Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto tributario

Questionari fiscali e preclusioni processuali

Il Fisco può inviare al contribuente questionari per reperire informazioni utili per l`accertamento

Questionari fiscali e preclusioni processuali - Il Fisco può inviare al contribuente questionari per reperire informazioni utili per l`accertamento

Il Fisco, nell’esercizio della sua attività di controllo e di accertamento, può inviare al fortunato contribuente su cui ha posto la propria attenzione, appositi questionari tesi a reperire informazioni utili per l’accertamento, il tutto ai sensi dell’art. 32, comma 4 DPR 600/73. 

 

Se il contribuente non risponde, ecco che si verificano preclusioni a suo danno, nell’eventuale futuro processo tribuario. Cioè, il contribuente non potrà utilizzare a proprio favore elementi determinanti per l’accertamento, non prodotti a suo tempo (art. 32, penultimo comma DPR 600/73), a meno che non vi siano delle valide ragioni a sua giustificazioni (art. 34, ultimo comma DPR 600/73). 

 

Dulcis in fundo: nel caso poi in cui i questionari facciano seguito all’omessa dichiarazione dei redditi, ecco che tale situazione fonda, ancor di più, ove ve ne fosse mail il bisogno, la fattispecie dell’accertamento induttivo di cui all’art. 39, comma 2 del DPR 600/73, nella quale ipotesi il Fisco può accertare in capo al contribuente un reddito presunto, senza andare troppo per il sottile, dovendosi, però, in ogni caso, rispettare il fondamentale principio di capacità contributiva di cui all’art. 53 della Costituzione.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto tributario

Avv. Teresina Procopio - Parma (PR)

Avv. Teresina Procopio

Avvocati / Civile

Galleria Bassa Dei Magnani, 7

43100 - Parma (PR)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Nulla la cartella che non "spiega" gli interessi

Se non sono indicati i criteri di calcolo degli interessi la cartella può essere annullata

Continua

Lavoro occasionale abusivo: gravi le sanzioni

L'Ispettorato nazionale del lavoro precisa il grave regime sanzionatorio vigente nell'ipotesi di supero dei limiti per il lavoro occasionale

Continua

Tutela dell'abitazione nei confronti di Equitalia

Sussistono dei precisi limiti legislativi a tutela dell'abitazione che inibiscono l'azione esecutiva di Equitalia

Continua

Effetti penali della rottamazione Equitalia

La cosiddetta “rottamazione” delle cartelle esattoriali (art. 6 d.l. 193/2016) può avere dei benefici effetti sul fronte dei reati tributari

Continua

Nulla la notifica di Equitalia via pec

Nulla la notifica Equitalia via pec, se la copia della cartella è un semplice pdf

Continua

No tutela penale per il mantenimento dei figli conviventi

Secondo la Cassazione il mancato mantenimento dei figli di ex conviventi non è sanzionabile penalmente

Continua

Sfratto: canoni dovuti anche se l'immobile ha vizi

Secondo il Tribunale di Milano, nonostante l'immobile preso in locazione abbia dei vizi, l'inquilino deve pagare i relativi canoni

Continua

Unioni Civili: approvati i decreti legislativi

Il Governo ha approvato i decreti legislativi attuativi della legge delega sulle unioni civili

Continua

Accertamenti fiscali di fine anno: rischio nullità

Gli accertamenti fiscali di fine anno sono a rischio di nullità se non viene rispettato il termine di 60 giorni per le memorie difensive

Continua