Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Interior design

Psicologia dei colori

Quanto ci posso influenzare i colori nella nostra abitazione

Psicologia dei colori - Quanto ci posso influenzare i colori nella nostra abitazione

Il colore è uno degli elementi fondamentali che determinano comportamenti e stati d'animo, relazionati con l'ambiente che ci circonda…Ad esempio, quando apriamo il nostro guardaroba vediamo subito i toni consueti, ci sono dei colori che non compreremmo mai e che se anche finissero nel nostro armadio per un regalo, non riusciremmo ad indossarli e rimarrebbero lì fino all’eliminazione. Ci sentiremmo a disagio indipendentemente dal fatto che ci stiano bene o male,  mentre altri, che portiamo sempre, ci rassicurano e ci contraddistinguono. 


L’ uso dei colori nell'arredamento ha la stessa importanza e l'influenza che hanno su di noi diventa particolarmente chiara se pensate che trascorriamo, in media, due terzi della nostra esistenza in ambienti chiusi. 


Ecco alcuni consigli:
nell'ingresso è bene non ricorrere a colori troppo scuri, salvo non voler creare un effetto “scatola” valorizzata con una giusta illuminazione e creare un effetto teatrale. 


In cucina sono indicati il bianco o i colori naturali, che mettono in evidenza l'igiene del locale. 


Nella zona living sarebbe bene optare per una base tenue, le tonalità di colore per arredi e complementi  possono essere anche molto calde, ma non troppo accentuate. 


In camera da letto, pareti e soffitto, nelle tonalità delle carta da zucchero, risultano sempre rilassanti; il blu, magari con un tocco di viola, può essere utile per chi soffre d’insonnia.
Sono da evitare i gialli ed i rossi, in quanto colori eccitanti. 


Le camere dei bambini dovrebbero invece avere delle tinte vivaci, accostate con armonia tra loro: giallo, arancio, verde e rosa. Anche in questo caso da evitare il rosso se il bambino tende a dormire poco. 


Per lo studio impieghiamo toni come il bianco e il giallo (non troppo vivvace), che alimentano concentrazione e fantasia, per le persone ansiose o irritabili invece, sono piu’ consigliati i verdi e gli azzurri. 


Nel bagno, il bianco dà luminosita’ e ingrandisce (in quanto non sempre i bagni sono così ampi) e crea una sensazione di pulizia, il verde e l'azzurro richiamano le tonalità dell'acqua e sono rilassanti. Da evitare il grigio scuro e il marrone, associabili a sensazioni di poca igiene, così come il rosso. 

Seguendo questi piccoli accorgimenti possiamo migliorare in modo sensibile il benessere all' interno della nostra abitazione.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Interior design

Gino Menegazzo Interiors & Design - Milano (MI)

Gino Menegazzo Interiors & Design

Designer / Interior designer

Via Lorenteggio 53

20146 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Perche' scegliere un progettista professionista

Il progettista professionista riesce a realizzare un progetto estetico-funzionale praticabile e pratico

Continua