Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

I security contractors non sono mercenari

I security contrators non hanno nulla a che vedere con i mercenari in quanto non prendono parte alle ostilità

I security contractors non sono mercenari - I security contrators non hanno nulla a che vedere con i mercenari in quanto non prendono parte alle ostilità

Ricordiamo tutti i tragici ultimi momenti, in Iraq, della vita del nostro connazionale Fabrizio Quattrocchi, ripresi dalla telecamera di uno dei membri del gruppo dei suoi carnefici. 

Venne successivamente istruito un procedimento penale per reclutamento di mercenari, reato previsto e punito dall’art. 288 c.p.. 

La Corte di Assise di Bari, con la sentenza n. 7 del 2010, assolse gli imputati così statuendo: 

“L'art. 288 c.p. reprime l'arruolamento e l'armamento dei c.d. mercenari, cioè coloro i quali, dietro corrispettivo economico o altra utilità o comunque avendone accettato la promessa, combattono in un conflitto armato nel territorio comunque controllato da uno Stato estero o partecipano ad un'azione preordinata e violenta diretta a mutare l'ordine costituzionale o a violare l'integrità territoriale di uno Stato estero. Per converso, non rientra nell'ambito di applicazione di tale disposizione l'arruolamento dei c.d. operatori di sicurezza, cioè coloro i quali limitano strettamente la loro attività alle esigenze di tutela delle persone scortate, senza possibilità di ingerirsi in eventuali scontri tra milizie locali e forze militari della coalizione.”  

Tale orientamento non è stato superato da successive pronunce di senso contrario e rimane un importante punto di riferimento sulla questione della distinzione tra “security contractor” e mercenario. 

 

È opportuno aggiungere, inoltre, che la medesima pronuncia precisa la sola punibilità di chi arruola o arma mercenari sul territorio nazionale affinchè prestino servizio per lo straniero , non di chi sceglie di praticare tale professione. 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Possessori di armi: occhio alle foto sui Social

E' bene che chi possiede armi mantenga un profilo sobrio sui Social Netwok

Continua

Dove si consuma un cybercrime

Nell'accesso abusivo a sistema informatico il reato è consumato nel luogo dove è installato il computer del colpevole

Continua

Mancato rinnovo del porto d'armi da difesa

Se la Prefettura non intende rinnovare il porto di pistola per difesa personale deve spiegare cosa è cambiato rispetto al passato

Continua