Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

I disturbi del Comportamento Alimentare (DCA)

Decifrare le nostre emozioni per vivere meglio

I disturbi del Comportamento Alimentare  (DCA) - Decifrare le nostre emozioni per vivere meglio

I DCA   si instaurano a partire da  una situazione depressiva   e si manifestano sia  attraverso    comportamenti alimentari di tipo restrittivo, che con  un’alimentazione sregolata ed eccessiva. Rappresentano  un’epidemia sociale,  una patologia rilevante in continua evoluzione.   

 

Il Ministero della Sanità si esprime in termini di allarme sociale,  è difficile infatti, valutare l’entità  di questo disturbo poiché gran parte di coloro che ne soffrono  celano  il problema e non raggiungono i  Centri di cura. 

 

I DCA possono essere raffigurati come un iceberg: la punta  emergente   è costituita dal rifiuto del cibo, dal timore quasi ossessivo di introdurre nel corpo  eccessive  calorie, dal bisogno incessante di movimento  (anoressia),  da un’ ingestione incontrollata di cibo, cui fa seguito il  vomito provocato (bulimia), così come  da un’assunzione smodata di cibo, cui deriva un  forte aumento ponderale (sovrappeso e obesità). 

 

I sintomi, pur così differenti, rappresentano due facce della stessa medaglia. 

 

La parte sommersa dell’iceberg è il luogo ove  releghiamo  le emozioni, il disagio, le frustrazioni e la sofferenza derivante da  traumi  subiti. 

 

I DCA nascono nella psiche e si manifestano attraverso il corpo, alla ricerca di un canale per esprimere il dolore. Secondo la Bruch, ne soffrono “individui che abusano della funzione alimentare nei loro sforzi di risolvere o camuffare problemi della vita di cui sentono di non sapere altrimenti venire a capo”. 

 

E' importante cogliere  già nei giovani adolescenti  l’espressione del  malessere, spesso derivante dal  non sentirsi all'altezza di competere con i modelli che la nostra società, a struttura narcisistica,  ritiene vincenti. 

 

Il  contesto sociale  appare oggi, infatti, fluido ed incerto; il sociologo contemporaneo Bauman riconosce  una “società liquida”, nella quale  mancherebbero punti di riferimento stabili. 

 

Se i figli avvertono pressioni, affinché perseguano  riuscita, successo e perfezionismo, il disagio viene a radicarsi profondamente. Spesso le famiglie esercitano inconsapevolmente aspettative troppo rigide nei confronti di un figlio che  faticano a considerare  “altro da sé”. 

 

Qualora i genitori osservino sul nascere i segnali di una patologia che si indirizza verso un comportamento alimentare alterato, piuttosto che sottolineare il sintomo (DCA) dovrebbero tentare di capire il mondo interno del figlio e il sottostante disturbo emotivo che lo alimenta. 

 

In conclusione, se le  emozioni  vengono percepite, comunicate  e comprese,  deriverà un inferiore  bisogno di ricorrere al cibo, nel  goffo tentativo  di risolvere i   conflitti.   

 

La psicoterapia offre in tal senso uno spazio privilegiato di ascolto, ove  esprimere e rielaborare i nuclei profondi, ancora attivi, derivanti da fasi dello sviluppo non risolte. 

 

E’ solo  prendendo coscienza di come si sono articolate le fasi fondamentali della nostra vita - comprese tra la nascita e i 6 anni – e  “ lavorando”  sugli aspetti irrisolti, liberando nuove energie psichiche, che è possibile pervenire ad un  adattamento   rinunciando così al  sintomo.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Il Coping

Quali strategie risultano più efficaci per "vincere la sfida" e superare la crisi

Continua

Il rilassamento

Una metodica per aumentare il nostro potere interiore

Continua

Una risorsa per vivere meglio: essere positivi!

L’utilità del counseling psicologico. “L’incertezza può essere scomoda, ma la sua ammissione genera fiducia"

Continua