggetti della sicurezza ovvero le figure coinvolte dal decreto legislativo per l’attuazione della prevenzione sono soggetti fondamentali, e tutti essenziali, per il miglioramento dell’organizzazione della sicurezza in azienda o nell’unità produttiva (Datore di Lavoro,  Dirigente, Preposto,  lavoratore, Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, Servizio di Prevenzione e Protezione, Medico competente). 

L'attenzione del lettore viene poi veicolata su alcune figure il cui operato è di particolare importanza, in quanto incide affinché i dettami normativi di riferimento, le procedure aziendali di prevenzione e protezione, ed ogni altra iniziativa messa in atto per la salute e sicurezza del lavoro, producano la necessaria efficacia, ovvero: 

-          I progettisti dei luoghi e dei posti di lavoro e degli impianti rispettano i principi generali di prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro al momento delle scelte progettuali e tecniche e scelgono attrezzature, componenti e dispositivi di protezione rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari in materia. 

-          I fabbricanti e i fornitori. Sono vietati la fabbricazione, la vendita, il noleggio e la concessione in uso di attrezzature di lavoro, dispositivi di protezione individuali ed impianti non rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In caso di locazione finanziaria di beni assoggettati a procedure di attestazione alla conformità, gli stessi debbono essere accompagnati, a cura del concedente, dalla relativa documentazione. 

-          Gli installatori e montatori di impianti, attrezzature di lavoro o altri mezzi tecnici, per la parte di loro competenza, devono attenersi alle norme di salute e sicurezza sul lavoro, nonché alle istruzioni fornite dai rispettivi fabbricanti. 

Si parla quindi di valutazione dei rischi, delle modalità di valutazione e del conseguente documento di valutazione dei rischi. 

In merito ai modelli di organizzazione e gestione si chiarisce che costituiscono una metodologia completa per assicurare un sistema aziendale per l’adempimento di tutti gli obblighi giuridici in materia di salute e sicurezza del lavoro che, laddove efficacemente attuato produce una efficacia che consente di sollevare le persone giuridiche delle società e delle associazioni, anche prive di personalità giuridica, dalle conseguenze della responsabilità amministrativa, quale ad esempio quella che si configura a seguito del verificarsi di un infortunio o di una malattia professionale. 

Altro aspetto approfondito è la riunione periodica di sicurezza, ovvero il momento di confronto tra tutti i soggetti, individuati dalla norma quali riferimenti principali della materia, dal cui impegno nell'ambito delle specifiche responsabilità ed attribuzioni, dipende sostanzialmente l'efficacia dell'intero apparato organizzativo e gestionale previsto in azienda per la tutela della salute e della sicurezza durante il lavoro svolta almeno una volta l'anno, nelle aziende e nelle unità produttive che occupano più di 15 dipendenti. 

Sulla formazione e informazione e addestramento si chiarisce il concetto di 

-          Informazione e formazione dei lavoratori 

-          Formazione dei dirigenti e dei preposti 

-          Formazione degli addetti alle squadre di emergenza 

-          Formazione degli RLS 

Ulteriore aspetto approfondito è la gestione delle emergenze, dal primo soccorso alla prevenzione incendi. 

Ultimo, ma non ultimo come importanza, sono gli obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione in caso di affidamento dei lavori all'impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi all'interno della propria azienda, o di una singola unità produttiva della stessa, nonché nell'ambito dell'intero ciclo produttivo dell'azienda medesima. Tra gli obblighi del datore di lavoro vi è la promozione della cooperazione ed il coordinamento delle attività, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi (DUVRI) che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non sia possibile, ridurre al minimo, i rischi d'interferenze.  

Il documento completo è scaricabile al link 

http://www.uniroma1.it/sites/default/files/QI_01_AspettiOrganizzativiSicurezza.pdf

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza per la sicurezza sul lavoro

Light-consulting Di Radice Paola - Viggiù (VA)

Light-consulting Di Radice Paola

Consulenti per la sicurezza sul lavoro / Sicurezza sul lavoro

Via Monviso 20/a

21059 - Viggiù (VA)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Azioni per affrontare rischi ed opportunità

La nuova ISO 9001:2015 è caratterizzata da un approccio sistematico al rischio

Continua

ISO 9001:2015 – Le informazioni documentate

Nella nuova edizione della ISO 9001:2015 una parte che ha subito una sensibile revisione è quella relativa ai documenti

Continua

ISO 39001 sulla Sicurezza Traffico Stradale

Gli incidenti stradali sono tra le più comuni cause di lesioni e di morte a livello mondiale. Si stima che milioni di persone vengono uccise e ferite.

Continua

Come prepararsi alla nuova ISO 9001:2015

La transizione alla nuova norma non si risolve con l’utilizzo della sola tabella di correlazione tra vecchi e nuovi punti della norma.

Continua

La sicurezza negli uffici

Un’interessante pubblicazione curata dall’Università Sapienza di Roma analizza nel dettaglio la sicurezza negli uffici

Continua

ISO 9001:2015 – Risk Based Thinking

La nuova ISO 9001:2015 è caratterizzata da un approccio sistematico al rischio

Continua

Sorveglianza sanitaria nei casi di distacco

La Commissione Interpelli fornisce chiarimenti sulle corretta interpretazione all’obbligo della sorveglianza sanitaria nei casi di distacco.

Continua

I rischi da interferenza e il DUVRI

Il DUVRI è il risultato della cooperazione tra i datori di lavoro del committente e del fornitore

Continua

Parte il nuovo Ispettorato per il Lavoro

L’Ispettorato nasce al fine di razionalizzare e semplificare l'attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale

Continua

ISO 50001 Sistemi di Gestione dell’energia

ISO 50001 SGE - Sistemi di Gestione dell’energia. Il FIRE ha tirato le somme sui risultati della sua applicazione in Italia.

Continua

Il nuovo Accordo Stato-Regioni del 07 luglio 2016

Approvato il nuovo Accordo Stato-Regioni finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per RSPP e ASPP

Continua

ISO 9001 Come definire il campo di applicazione?

Il punto 4.3 della nuova ISO 9001 definisce i requisiti che una organizzazione deve rispettare nel determinare il campo di applicazione del SGQ

Continua

Informazioni documentate e la nuova ISO 9001:2015

La nuova edizione della ISO 9001 rispetto alla precedente versione abbandona i formalismi tendendo ai contenuti e ai risultati

Continua

Nuovo Codice Appalti: le riduzioni sulle garanzie

Il nuovo Codice Appalti definisce le riduzioni sulla polizza fideiussoria per le organizzazioni certificate

Continua

ISO 9001:2015 e l’HLS (Hight Level Structure)

La prima novità della nuova USO 9001:2015 è riscontrabile nell’adozione di una nuova struttura generale denominata HLS - Hight Level Structure.

Continua

Le nuove ISO 9001:2015 e 14001:2015. E adesso?

Sono state pubblicate le nuove norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015. Ma l’organizzazione certificata secondo le vecchie norme, cosa deve fare?

Continua