Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Coaching

Coaching, che cosa è

Il coaching è un processo individuale di formazione. Focalizzato su un obiettivo, e fatto di creatività, intuizioni, riflessioni, esercizi

Coaching, che cosa è - Il coaching è un processo individuale di formazione. Focalizzato su un obiettivo, e fatto di creatività, intuizioni, riflessioni, esercizi

Articolo pubblicato su OUTSIDER e su www.CoachingZone.it 

Il coaching è un processo di formazione finalizzato allo sviluppo di una competenza. Valorizza l’individualità della persona, ha come punto di partenza la sua definizione degli obiettivi su cui impegnarsi, rispetta i suoi ritmi di apprendimento. È una formazione flessibile per tempi, programmi, metodi. 

E’ un viaggio guidato, che ha come ingredienti sogni, sforzi e passione. Perché richiede di mettersi in gioco, di accettare di modificarsi, e non solo di acquisire una nuova abilità o conseguire un risultato desiderato. 

Il processo di coaching è una relazione fra due persone, di cui una è il coach e l’altra è il coachee (ma esistono anche il coaching di gruppo con un coach e più coachees – soprattutto negli sport di squadra, oppure il peer coaching fra colleghi, in cui si usano metodologie analoghe). Relazione dove – partendo da un obiettivo preciso, questo è un punto caratterizzante – il coach indirizza e sostiene il coachee nel conseguimento dell’obiettivo stesso, eventualmente aiutandolo a metterlo a fuoco e a riformularlo. 

Il coaching serve a migliorare la performance, acquisire capacità e abilità, sbloccare potenzialità, sulla base di caratteristiche che la persona già possiede. Per esempio: diventare più bravi a parlare a un pubblico di potenziali clienti, prepararsi alla Maratona di New York, capire quale percorso di studi è più congeniale, gestire una specifica negoziazione o esame, affrontare una dieta senza scoraggiarsi, adeguare il proprio stile di vita a mutate condizioni economiche o anagrafiche o fisiche. Un coach non trasforma la personalità del coachee, non capovolge le sue abilità e nemmeno gliene fornisce di nuove partendo da zero, ma le integra, le completa, le amplifica. 

Non è acquisizione di nozioni, e quindi non si sostituisce al libro o al manuale, al contrario, ne ha bisogno. Non è la bacchetta magica, purtroppo. E nemmeno l’alternativa al terapeuta per la soluzione di problemi personali. Normalmente un percorso di coaching si sviluppa attraverso un numero limitato di incontri (indicativamente da 6 a 12) distribuiti sull’arco di alcuni mesi/un anno, ognuno della durata da un’ora a tre. 

In ogni incontro, che può essere via Skype/Facetime o più normalmente di persona, il coach: 

verifica il conseguimento di obiettivi intermedi; ne assegna di nuovi insieme ad esercizi mirati; utilizza eventualmente alcuni test; fa riflettere il coachee sulle difficoltà incontrate e sui vantaggi che sta costruendo; gli propone stimoli e immagini motivanti che lo aiutino; tiene alta la sua motivazione a continuare sul percorso. 

Oggi si parla di coaching manageriale, sportivo, interculturale, life-style, di orientamento, studio, filosofico, etico, vocale, di carriera. E anche relativo a dieta e salute in genere, e altro ancora. Tutti casi in cui un percorso personalizzato e mirato può fare la differenza: aiutando a finalizzare le risorse e sbloccando ostacoli specifici, sperimentando varianti ai comportamenti abituali, intravedendo soluzioni nuove, trovando l’energia per ricominciare da capo.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Coaching

Dr.a Cristina Volpi - Coachingzone.it - Milano (MI)

Dr.a Cristina Volpi - CoachingZone.it

Counseling e coaching / Sviluppo e benessere

Viale Piave 8

20129 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Diventare mentor

Quando si ha un know how da trasmettere, quando insegnare piace e si ha voglia di passare il testimone

Continua

Coaching interculturale

Che fare se un Indiano risponde di sì a due domande contraddittorie? Come negoziare efficacemente in Sudamerica?

Continua

A chi serve un coaching?

Perché e quando scegliere un coaching. Invece di un corso, uno stage, un affiancamento, una pausa di riflessione, o altro ancora.

Continua

Life coaching

Coaching per la vita privata di tutti i giorni. Non solo per la carriera e lo sport

Continua

Fra senior e junior mettici il coach

L’uso del coaching per sostenere i processi di passaggio delle competenze dai “senior” ai “junior” nelle organizzazioni.

Continua

Coaching per neomamme al lavoro

Rientrare al lavoro dopo la maternità. Fra difficoltà emotive e organizzative, ma con un bagaglio in più di esperienza e gestione.

Continua

Self coaching

Esercizi mirati, metodi tratti da libri, reti di mutuo aiuto. Possono essere una valida alternativa al supporto professionale.

Continua

Un coach per trovare lo stage

Come arrivare allo stage giusto, quello che apre la strada professionale?

Continua

Orientamento. Un coach per monitorare il percorso

Sono sulla strada giusta? Per di qua si arriva lì dove voglio andare?

Continua

Un coach per costruire la mappa

Per orientatarsi verso il lavoro bastano determinazione, buona volontà, studi di qualità, una rete di conoscenze?

Continua

Un coach per fare il punto

Serve davvero un coach per orientarsi verso il lavoro?

Continua

Coaching per ridurre

Il coach può aiutare a diminuire, e non solo ad aumentare. Ridurre le spese, il tempo, l'impegno, mantenendo il senso e gli obiettivi.

Continua

Cambiare lavoro o no?

Può bastare un solo incontro con il coach per vedere una scelta - che sembrava impossibile - in una nuova prospettiva

Continua

Il coaching manageriale

Che cosa può ottenere un manager dal suo coach? E` utile, anche se il coach non è competente nel business

Continua