Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto del lavoro

Soci di SRL e contributi INPS

Soci di SRL e contribuzione INPS gestione commercianti: qual è la corretta base imponibile?

Soci di SRL e contributi INPS - Soci di SRL e contribuzione INPS gestione commercianti: qual è la corretta base imponibile?

Il Tribunale del Lavoro di Milano con una recente pronuncia (sentenza n. 2499 del 17.10.2016), ha sancito l’esclusione dalla <<totalità dei redditi di impresa>> indicata dall’art. 3-bis del D.L. n. 384/1992 (conv. con L. n. 438/1992), dei redditi connessi alla qualità di socio di s.r.l., che <<derivando da una società non di persone bensì di capitale, dotata di personalità giuridica, non possono ritenersi redditi del socio>>.
Nello specifico, il Tribunale ha esaminato il caso di un socio di s.a.s. che era stato iscritto d’ufficio dall’Inps alla Gestione Commercianti in virtù della asserita attività commerciale svolta all’interno della stessa.
Trascorso diverso tempo, l’Inps aveva poi proceduto a ricalcolare i contributi dovuti dal socio alla Gestione Commercianti, includendo nella base imponibile di calcolo, non solo i redditi della s.a.s., ma tutti i redditi allo stesso imputabili in base a varie altre partecipazioni che lo stesso deteneva in società di capitali ovvero in società di persone. E ciò in applicazione dell’art. 3-bis del D.L. n. 384/1992 (conv. con L. n. 438/1992), secondo il quale nella base imponibile per il calcolo del contributo annuo dovuto da coloro che sono già iscritti alla Gestione Commercianti, sarebbero attratti non soltanto i redditi dell’attività che ha dato titolo all’iscrizione, bensì la <<totalità dei redditi di impresa denunciati a fini Irpef>>.
La pronuncia del Tribunale del Lavoro di Milano del 17.10.2016 rappresenta un importante contributo nell’individuazione di quali siano i suddetti “redditi di impresa” da considerare ai fini del calcolo dei contributi dovuti da coloro che detengono plurime partecipazioni in società di persone ed in società di capitali.
Peraltro, nell’escludere dalla base imponibile i redditi derivanti da società di capitali, come la s.r.l., la sentenza del Tribunale del Lavoro di Milano si pone in linea con quanto già stabilito da precedenti sentenze di merito (C. App. L’Aquila n. 752 del 25.06.2015; Trib. Mantova n. 6 del 21.01.2016; Trib. Perugia n. 133 del 10.03.2015) nonché dalla Corte Costituzionale (sent. 7.11.2001 n. 354).

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto del lavoro

Avv. Etzi Carla - Milano (MI)

Avv. Etzi Carla

Avvocati / Civile

Piazza Sant`agostino 22

20123 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Internet durante il lavoro: dosiamone l'utilizzo

Sull’utilizzo “smodato” e per scopi personali della rete internet aziendale

Continua

Dimissioni del lavoratore

Quali richieste risarcitorie può avanzare un datore di lavoro?

Continua

Sulla reintegra nel posto di lavoro

Reintegra sì o no se il fatto contestato disciplinarmente non sussiste?

Continua

Recenti sentenze a tutela della disabilità

Tutelare le disabilità ed impedire le discriminazioni si può

Continua

Addio al contributo di mobilità

Con il venir meno dell'obbligo di contribuzione alla mobilità viene meno anche il diritto dei dipendenti all'indennità di mobilità

Continua

Licenziamento del dirigente

L’onere della prova degli addebiti disciplinari mossi al dirigente deve essere assolto dal datore di lavoro in maniera rigorosa

Continua

Contratti di lavoro a progetto

Contratti di lavoro a progetto: confermata la presunzione di subordinazione assoluta, in assenza di un valido progetto

Continua

Denunce dei lavoratori all'Organismo di vigilanza

Denunce sì, ma con massima cautela

Continua