Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Privacy specialist e Data Protection Officer

Varato il piano ispettivo del Garante Privacy

Nelle scorse settimane l'Autorità ha varato il piano ispettivo per il primo semestre 2017 che prevede nuovi ambiti di intervento

Varato il piano ispettivo del Garante Privacy - Nelle scorse settimane l'Autorità ha varato il piano ispettivo per il primo semestre 2017 che prevede nuovi ambiti di intervento

E' stato varato il piano semestrale inerente l'attività ispettiva dell'Autorità Garante Privacy che, anche in collaborazione con il Nucleo speciale privacy della Guardia di finanza, si concentrerà  su alcuni ambiti specifici (ma non solo).
In particolare per il primo semsetre del 2017 la pianificazione prevede interventi ispettivi  sui trattamenti di dati effettuati per il rilascio dell'identità digitale ai cittadini italiani,  sulle società che operano nel settore del telemarketing, sul sistema informativo dell'Istat e sui trattamenti di dati effettuati per il rilascio dei visti da parte dei Consolati italiani all'estero. 


Le ispezioni  non saranno legate esclusivamente i settori precedentemente indicati ma, come di consueto, verteranno anche sulle istruttorie avviate su segnalazione,  reclamo o  ricorso dei soggetti interessati. Resta sempre alta l'attenzione sulle verifiche inerenti L'obbligo di notificazione, il rispetto delle prescrizioni relativi  ad informative e consensi e l'adozione delle misure di sicurezza e di altre incombenze previste dalla norma o dai provvedimenti dell'Autorità. 


Si ricorda che l'attuale Codice Privacy prevede sanzioni di natura amministrativa e penale, e che, in determinati casi, si potrebbe anche essere chiamati a risarcimento del danno cagionato.
Risulta fondamentale verificare la corretta adozione delle misure minime di sicurezza previste dal codice privacy e dall'allegato tecncico B), oltre che l'adozione di specifiche prescrizioni imposte dai vari provvedimenti dell'Autorità Garante ad esempio  in ambito videosorveglianza, amministratori di sistema, linee guida inerenti regolamento utilizzo posta elettronica e web,  marketing e contrasto allo spam.
E' indubbiamente utile che ogni titolare del trattamento effettui delle periodiche attività di audit dei processi e dei trattamenti effettuati in modo da poter prevenire o correggere eventuali criticità o non conformità. 


NB. Il presente articolo rappresenta un inquadramento generale della tematica trattata, non ha il valore di un parere professionale su specifiche situazioni concrete che devono essere analizzate caso per caso.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Privacy specialist e Data Protection Officer

Dr. Marco Trombadore - Roma (RM)

Dr. Marco Trombadore

Consulenti aziendali / Privacy specialist e Data Protection Officer

Via Taine 51

00133 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Privacy ed imprese: sintesi dei principali ruoli

Elementi basilari in ambito privacy: chi sono il titolare, il responsabile e l'incaricato? Cosa si intende per trattamento dati e come si definiscono?

Continua

Videosorveglianza: alcuni degli errori più comuni

La videosorveglianza è un trattamento dati; si devono quindi applicare delle precise prescrizioni. Ecco alcuni degli errori più comuni

Continua

Privacy e imprese: non si gioca ai magistrati

Non si devono mai sottovalutare i principi di liceità, proporzionalità, non eccedenza, pertinenza del trattamento dati anche nelle azioni difensive

Continua