Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulente finanziario indipendente

Non sposare la tua banca!

La fedeltà non paga in ambito bancario: questa è la triste realtà dei fatti

Non sposare la tua banca! - La fedeltà non paga in ambito bancario: questa è la triste realtà dei fatti

Mantenere attivo il conto corrente con lo stesso Istituto nel tempo non è conveniente; Bankitalia ha, infatti, calcolato che rimanere 10 anni con la stessa banca comporta costi quasi raddoppiati rispetto allo stesso conto aperto entro l’anno.
Pigrizia, comodità ed abitudine sono i motivi principali per i quali le famiglie tendono a non cambiare Istituto: sono infatti ancora pochi coloro che decidono di cambiare. Ma oggi, grazie alla trasferibilità del conto corrente le banche hanno cominciato a mettersi in concorrenza tra di loro ed a incentivare nuovi clienti al cambio. Secondo la normativa vigente, il cambio deve essere completamente gratuito, senza adempimenti burocratici a carico del cliente e il trasferimento deve avvenire entro 12 giorni della richiesta. Inoltre, è possibile far richiedere il trasferimento del rapporto alla banca subentrante tramite una semplice delega a quest’ultima e, quindi, sarà lei ad occuparsi del trasferimento anche degli eventuali strumenti finanziari presenti sul dossier titoli e/o delle varie utenze (luce, gas, telefono, ecc.). Facile, gratuito e veloce: quindi perché aspettare?
La competizione tra i vari Istituti è avvenuta grazie anche al sopravvento della digitalizzazione del mondo finanziario e con la diffusione di molti Istituti solo, o in prevalenza, online. Questi ultimi per accaparrarsi nuovi clienti hanno messo in atto nel tempo numerose strategie di marketing: canone zero, tassi agevolati ed incentivi economici sono le più diffuse. Il problema in alcuni casi sorge dopo un lasso di tempo più o meno lungo durante il quale le offerte potrebbero venire meno ed è per questo che le condizioni devono essere costantemente monitorate nel tempo.
Un ulteriore crescita delle banche online potrebbe venire dal fatto che, soprattutto le nuove generazioni, non hanno più bisogno dello sportello e preferiscono effettuare le operazioni tramite pc, tablet o smartphone. In futuro potrebbe, quindi, non essere più necessario disporre di un conto corrente aperto presso una filiale fisica ed il processo in atto va in questa direzione: i maggiori Istituti stanno già riducendo il personale ogni anno con la conseguente chiusura di filiali sul territorio. Il mondo che si prospetta sarà, quindi, focalizzato su un modello di business digitale con costi sempre più ridotti e, se nel breve termine potrebbe essere un problema per le classi d’età più anziane, nel lungo la mentalità giovane e dinamica prenderà il sopravvento sulla lentezza e burocrazia tipica bancaria.
Variabili da tenere in considerazione nella scelta del nuovo conto corrente:
- Solidità dell’Istituto di Credito
- Costo canone annuo fisso
- Costo singola operazione
- Numero operazioni incluse nel canone fisso
- Eventuale tasso agevolato
- Tassi debitori e CDF (nel caso di fido)
- Costo Pagobancomat e/o carte di credito
- Costo annuo del dossier titoli
- Commissioni di negoziazione strumenti finanziari (nel caso di disponibilità finanziarie)
- Comodità di utilizzo (online o sportello)
- Eventuale costo della piattaforma online
 
Per alcune di queste variabili è sufficiente una ricerca online, mentre su alcuni aspetti è consigliato rivolgersi ad un esperto, soprattutto su aspetti qualitativi bancari, anche alla luce della recente normativa sul bail-in (fallimento delle banche) ed il pessimismo sulla solidità di alcuni Istituti.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulente finanziario indipendente

Studio Ifa Brescia - Brescia (BS)

Studio Ifa Brescia

Consulenti Finanziari / Consulenza finanziaria indipendente

Via Andrea Gosa 184

25085 - Brescia (BS)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Questione di...Welfare aziendale

Feeling possibile attraverso il premio di produttività per usufruire di vantaggiosi benefici fiscali e contributivi

Continua

APe Volontaria e RITA

Con l'entrata in vigore dell’APe Volontaria si sblocca anche RITA, la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Di cosa si tratta e come funziona?

Continua

La Direzione Finanziaria in outsourcing

Uno strumento concreto ed efficiente per ottimizzare l’area finanziaria aziendale

Continua

APe Volontaria: quanto conviene?

Per coloro che sono in possesso dei requisiti di accesso, si pongono una serie di considerazioni sulla convenienza della misura

Continua

APe Volontaria: a settembre i Decreti Attuativi

Dopo mesi di attesa è arrivato il consenso dal Consiglio di Stato: il Decreto sull’Anticipo Pensionistico Volontario è finalmente alle battute finali.

Continua

L’ETF: uno strumento finanziario poco compreso

Conosciamo veramente gli strumenti finanziari utilizzabili per i nostri risparmi oppure ci affidiamo solo a quelli proposti dalle Banche?

Continua

Il Merito Creditizio Aziendale

Conoscere il proprio merito creditizio finanziario permette all’azienda di avere maggiore consapevolezza di sé e poter meglio negoziare con le banche

Continua

Ape sociale e Ape precoci: vademecum

Tempi stringenti per la presentazione delle domande: scadenza 15 luglio per i soggetti che maturano i requisiti nel 2017

Continua

Surroga surroga surroga...

Nonostante i mutui già surrogati siano stati moltissimi, resta ancora qualcuno che non ha valutato quest’opportunità!

Continua

PIR: è tutto oro quello che luccica?

Cosa valutare per effettuare una scelta di investimento consapevole

Continua

Aziende: gli oneri finanziari sul credito sono troppo elevati

Spesso i tassi di interesse sono superiori rispetto al merito creditizio reale (rating)

Continua

Investire con consapevolezza è possibile?

In materia di investimenti c’è un mondo da scoprire e l’informazione è estremamente importante per non incorrere in rischi troppo elevati

Continua

Pignorabilità delle Polizze Unit Linked

Una nuova sentenza della Corte d’Appello di Bologna in merito alla pignorabilità delle Polizze Unit Linked

Continua

Mutui: come scegliere il più conveniente

La selezione di un nuovo mutuo richiede competenze ed è difficile avere la certezza che il proprio intermediario proponga l’offerta più efficiente

Continua