Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Capricci

Riflessione per quei genitori che si trovano a dover affrontare la gestione dei capricci del proprio bambino

Capricci - Riflessione per quei genitori che si trovano a dover affrontare la gestione dei capricci del proprio bambino

I capricci rappresentano una caratteristica che appartiene a tutti i bambini a partire dai due anni in poi. 

Il bambino capriccioso è difficile da sopportare perché tende a non seguire le regole, non collabora alle richieste del genitore, protesta per qualsiasi cosa, non attribuisce un senso a ciò che vuole. 

Le parole più frequenti che il bambino usa sono: "voglio", "no". 

Il genitore spesso si trova in difficoltà a gestire questa situazione che finisce per cedere ai capricci del bambino per impedire che si arrabbi di più o perché piange, viziandolo. 

C'è una confusione di base tra prestare attenzione a un bambino e viziarlo. E' inutile dire che viziare un bambino è controproducente perché si rischia di essere a sua completa disposizione per qualsiasi cosa o al momento sbagliato come quando deve imparare a giocare da solo o con i suoi pari. Questo atteggiamento del genitore limita l'insegnamento dell'attesa. 

Perché è così importante aspettare?. 

Aiuto il bambino a vivere meglio i momenti di frustrazione. In questo modo, il bambino apprenderà che bisogna attendere per ottenere gratificazione a quello che fa. 

Il genitore non si deve sentire in colpa per far attendere il bambino in certi momenti come, ad esempio, quando siete al telefono, quando parlate con altre persone. L'attessa rafforza la crescita psicologica del bambino. 

Come si può aiutare il bambino a gestire momenti frustranti?

Cercando di variare l'oggetto desiderato. Ad esempio, non può mangiare la caramella prima di pranzo dopo si. Non può vedere la tv prima di cena ma dopo si. 

Come evitare i capricci?. 

Allontanatelo fisicamente dall'oggetto del capriccio o dalla situazione che lo ha provocato, distraendolo con un gioco o con una situazione attraente. Se il capriccio continua e il bambino piange, urla, si butta per terra provate a tenerlo per le spalle stringendolo a voi in modo che non si faccia del male. E' probabile che il bambino, sentendosi contentuo, cessi la crisi nervosa. Se così non fosse, portatelo nella sua stanza e lasciatelo sfogare dicendogli che dovrà tornare solo quando la rabbia sarà cessata. Lo potete controllare ma siate fermi e non cedete alle sue richieste. Se piange non cedete al suo capriccio. 

Insegnate, anche, al vostro bambino a giocare da solo. In questo modo gli concedetere del tempo non solo a lui ma anche a voi. 

E' più importante la qualità del tempo che trascorrete con lui che la quantità 

Programmate delle serate per la coppia in modo da rafforzare il legame per ricaricarvi. 

In questo modo, il bambino imparerà ad avere fiducia in voi anche se non sempre siete vicini a lui. Il bambino deve imparare a rispettare i vostri diritti e questo gli sarà utile in futuro per rispettare, a sua volta, quegli degli altri.           

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza psicologica

Studio Di  Psicoterapia - Psicologa Dott.ssa Lina Robertiello - Bologna (BO)

Studio Di Psicoterapia - Psicologa Dott.ssa Lina Robertiello

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Della Pietra 25

40132 - Bologna (BO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Depressione post-partum

La depressione post-partum è un disturbo che si caratterizza per un insieme di sentimenti negativi che la mamma sente verso se stessa e il bambino

Continua

Eczema nell'infanzia

Nella sua forma tipica l'eczema (o dermatite atopica) si manifesta intorno ai cinque-sei mesi

Continua

Il bambino aggressivo

Questo articolo vuole essere una riflessione su quanti si trovano a dover affrontare l'aggressività del proprio bambino

Continua

Parlare di religioni nell'infanzia

Questo articolo vuole essere un momento di riflessione per affrontare un tema delicato delle religioni

Continua

Asma nell'infanzia

L'asma precoce è un una malattia pediatrica diffusa, inizialmente considerata una malattia puramente organica

Continua

Le parolacce

Questo breve scritto affronta il problema della parolacce dei bambini

Continua

Mamme si diventa

La nascita di un bambino può privare la donna del suo senso di identità. Per riuscire a svilupparne uno nuovo ci vuole un po' di tempo

Continua

Opposizione e provocazione

In questo breve articolo tratterò del comportamento oppositivo e provocatorio nell'infanzia

Continua

Che cosa è la bulimia

Una linea guida per coloro che si trovano a dover gestire questa problematica

Continua

Genitori perfetti?

Questo breve articolo vuole essere una linea guida per i genitori che ogni giorno si confrontano con i propri figli per aiutarli a crescere.

Continua

Il bambino iperattivo

Questo breve scritto vuole essere una linea guida per quei genitori che si trovano a dover gestire un bambino un po' vivace

Continua

Punizione si o no?

Questo breve articolo vuole essere una riflessione per tutti coloro che si confrontano con il dilemma se punire o meno il proprio bambino

Continua

Parlare di psicosomatica nell'infanzia

La psicosomatica rappresenta, per la crescita del bambino, un ambito di grande interesse

Continua

Mamma che cosa è il razzismo?

Questo articolo vuole essere una riflessione su come affrontare il tema del razzismo con i nostri figli

Continua

Il gioco

Questo articolo affronta la tematica dell'importanza del gioco nell'infanzia

Continua

Televisione si o no

Questo breve articolo vuole essere una linea guida su come gestire il momento del guardare o meno la TV

Continua

La verità: dirla o non dirla?

Questo breve articolo vuole essere una riflessione su quanti si trovano a dover affrontare il delicato tema della verità.

Continua

Mamma devo proprio farlo?

Come gestire i momenti in cui il genitore deve farsi obbedire

Continua

Parlare di gioco d'azzardo

Il gioco d'azzardo può diventare un problema, una vera e propria patologia evidenziata da un disturbo compulsivo

Continua

Parlare di shopping compulsivo

Al pari di altre dipendenze, lo shopping compulsivo è una dipendenza patologica da affrontare e superare

Continua

Parlare di violenza nell'infanzia

Questo articolo è rivolti a tutti coloro che si trovano a dover parlare di violenza ai propri figli

Continua

Raccontare la separazione ai bambini

Questo articolo vuole essere una linea guida per tutti i genitori che si trovano ad affrontare il complicato e delicato momento della separazione

Continua

Le bugie dei bambini

Questo articolo vuole essere una riflessione per tutti quei genitori che si trovano ad affrontare il problema del mentire

Continua